Qantas crede di ritornare in positivo nel secondo semestre 2021

il

Qantas riporta le peformance finanziarie:

ha ottenuto una ripresa interna favorendo una forte generazione di cassa.
Free cash flow legale positivo per il 2H21; EBIT sottostante Jetstar positivo ad aprile.
EBITDA sottostante di $ 400-450 milioni previsto nel FY21.
Forte posizione di liquidità totale di $ 4,0 miliardi [1].
L’indebitamento netto ha raggiunto il picco e sta iniziando a diminuire.
Previsione di una perdita legale al lordo delle imposte di oltre $ 2 miliardi nel FY21.
Qantas Loyalty torna alla crescita degli utili nel 2H21.
Presupposto rivisto per il ritorno graduale dei voli internazionali di materiale dalla fine di dicembre 2021 in poi.
Programma di recupero in corso per fornire una riduzione dei costi continua di $ 600 milioni nel FY21.
Un forte rimbalzo della domanda di viaggi interni e le prestazioni delle sue divisioni Freight e Loyalty continuano a guidare la ripresa del Gruppo Qantas dagli impatti del COVID-19.

Sulla base delle attuali condizioni commerciali, il Gruppo prevede un flusso di cassa libero legale positivo per la seconda metà del FY21. I livelli di indebitamento netto hanno raggiunto il picco a febbraio a 6,4 miliardi di dollari e dovrebbero essere inferiori a dicembre (6,05 miliardi di dollari) entro la fine dell’anno finanziario.

I livelli di liquidità rimangono forti con fondi totali per $ 4,0 miliardi, inclusi $ 2,4 miliardi di liquidità e $ 1,6 miliardi di linee di debito non utilizzate al 30 aprile 2021.

Si prevede che la perdita totale di ricavi per il Gruppo dall’inizio di COVID [2] raggiungerà i 16 miliardi di dollari entro la fine del FY21, tuttavia il ruolo della domanda di viaggi interni nella ripresa del Gruppo è evidenziato dal fatto che si prevedono entrate derivanti dai voli nazionali quasi raddoppiare tra la prima e la seconda metà di quest’anno finanziario.

Supponendo che non vi siano ulteriori blocchi o significative restrizioni sui viaggi nazionali, il Gruppo prevede di avere un EBITDA sottostante positivo compreso tra 400 e 450 milioni di dollari per il FY21. A livello legale prima delle imposte, il Gruppo si aspetta ancora una perdita superiore a $ 2 miliardi, che include i costi significativi associati a licenziamenti annunciati in precedenza, svalutazioni di aeromobili e ammortamenti non monetari.

SETTORE NAZIONALE

La fiducia dei consumatori nei viaggi interni si sta dimostrando più resiliente rispetto a prima durante la pandemia, nonostante l’inasprimento temporaneo di alcune restrizioni alle frontiere.

Un blocco di tre giorni a Perth nel mese di aprile è costato al Gruppo circa 15 milioni di dollari in EBITDA. Ciò segue l’impatto di 29 milioni di dollari dalla chiusura di Brisbane alla fine di marzo e l’epidemia di Sydney (Northern Beaches) che ha provocato un impatto di circa 400 milioni di dollari in EBITDA per il periodo.

I viaggi aziendali, compreso il segmento delle piccole imprese, continuano a riprendersi e sono ora al 75% dei livelli pre-COVID [3] (rispetto al 65% di aprile). La domanda per il tempo libero è in forte crescita, con le vacanze internazionali differite che si convertono in più viaggi nazionali.

Il Gruppo è sulla buona strada per raggiungere il 95% della sua capacità interna pre-COVID per il quarto trimestre del FY21. Qantas e Jetstar prevedono una media rispettivamente del 107 e del 120% della loro capacità interna pre-COVID nel FY22.

Per soddisfare questa domanda, Qantas e Jetstar hanno ora rimesso in servizio tutti gli aerei domestici. Inoltre, QantasLink ha attivato otto (fino a 14) aeromobili Embraer E190 come parte del suo accordo con Alliance Airlines. Jetstar sta riattivando fino a cinque Boeing 787-8 per uso domestico e sei A320 in prestito da Jetstar Japan.

Con l’aumento della domanda nazionale di viaggi di piacere, Qantas e Jetstar hanno annunciato un totale di 38 nuove rotte dal luglio dello scorso anno.

AREA INTERNAZIONALE E MERCI

La domanda di viaggi tra l’Australia e la Nuova Zelanda si sta ricostruendo costantemente. Diverse pause e ulteriori restrizioni da entrambi i paesi in risposta a piccoli focolai hanno influito sulla fiducia, portando la capacità a essere limitata a circa il 60% dei livelli pre-COVID. Ci si aspetta che si normalizzi gradualmente, seguendo un andamento simile a quello delle principali rotte domestiche.

Tutti i Boeing 787-9 di Qantas e circa la metà dei suoi aeromobili A330 sono attivi e volano con un mix di merci, rimpatrio e servizi regolari di passeggeri.

Qantas Freight continua a fungere da copertura naturale per la flessione dei viaggi internazionali di passeggeri e la capacità di carico che normalmente porta. Si prevede che le merci supereranno le entrate ottenute nella prima metà del FY21.

Il Gruppo ha rivisto le sue aspettative per il ritorno di un livello significativo di voli internazionali da fine ottobre 2021 a fine dicembre 2021 (eccetto Trans Tasman). Ciò è in linea con la tempistica rivista del governo australiano per l’effettivo completamento del programma nazionale di vaccinazione COVID-19 e il gruppo Qantas è ottimista sul fatto che le opportunità per ulteriori bolle di viaggio con altri paesi aumenteranno in modo significativo da quel punto. Continueremo a mantenere i contatti con il governo australiano e ad adeguare le nostre ipotesi di pianificazione, se necessario.

Il costo netto in contanti per il trasporto della divisione internazionale è migliorato con la bolla di viaggio Trans Tasman a due vie e le ottime prestazioni di Freight, scendendo da $ 5 milioni a settimana a circa $ 3 milioni.

SETTORE LOYALTY QANTAS

La divisione Loyalty continua a ottenere buoni risultati, con forti entrate dai partner e un elevato coinvolgimento dei membri. È tornato a crescere, con gli utili della seconda metà che dovrebbero essere superiori alla prima metà del FY21 e al periodo precedente corrispondente nel FY20.

Il riscatto dei punti Qantas per i voli nazionali e ora Trans Tasman sta aumentando di popolarità, con livelli di riscatto superiori dell’85% nell’aprile 2021 rispetto allo stesso mese pre-COVID.

Le promozioni di status match per attirare più membri di alto livello dalla fine del 2020 hanno ora portato a quasi 20.000 richieste da parte di volantini Gold o Platinum di altre compagnie aeree.

PROGRAMMA DI RECUPERO

L’obiettivo del Gruppo di ridurre i costi annuali di almeno 1 miliardo di dollari entro il FY23 è sulla buona strada, con 600 milioni di dollari da consegnare quest’anno.

I recenti sviluppi includono:

Il novanta per cento degli esuberi associati alle 8.500 perdite di posti di lavoro (già annunciate) sono stati completati, mentre il resto è stato finalizzato entro la fine del FY21.
Un blocco salariale di due anni verrà applicato al prossimo ciclo di accordi aziendali in tutto il Gruppo, con aumenti annuali del 2% rispetto al 3% pre-COVID. La direzione sarà soggetta alle stesse condizioni salariali.
Come parte della riduzione dei costi di vendita, Qantas ridurrà le commissioni front-end pagate agli agenti di viaggio sui biglietti internazionali dal 5% all’1%. La modifica non entrerà in vigore fino a luglio 2022, dando il tempo al settore di adattarsi. Gli agenti di viaggio rimangono un partner importante e Qantas lavorerà con loro su opportunità di guadagno più ampie, in particolare attraverso la tecnologia.
L’offerta di licenziamento volontario per l’equipaggio di cabina internazionale di Qantas. Questo sarà eseguito come un programma di manifestazione di interesse e dovrebbe generare diverse centinaia di applicazioni, con il numero totale accettato per essere bilanciato con il mantenimento delle capacità chiave a lungo termine. Ciò si aggiunge alle perdite di posti di lavoro già annunciate.
Dei circa 22.000 ruoli in tutto il Gruppo, circa 16.000 sono attualmente in piedi, compreso tutto il personale nazionale, tutti i dipendenti aziendali e alcuni membri dell’equipaggio internazionale.

COMMENTO DEL CEO

Il CEO di Qantas Group Alan Joyce ha dichiarato:

“Abbiamo ancora molta strada da fare in questo recupero, ma sembra che stiamo lentamente iniziando a svoltare l’angolo.

“È fantastico vedere così tante delle nostre persone ora di nuovo al lavoro e la maggior parte della nostra flotta di nuovo in aria. La nostra strategia di ripresa mirata a puntare al volo positivo in contanti piuttosto che ai margini pre-COVID sta aiutando ad aumentare i livelli di attività e a riparare il nostro bilancio.

“Il fatto che stiamo facendo breccia nel debito di cui avevamo bisogno per superare questa crisi dimostra che l’azienda è ora su una base più sostenibile. Il motore principale è il rimbalzo dei viaggi interni, che ora sembra essere più grande di quanto non fosse prima del COVID, almeno fino alla riapertura dei confini internazionali.

“Jetstar è stato redditizio su base EBIT ad aprile, in gran parte dovuto alla forte domanda di tempo libero durante Pasqua e le vacanze scolastiche, ma è un segnale importante che siamo sulla strada giusta.

“La gestione dei costi rimane una parte fondamentale del nostro recupero, soprattutto considerando le entrate che abbiamo perso e il mercato estremamente competitivo in cui ci troviamo.

Abbiamo adattato le nostre aspettative per l’inizio dell’apertura dei confini internazionali in base alla nuova tempistica del governo, ma la nostra ipotesi fondamentale rimane la stessa: che una volta che il lancio del vaccino nazionale sarà effettivamente completato, l’Australia può e deve aprirsi. Ecco perché abbiamo allineato la data per la ripresa dei voli internazionali sul serio con un programma di vaccinazione di successo.

“Nessuno vuole perdere l’enorme successo che abbiamo avuto nella gestione di COVID, ma il lancio del vaccino cambia totalmente l’equazione. Il rischio poi capovolge per l’Australia di essere lasciata indietro quando paesi come gli Stati Uniti e il Regno Unito stanno tornando alla normalità.

“L’Australia deve mettere la stessa intensità nell’introduzione del vaccino che abbiamo imposto ai blocchi e alle restrizioni, perché solo allora avremo la sicurezza di aprirci”.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.