Icelandair Group ha registrato una perdita netta di 54,9 milioni di dollari (USD) nel secondo trimestre

il

20180216_IcelandAir_Exteriors_and_Takeoff_BFI_Seattle

Punti salienti:

Ampia crescita del nostro programma di voli

15 destinazioni reintrodotte

Voli settimanali a giugno 160 vs 28 ad aprile

Numero di dipendenti a tempo pieno in aumento di 600 nel trimestre

8 aerei reintrodotti dal deposito e aggiunti 3 Boeing MAX

Notevole impatto sull’EBIT

Leggi il rapporto completo: Presentazione PowerPoint (globenewswire.com)

La compagnia aerea ha continuato:

Nel secondo trimestre Icelandair Group ha iniziato ad aumentare le sue operazioni per soddisfare l’aumento della domanda. Il trimestre ha mostrato un forte afflusso di prenotazioni per i viaggi nella seconda metà dell’anno, con conseguente cassa netta dalle attività operative di 65,0 milioni di USD rispetto ai 96,8 milioni di USD negativi nello stesso trimestre dello scorso anno. Il miglioramento anno su anno è stato di 161,8 milioni di dollari. Alla fine del trimestre la liquidità totale ammontava a USD 362,5 milioni, di cui liquidità e titoli negoziabili ammontavano a USD 190,5 milioni, in aumento di 80,6 milioni nel corso del trimestre.

I risultati operativi del secondo trimestre sono stati influenzati dall’aumento della rete di rotte internazionali e dal COVID-19. Nel trimestre sono state reintrodotte 15 destinazioni nell’orario dei voli e i voli settimanali sono passati da 28 di aprile a 160 di giugno. Realizzare un contributo positivo al profitto dai voli durante l’accelerazione è generalmente difficile e quest’anno è stato ulteriormente influenzato dalla pandemia. Il fattore di carico dei passeggeri è aumentato costantemente durante tutto il trimestre, nonostante la forte crescita dell’orario dei voli. Inoltre, la Società ha investito sostanzialmente in spese operative in preparazione di un ambizioso programma di voli per la seconda metà dell’anno per soddisfare l’aumento della domanda. Questi costi includevano la reintroduzione degli aeromobili nella flotta dopo mesi di stoccaggio, l’implementazione di tre nuovi velivoli MAX nella flotta, la formazione dei dipendenti che tornano in servizio e l’aumento della spesa pubblicitaria, che in cambio genererà guadagni nei trimestri successivi. L’EBIT del trimestre è stato negativo per 62,2 milioni di dollari, in miglioramento di 35,6 milioni di dollari tra gli anni. La perdita netta è stata di USD 54,9 milioni rispetto a USD 90,8 milioni dell’anno precedente.

I ricavi delle merci sono stati forti nel trimestre, in aumento del 35% e i volumi delle merci rimangono sui livelli pre-COVID. Le prospettive per le operazioni cargo continuano ad essere buone.

La capacità di Icelandair a luglio sarà del 43% del livello del 2019 rispetto al 15% del secondo trimestre e il fattore di carico dovrebbe aggirarsi intorno al 70% rispetto al 47% del secondo trimestre. Sulla base delle attuali prospettive, la capacità aumenterà ulteriormente ad agosto e il fattore di carico migliorerà da luglio. Tuttavia, il risultato finale dipende da come lo sviluppo della pandemia e i cambiamenti nelle restrizioni di viaggio influenzeranno la domanda.

Bogi Nils Bogason, Presidente e CEO
“Il ramp-up è iniziato: stiamo espandendo le nostre operazioni e aumentando il numero di voli ogni settimana. I risultati del secondo trimestre sono stati ancora fortemente influenzati dalla pandemia di COVID-19 e dai costi sostenuti nel trimestre associati all’avvio della rete, tuttavia, il forte flusso di prenotazioni a giugno per la seconda metà dell’anno è il principale fattore di flusso di cassa positivo da operazioni per oltre 65 milioni di dollari. Si tratta di una svolta notevole rispetto all’anno precedente. Siamo grati e onorati per la fiducia che i nostri clienti in tutti i nostri mercati mostrano alla nostra azienda e al nostro marchio.

Dall’inizio della pandemia, ci siamo assicurati di salvaguardare la nostra infrastruttura e la flessibilità per essere in grado di rispondere rapidamente ai rapidi cambiamenti nei nostri mercati. Con questa attenzione, siamo stati in grado di gestire con successo la nostra rete di rotte, aumentando di cinque volte la nostra capacità di rete internazionale nel secondo trimestre e trasportando oltre quattro volte più passeggeri rispetto al secondo trimestre dello scorso anno. La nostra attività domestica è stata forte nel trimestre con la nostra capacità che ha raggiunto l’85% dei livelli del secondo trimestre 2019.

Essendo la compagnia aerea che porta la maggior parte dei turisti in Islanda e un importante datore di lavoro nel paese, il successo delle nostre operazioni è vitale per il turismo islandese, l’economia locale e la società in generale. Prevediamo di trasportare oltre 400mila turisti in Islanda quest’anno che stimiamo genereranno circa 646 milioni di dollari di entrate da esportazione. Siamo lieti di dare il bentornato a molti dei nostri fantastici colleghi a seguito di un ampio reclutamento insieme al nostro ramp-up. Prevediamo di avere in media quasi 2.100 dipendenti a tempo pieno nel 2021 e stimiamo che il contributo diretto delle operazioni del Gruppo Icelandair all’economia islandese sotto forma di stipendio, spese relative agli stipendi e contributi pensionistici ammonterà a circa 210 milioni di dollari. Il contributo indiretto è significativamente maggiore, portando benefici economici non solo all’industria turistica locale ma all’economia islandese nel suo insieme.

Continuiamo a vedere un forte interesse per l’Islanda come destinazione turistica e con uno stato di prenotazione notevolmente migliorato nella nostra rete di rotte internazionali, il nostro programma di voli è ambizioso nella seconda metà dell’anno. Tuttavia, continuiamo ad affrontare alcune incertezze in futuro e utilizzeremo la flessibilità della nostra rete di rotte per adeguarci alla situazione in base alle esigenze in un dato momento. Siamo ottimisti sul fatto che gli Stati Uniti apriranno ai viaggiatori europei nel terzo trimestre. La domanda di trasporto merci rimane forte ed è in aumento anche per i voli charter nella seconda metà dell’anno, supportando la nostra generazione di entrate e la crescita futura sostenibile della Società.

Vorrei cogliere questa opportunità per ringraziare i nostri dipendenti e partner per la loro dedizione, flessibilità e lavoro di squadra che è stata la chiave per il successo del riavvio della nostra rete in così poco tempo in circostanze molto difficili”.

In altre notizie, Icelandair ha fatto questo annuncio:

Esplorare la possibilità del volo elettrico e idroelettrico

Siamo orgogliosi di essere tra le prime compagnie aeree ad esplorare le possibilità dell’energia elettrica e idroelettrica. Icelandair ha firmato lettere di intenti su due entusiasmanti progetti che mirano a decarbonizzare il volo, un obiettivo che potrebbe rivoluzionare l’impronta di carbonio del volo interno in pochi anni. Il primo è con Universal Hydrogen, un’azienda che ha progettato un kit di conversione dell’idrogeno per aerei regionali come il nostro aereo DASH-8. Il secondo progetto è con Heart Aerospace, che ha l’obiettivo di elettrizzare i viaggi aerei regionali.

Ci impegniamo a ridurre il nostro impatto sull’ambiente e crediamo di essere in una buona posizione per diventare una delle prime compagnie aeree al mondo a decarbonizzare completamente la nostra rete nazionale. Heart Aerospace e Universal Hydrogen hanno introdotto soluzioni entusiasmanti per l’aviazione regionale che dovrebbero essere disponibili in pochi anni. Con l’avanzare della tecnologia, speriamo di poter utilizzare l’esperienza della decarbonizzazione dei nostri servizi nazionali per accelerare l’implementazione dell’energia a emissioni zero per alimentare i nostri voli internazionali.

Abbiamo lavorato con Heart Aerospace per un po’ di tempo e ora avvieremo un’analisi approfondita con Universal Hydrogen. Allo stesso tempo, avvieremo discussioni con altre parti interessate, come produttori di elettricità e idrogeno, società di trasporto e operatori aeroportuali.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.