Alitalia alla Commissione Trasporti della Camera dei Deputati. Audizione del Ministro Giorgetti


#ALITALIA, ‘IX Commissione CAMERA DEI DEPUTATI’ su piano ITA: ‘TRASFERIMENTO #AVIATION E TUTELA LAVORATORI’(Public Policy) –

Roma, 17 mar – La commissione Trasporti della Camera, dopo l’audizione questa mattina del ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, ha espresso il suo parere sul piano industriale della Newco Ita (Italia Trasporto Aereo Spa) con specifiche osservazioni.

FdI ha votato contrariamente.

Nel parere messo a punto dal relatore Luciano Nobili (Iv) si chiede che “si valuti di assumere ogni necessaria iniziativa per assicurare la conclusione in tempi rapidi dellamministrazione straordinaria di Alitalia, posto che – pur riconoscendo il principio di discontinuità – la conclusione di tale procedura con la definizione delle modalità di cessione degli asset, in linea con quanto risulterà possibile a seguito dellinterlocuzione con la Commissione europea, costituisce obiettivamente un presupposto essenziale per consentire ad Ita di acquisire gli asset necessari ad entrare sul mercato a pieno titolo”.

Viene chiesto anche di prevedere “in particolare ogni iniziativa per assicurare il rapido trasferimento in particolare dellasset aviation, in modo da non compromettere lingente impegno di risorse pubbliche nella nuova compagnia e limpianto del piano industriale presentato con il fine di mettere in campo una compagnia che sia dinamica, agile, forte, capace di accompagnare la ripartenza post Covid del Paese, con particolare riguardo al settore del turismo, sul quale lItalia deve puntare con forza; a tal fine si auspica che linterlocuzione con la Commissione europea tenga conto di questi aspetti e consenta di addivenire celermente al trasferimento dellaviation”.

Poi, “in considerazione dellesigenza che il Governo assicuri massima attenzione ed un impegno straordinario sulla vicenda dei lavoratori di Alitalia”, il parere chiede che “si prevedano adeguate forme di accompagnamento agevolato alla pensione per i lavoratori della società Alitalia Spa e delle altre società del gruppo contestualmente a misure contributive adeguate ai fini pensionistici”; e “al fine di assicurare la tutela dei livelli occupazionali”, chiede che “si assumano le necessarie iniziative al fine di garantire la disponibilità di ammortizzatori sociali idonei a fronteggiare le specifiche necessità del comparto del trasporto aereo, almeno fino alla realizzazione della strategia di reintegro dei lavoratori prevista dal piano, prevedendo a tal fine anche un adeguato intervento di sostegno finanziario straordinario per il 2021 del Fsta (Fondo di solidarietà del trasporto aereo)”.

La commissione Trasporti chiede l’adozione di “ogni iniziativa affinché la discontinuità richiesta dalla Commissione europea non comporti una diversità di trattamento penalizzante per la nuova realtà industriale rispetto ai concorrenti, ad esempio con riferimento alla possibilità di acquisire il marchio Alitalia”; e che “si favoriscano le modalità, come indicato nel piano industriale, per realizzare leventuale alleanza commerciale con un forte partner europeo, che potrebbe poi trasformarsi in una partnership industriale con ingresso nel capitale sociale di Ita, che appare assolutamente necessaria per assicurare un plausibile sviluppo profittevole della compagnia medesima, evitandone lisolamento che ha sicuramente contribuito al fallimento del progetto Alitalia Sai”.

Il parere della IX commissione di Montecitorio chiede anche che “si valuti lopportunità di assumere le necessarie iniziative per assicurare in tempi quanto più rapidi possibili le necessarie infrastrutture per lagevole frequentazione degli scali aeroportuali con particolare riferimento alle connessioni in alta velocità ferroviaria con gli aeroporti di Fiumicino e Linate in modo da assicurare quellintegrazione modale necessaria per garantire un pieno e soddisfacente sviluppo di tali aeroporti”; che “si valuti nella fase di realizzazione del piano anche lelaborazione di una strategia di medio periodo che incorpori lipotesi che la pandemia da Covid-19 non si concluda in tempi brevi o produca effetti perduranti nel tempo”.

Secondo il parere, inoltre, una specifica parte del piano industriale dovrebbe essere dedicata “allo sviluppo del settore cargo, sfruttando i potenziali hub logistici presenti sul territorio nazionale (come l’aeroporto di Milano-Malpensa), rafforzando la presenza italiana su un mercato attualmente appannaggio di compagnie straniere”.

Infine, “in merito alla richiesta di dismissione degli slot”, si chiede di valutare “di assumere iniziative per evitare penalizzazioni, in considerazione del fatto che lItalia è in Europa tra i paesi che hanno maggiormente liberalizzato nel settore del trasporto aereo”. (Public Policy)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.