Qantas e Jetstar ritornano con i voli internazionali dalla fine di ottobre 2021

il

QANTAS Airways ha fatto questo annuncio:

I voli per la maggior parte delle destinazioni internazionali riprenderanno ora alla fine di ottobre 2021
Trans-Tasman volerà a salire a partire da luglio 2021
Nuova flessibilità per le prenotazioni internazionali, con cambi di data di volo illimitati
QANTAS Airways e Jetstar Airways stanno ora pianificando di riavviare i voli passeggeri internazionali regolari verso la maggior parte delle destinazioni dal 31 ottobre 2021, un’estensione di quattro mesi rispetto alla precedente stima di luglio, che era in vigore da metà 2020.

La modifica della data è in linea con il periodo di tempo previsto per il completamento effettivo del lancio del vaccino COVID-19 in Australia.

La capacità sarà inferiore ai livelli pre-COVID, con frequenze e tipo di aeromobile schierati su ciascuna rotta in linea con il previsto recupero del volo internazionale. La capacità internazionale non dovrebbe riprendersi completamente fino al 2024.

Il Gruppo resta in stretta consultazione con il Governo Federale in merito alla riapertura dei confini internazionali e manterrà aggiornati i clienti qualora fossero necessari ulteriori adeguamenti.

QANTAS sta valutando l’uso delle app di pass sanitari digitali per supportare la ripresa dei viaggi internazionali protetti da COVID. Le app per smartphone CommonPass e IATA Travel Pass sono in fase di sperimentazione sui voli di rimpatrio internazionali della compagnia aerea.

Rete QANTAS

QANTAS prevede di riprendere i voli verso 22 delle sue 25 destinazioni internazionali pre-COVID, tra cui Los Angeles, Londra, Singapore e Johannesburg a partire dal 31 ottobre 2021.

QANTAS inizialmente non riprenderà i voli diretti per New York, Santiago e Osaka, ma resta impegnata a volare verso queste tre destinazioni. Nel frattempo, i clienti potranno volare verso queste destinazioni con accordi in code-share o oneworld con le compagnie aeree partner.

Rete Jetstar

Jetstar prevede di riprendere i voli verso tutte le sue 13 destinazioni internazionali. Le frequenze saranno adeguate in linea con il previsto recupero del volo internazionale.

Trans-Tasman

QANTAS e Jetstar stanno pianificando un aumento significativo dei voli da e per la Nuova Zelanda a partire dal 1 ° luglio 2021.

Il Gruppo ha la capacità di rispondere alle bolle di viaggio che possono aprirsi.

In altre notizie, il Gruppo QANTAS ha pubblicato questa relazione finanziaria:
Perdita sottostante prima delle imposte: $ 1,03 miliardi
Perdita prima delle imposte: 1,47 miliardi di dollari
Impatto sulle entrate di 6,9 miliardi di dollari dalla crisi di COVID-19 nel primo semestre (in calo del 75%)
Flusso di cassa operativo sottostante: 1,05 miliardi di dollari
Liquidità totale di $ 4,2 miliardi, fornendo capitale per la ristrutturazione e tampone contro l’incertezza
Compagnie aeree nazionali che generano un flusso di cassa sottostante positivo
Le perdite in Qantas International sono compensate dalla performance record di Qantas Freight
Continua forte generazione di cassa da parte di Qantas Loyalty
Programma di ristrutturazione in corso per fornire 0,6 miliardi di dollari di vantaggi in termini di costi nel FY21
I voli internazionali ora mirano a ricominciare a fine ottobre 2021
Il gruppo Qantas ha continuato a gestire gli impatti della crisi COVID in quanto posiziona la società per il recupero e il risanamento dei bilanci.

Nel periodo di sei mesi – che ha coperto il blocco prolungato del Victoria e la chiusura delle frontiere a livello nazionale – il Gruppo è riuscito a limitare un calo delle entrate di 6,9 miliardi di dollari a una perdita sottostante prima delle tasse di 1,03 miliardi di dollari.

Il Gruppo ha generato un EBITDA sottostante di $ 86 milioni, riflettendo la fondamentale resilienza del portafoglio.

La perdita legale del gruppo prima delle imposte è stata di 1,47 miliardi di dollari. Ciò includeva ulteriori costi di ridondanza e ristrutturazione per 284 milioni di dollari (oltre ai 642 milioni di dollari previsti nel FY20) e un’ulteriore svalutazione di 71 milioni di dollari della flotta A380 in linea con il suo valore di mercato in dollari australiani.

COMMENTI DEL CEO

Il CEO di Qantas Group Alan Joyce ha dichiarato: “Queste cifre sono nette ma non sorprendenti.

“Durante la metà abbiamo assistito alla seconda ondata in Victoria e alle più severe restrizioni sui viaggi nazionali dall’inizio della pandemia. Praticamente tutti i nostri voli internazionali e il 70% dei voli nazionali si sono interrotti e con essi sono andati i tre quarti dei nostri ricavi.

“Nonostante le enormi sfide, questi risultati mostrano la forza di fondo del Gruppo.

“Quando abbiamo avuto l’opportunità di volare sul territorio nazionale, abbiamo visto una significativa domanda di viaggi repressa e generato un flusso di cassa positivo.

“Qantas Loyalty aveva ancora un reddito significativo perché il programma si è evoluto fino a raggiungere la fase in cui la stragrande maggioranza dei punti viene guadagnata dall’attività sul campo. Qantas Freight ha ottenuto un risultato record ed è stata una copertura naturale per la mancanza di voli passeggeri internazionali, che ha creato una carenza di spazio per il carico a livello globale.

“Questi fattori non hanno potuto superare il massiccio impatto di questa crisi, ma l’hanno attenuato.

Abbiamo mantenuto un alto livello di liquidità perché siamo stati rapidi a tagliare i costi e perché siamo stati in grado di raccogliere debito e capitale proprio. Questo ci dà il respiro per affrontare i livelli di incertezza che stiamo ancora affrontando e il finanziamento per la ristrutturazione che alla fine accelererà la nostra ripresa.

“Le nostre priorità rimangono la sicurezza di tutti coloro che viaggiano con noi, riportando al lavoro quante più persone possibile e generando un flusso di cassa positivo per riparare il nostro bilancio.

“Il lancio del vaccino COVID in Australia richiederà tempo, ma il fatto che sia in corso ci dà maggiori certezze. Più certezza che i confini nazionali possano rimanere aperti perché i lavoratori in prima linea e in quarantena saranno vaccinati nel giro di poche settimane. E più certezza che i confini internazionali potranno aprirsi quando il rollout a livello nazionale sarà effettivamente completato entro la fine di ottobre “.

GRUPPO DOMESTICO

Le operazioni di volo nazionali del Gruppo attraverso Qantas, QantasLink e Jetstar hanno generato un flusso di cassa sottostante positivo nonostante un calo di circa il 70% sia dei ricavi che della capacità.

L’EBITDA sottostante è stato positivo per $ 71 milioni, con deprezzamento e ammortamento che hanno portato a una perdita EBIT di $ 407 milioni.

Il miglioramento dei processi di pianificazione ha consentito rapidi cambiamenti alla rete e alla pianificazione che riducono al minimo l’esposizione a chiusure improvvise dei confini e massimizzano le opportunità di guadagno all’interno di un mosaico di restrizioni. Sono state annunciate ventitré nuove rotte nazionali in risposta ai mutevoli modelli di domanda mentre le persone cercavano opportunità di viaggiare all’interno dell’Australia. Altre nuove rotte sono previste nella seconda metà.

La continua domanda dal settore delle risorse ha fornito un forte flusso di cassa, con quattro Airbus A320 aggiuntivi spostati nell’Australia occidentale per sostenere la crescita.

Una ristrutturazione più ampia offrirà miglioramenti significativi e continui dei costi unitari a Qantas e Jetstar, con ulteriori riduzioni dei costi da realizzare nella seconda metà.

La quota di mercato nazionale del Gruppo è salita a circa il 70%, aiutata dall’aggiunta di oltre 20 grandi conti societari e dalla crescita delle piccole e medie imprese che scelgono in particolare Qantas.

Sia Qantas che Jetstar hanno registrato una domanda per il tempo libero estremamente forte durante i periodi in cui le restrizioni di viaggio sono diminuite. Jetstar ha visto triplicare le prenotazioni a novembre, con oltre 250.000 prenotazioni durante l’attività di vendita.

GRUPPO INTERNAZIONALE E MERCI

Le continue chiusure delle frontiere hanno significato che le operazioni internazionali sono rimaste fondamentalmente radicate per tutto il primo semestre, con una perdita di EBITDA sottostante di $ 86 milioni per Group International, con ammortamenti che hanno portato questa perdita a $ 549 milioni. Ciò è stato principalmente determinato dal costo di trasporto delle attività in queste attività, ma in parte compensato da una performance record di Qantas Freight.

La mancanza di voli passeggeri ha creato una temporanea carenza globale di spazio per le merci in un momento in cui anche il commercio elettronico è in aumento, su cui Qantas Freight è stata in grado di capitalizzare. Sebbene ciò si attenuerà con la ripresa di un maggior numero di servizi passeggeri internazionali, si prevede che gran parte dell’aumento della domanda di commercio elettronico continuerà.

Qantas Freight ha ricevuto il suo primo di tre Airbus A321 cargo in ottobre, portando la sua flotta operativa totale a 19. Inoltre, alcuni A330 e 787 passeggeri del Gruppo vengono utilizzati per operazioni di solo trasporto merci.

I servizi di rimpatrio operati per conto del governo australiano, oltre ai voli per la Nuova Zelanda come parte di un accordo di bolla unidirezionale, hanno fatto sì che il Gruppo Qantas operasse l’8% dei suoi voli pre-COVID, fornendo un’importante prontezza operativa per l’eventuale apertura delle frontiere .

Le compagnie aeree Jetstar in Asia hanno avuto i loro impatti relativi al COVID, che non potevano essere attenuati nella stessa misura delle parti del Gruppo con sede in Australia. In risposta, i flussi di cassa in uscita e le dimensioni della flotta vengono ridotti, inclusi sei aeromobili A320 di Jetstar Japan che saranno trasferiti sul mercato interno australiano, date opportunità a livello locale per voli positivi in ​​contanti.

FEDELTÀ QANTAS

Qantas Loyalty ha generato un forte contributo in contanti di $ 454 milioni nonostante le limitazioni sui riscatti dei viaggi e un calo del 10% della spesa totale con carta di credito per le carte di credito che guadagnano punti Qantas, due dei suoi principali fattori di reddito.

I guadagni sottostanti prima degli interessi e delle tasse sono stati di $ 125 milioni (in calo del 29% rispetto al pre-COVID).

La performance di Loyalty ha mostrato i vantaggi della diversificazione del programma negli ultimi anni, così come gli alti livelli di coinvolgimento dei membri che continuano a guadagnare punti sul campo.

L’assicurazione sanitaria Qantas è cresciuta in un mercato generalmente statico e nel dicembre 2020 è stata lanciata un’espansione nell’assicurazione sulla casa. I cambiamenti nel comportamento dei consumatori durante il blocco hanno visto ricavi record per Qantas Wine (+ 74%) e Qantas Rewards Store (+ 41%) .

I Frequent Flyer continuano a dare la priorità all’uso dei loro punti per i viaggi, con livelli record di riscatti per i voli (fino a 2,5 volte) quando le restrizioni sui viaggi nazionali sono diminuite a novembre. Si prevede un ulteriore picco una volta che riprenderanno i viaggi internazionali, il che determinerà anche i guadagni.

Qantas Loyalty ha firmato accordi pluriennali con tre delle principali banche, inclusa una significativa espansione con Commonwealth Bank che verrà implementata entro la fine dell’anno solare. A metà del 2021 verrà lanciata anche una nuova e molto più ampia partnership con Accor.

CURA DEI CLIENTI

La cura dei clienti rimane fondamentale, concentrandosi sulla creazione di ambienti sicuri per COVID in Qantas e Jetstar e offrendo alti livelli di flessibilità per aiutare a compensare l’incertezza sui confini. Le recenti iniziative e miglioramenti includono:

Fly Well – utilizzando la tecnologia per ridurre al minimo il contatto fisico negli aeroporti; allontanamento sociale nelle lounge; fornitura di maschere e salviettine igienizzanti a bordo; e una migliore pulizia in tutto. (Il programma alleato Work Well applica i principi di protezione COVID per i dipendenti sia in prima linea che in ruoli di ufficio.)
Vola flessibile: offre cambi di data illimitati su tutte le tariffe nazionali e internazionali di Qantas almeno fino a febbraio 2022, rimuovendo la più grande barriera alla prenotazione mentre persiste l’incertezza del confine.
Ricompensare la fedeltà – un ulteriore status di 12 mesi conserva l’offerta per Frequent Flyer; offrire lo status match ai membri di alto livello di altri programmi di compagnie aeree; e aumentare del 50% il numero di posti premio sui voli nazionali.
Migliore rapporto qualità-prezzo: estensione del servizio di bevande gratuite su tutti i voli nazionali Qantas, oltre alle inclusioni esistenti come il Wi-Fi gratuito sui 737; i clienti idonei hanno accesso a 35 lounge nazionali rispetto alle sette del principale concorrente; Tariffe nazionali Jetstar a partire da $ 19.
Estensione dei voucher di volo – Qantas ha esteso i voucher di credito per consentire i viaggi fino al 31 dicembre 2023 su voli nazionali o internazionali, con Jetstar che fa lo stesso per i voucher emessi a causa di interruzioni COVID-19.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.