British Airways, Virgin Atlantic e l’aeroporto di Heathrow lancia sperimentazioni su viaggiatori totalmente vaccinati

il

VeriFLY e BA

Più tardi questa settimana i clienti che viaggiano su voli selezionati dagli Stati Uniti, dai Caraibi e dall’Europa per Londra Heathrow saranno invitati a prendere parte a una prova sperimentale per supportare il governo nell’eliminare alcune delle restrizioni più onerose per i viaggiatori che arrivano da paesi “amber list”.
I viaggiatori completamente vaccinati di tutte le nazionalità saranno in grado di presentare le proprie credenziali Covid-19 in formato digitale o cartaceo per dimostrare che lo stato di vaccinazione può essere controllato rapidamente e facilmente fuori dal confine e consentire un ingresso sicuro nel Regno Unito
I dati anonimi saranno condivisi con il governo del Regno Unito alla prima occasione, fornendo approfondimenti del mondo reale per supportare l’introduzione di uno schema per esentare dall’autoisolamento i passeggeri completamente vaccinati
I partecipanti continueranno ad aderire alle attuali restrizioni per i viaggiatori che entrano dai paesi della “lista ambra” durante il periodo di prova
Il proof of concept mira a sostenere il governo nell’introduzione di esenzioni per i viaggiatori completamente vaccinati entro il 19 luglio, consentendo al Regno Unito di raggiungere l’UE e gli Stati Uniti, che hanno già introdotto regimi simili
Sono state scelte rotte che includono Los Angeles-LAX e New York-JFK poiché i collegamenti aerei transatlantici tra gli Stati Uniti e il Regno Unito sono fondamentali per riavviare gli affari, riunire le famiglie e consentire alle persone di andare in vacanza
British Airways, Virgin Atlantic e l’aeroporto di Heathrow hanno unito le forze per dimostrare che è possibile verificare rapidamente e facilmente coloro che arrivano nel Regno Unito che sono completamente vaccinati, un processo di identificazione già in atto per i viaggi in uscita verso diversi paesi. All’inizio di questa settimana, la Germania è diventata l’ultimo paese a confermare che avrebbe accettato i viaggiatori del Regno Unito completamente vaccinati senza la necessità di mettere in quarantena. Il nuovo processo di prova nel Regno Unito, che consente ai viaggiatori in entrata di presentare il loro stato di vaccinazione completa, sosterrà il governo a portare avanti i suoi piani per rimuovere la quarantena per i passeggeri con doppia iniezione che entrano nel Regno Unito dai paesi “elenco ambra”.

L’iniziativa vedrà volontari completamente vaccinati viaggiare su voli selezionati da Atene, Los Angeles, Montego Bay e New York a Londra Heathrow, mostrando la prova del loro stato di vaccinazione. Il processo mira a rassicurare il governo che le compagnie aeree e gli aeroporti possono controllare lo stato del vaccino a monte e lontano dal confine, garantendo l’assenza di ulteriori pressioni nelle sale di immigrazione del Regno Unito. I partecipanti alla sperimentazione potranno utilizzare una corsia dedicata agli arrivi alla frontiera e i clienti British Airways potranno accedere a una tariffa scontata per i test di arrivo obbligatori.

Le credenziali di vaccinazione riconosciute a livello internazionale saranno accettate nello studio di prova, tra cui l’app NHS, la carta CDC, la certificazione digitale a livello statale degli Stati Uniti e le credenziali digitali Covid dell’UE. British Airways supporterà anche la verifica dei vaccini dei clienti tramite l’app VeriFLY e i clienti Virgin Atlantic potranno verificare il loro certificato di vaccinazione tramite un nuovo strumento di caricamento digitale, sviluppato in collaborazione con Delta Air Lines e supportato dalla tecnologia TrustAssure™. Con lo sviluppo del proof-of-concept, le opzioni per i clienti di mostrare lo stato del vaccino saranno rapidamente ampliate, attraverso formati fisici, digitali e integrati, incluso IATA Travel Pass.

Il Regno Unito ha guidato il mondo con il suo programma di vaccini di successo, che il governo ha promesso avrebbe portato alla fine delle restrizioni Covid. Ad oggi, l’86% degli adulti del Regno Unito ha ricevuto una prima dose di vaccino contro il Covid, con il 64% completamente vaccinato. I dati di Public Health England hanno mostrato che due dosi dei vaccini offrono una protezione del 79% contro l’ammalarsi della variante Delta e riducono la probabilità di aver bisogno di ricovero in ospedale del 96%.

Nonostante questo incredibile risultato, il Regno Unito non riesce a raccogliere i frutti economici e sociali, rimanendo indietro rispetto a paesi come Francia, Germania, Grecia, Portogallo, Cipro e Malta, che accettano tutti viaggiatori completamente vaccinati, compresi i residenti negli Stati Uniti, senza bisogno di quarantena. Gli Stati Uniti consentono inoltre ai residenti completamente vaccinati di evitare l’autoisolamento. Anche i dati sulla trasparenza del governo continuano a mostrare una positività molto bassa nei risultati dei test dagli arrivi nei paesi “verdi” e “ambra”, con solo lo 0,4% positivo e nessuno di loro ha avuto una variante di preoccupazione.

I rappresentanti dell’industria dei viaggi sono stati chiari sulle conseguenze per l’economia e i posti di lavoro del Regno Unito di non aprire il corridoio abbastanza rapidamente, con centinaia di persone che hanno preso parte a una giornata di azione il 23 giugno. dell’aviazione alle ambizioni del governo per la Gran Bretagna globale, che potrebbe aiutare l’industria a fornire una spinta commerciale di 204 miliardi di sterline a beneficio di ogni angolo del Regno Unito. Heathrow ha avvertito che ciò non può essere realizzato a meno che l’industria aeronautica del Regno Unito non sia supportata dalle politiche del governo per riprendere il volo il prima possibile. Sfruttando il dividendo del vaccino del paese, i ministri possono aiutare a fornire questo stimolo economico per gli esportatori in tutta la Gran Bretagna, garantendo che il Regno Unito mantenga il suo vantaggio competitivo mentre il paese esce dal blocco.

Lunedì, il primo ministro Boris Johnson ha ribadito che questo importante passo per esentare dall’autoisolamento i viaggiatori completamente vaccinati avverrà “più tardi quest’estate”, con il segretario ai trasporti Grant Shapps pronto a fornire maggiori dettagli questa settimana. Si spera che la prova del concetto incoraggi il governo a introdurre esenzioni per i viaggiatori completamente vaccinati entro il 19 luglio, consentendo al Regno Unito di raggiungere l’UE e gli Stati Uniti, che hanno già introdotto schemi simili.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.