IL SOGNO DEL SOLDATO MARTIN SI AVVERA: LUNEDI’ 23 ARRIVA ALL’AEROPORTO MARCONI DI BOLOGNA PER INCONTRARE I TRE ‘BAMBINI PER SEMPRE’ DEL 1944

il

UN VIAGGIO DI “PACE, MEMORIA, SOLIDARIETA’” DI DUE SETTIMANE TRA BOLOGNESE, TOSCANA, NAPOLI E ROMA PER PRESENTARE IL LIBRO SULLA SUA VITA ‘I BAMBINI DEL SOLDATO MARTIN’ E REALIZZARE DISEGNI IN BENEFICENZA

BOLOGNA 19 AGOSTO – “Questa volta non preparo il mio zaino per andare in guerra ma una bella valigia per un viaggio di pace, solidarietà e amicizia”. Il soldato Martin è pronto e raggiante. Settantasette anni dopo lo scatto fotografico che immortalò con il sorriso una tragedia sfiorata sull’ Appennino bolognese. Nove mesi dopo la favola di Natale di un incredibile ritrovamento. Lunedì 23 agosto alle 14.05, proveniente da Miami con scalo a Francoforte, il veterano 97 enne americano Martin Adler atterrerà all’aeroporto “Marconi” di Bologna.  Poco dopo, agli ‘Arrivi’ dello scalo felsineo incontrerà dopo 77 anni Bruno, Mafalda e Giuliana Naldi, i bambini oggi diventati nonni e bisnonni come lui, che salvò e fotografò a Monterenzio sull’Appennino bolognese nell’ottobre 1944 in piena Seconda Guerra Mondiale. Una storia quella di questa fotografia e il suo ritrovamento, che lo scorso Natale ha fatto il giro del Mondo con migliaia di articoli ed è diventata un libro sulla ancora più incredibile vita del veterano Adler: “I bambini del soldato Martin” (Corsiero editore pagine 160, 120 foto e disegni d’epoca inediti dagli archivi del protagonista) del giornalista e scrittore Matteo Incerti. E’ stato proprio Incerti lo scorso dicembre a rilanciare l’appello social della figlia dell’ex  soldato e contribuire al ritrovamento di quelli che il quasi centenario chiama scherzosamente “i suoi bambini per sempre. Ho fatto stampare anche delle magliette: “Martin’s Bambini, Forever Kids Tour!”dice scherzando da Miami. Ora la figlia di Martin Adler, Rachelle Adler insieme a Incerti hanno organizzato un viaggio e un incontro ricercato tutta la vita da quest’ uomo. Una avventura per questo quasi centenario che sembra anch’essa una favola. Questa volta non più di guerra ma di pace e solidarietà in giro nelle principali città e zone che lo videro protagonista durante il conflitto.

LE TAPPE DEL VIAGGIO: APPENNINO BOLOGNESE A MONTERENZIO E MONGHIDORO, TOSCANA A SCARPERIA (FI), FIRENZE,  NAPOLI, ROMA TRA PRESENTAZIONI DEL LIBRO E INCONTRI – Contro ogni barriera del tempo e fisica, il 97enne Martin Adler tra i primi a vaccinarsi a Boca Raton in Florida dove vive, nonostante da un anno per gli acciacchi dell’età sia costretto in sedia a rotelle,  attraverserà l’Oceano e trascorrerà quasi due settimane in Italia. Prima abbracciando per una settimana i tre fratelli Naldi nella Valle dell’Idice sull’Appennino Bolognese, dove sarà ospite del ‘Villaggio della Salute Più’   e poi ripercorrendo le tappe principali della sua Campagna d’Italia, presentando in cinque occasioni il libro  “I bambini del soldato Martin” che parla di tutta la sua incredibile vita, corredando il racconto con oltre cento fotografie e disegni che l’americano realizzò nel nostro Paese tra il ’44 e il ’45. A Monterenzio Martin sarà ospite per una settimana del Villaggio della Salute Più del professor Antonio Monti e diventerà il suo ‘quartier generale’ nel bolognese, poi farà tappa a  MonghidoroPonzalla-Scarperia (Firenze) presso il Museo della Linea Gotica Toscana, Napoli Roma.

Un viaggio a ritroso nel tempo e nei ricordi di questo americano originario del Bronx e figlio di emigrati ungheresi di religione ebraica. Un viaggio tra l’Appennino bolognese e fiorentino dove ripercorrerà i luoghi delle sue battaglie sulla Linea GoticaNapoli dove fu tre volte tra il 1944 e il 1945 e tornerà anche per vedere l’Ospedale oggi ‘Monaldi’ dove venne ricoverato tre mesi dopo le ferite riportate sull’Appennino bolognese e infine Roma dove entrò da liberatore fresco di citazione per la Medaglia di bronzo conquistata a caro il 3 giugno 1944 a Rocca Priora sui Colli Albani dove cercò di salvare alcuni commilitoni sotto il fuoco nemico. 

A Roma Adler verrà ricevuto in Campidoglio dalla sindaca di Roma Virginia Raggi e poi nel Tempio Israelitico e nel Museo dalla presidente Comunità Ebraica della CapitaleRuth Dureghello.

 “Questa volta sarà un viaggio di pace, solidarietà e festa per suscitare emozioni che facciano sì che le persone possano volersi bene ne abbiamo bisogno tutti– spiega Martin Adler  dalla Florida – E’ tutto così incredibile quello che è accaduto da Natale! ”. “Voglio ringraziare le tante persone che stanno contribuendo ad aiutarci con le spese di viaggio , ad oggi sono stati raccolti oltre 4.400 euro per aiutare nelle ingenti spese di viaggio e anche il “Villaggio della Salute Più” di Monterenzio,  che mi ospiterà nel bolognese, così come l’associazione Gotica Toscana onlus che ha messo a disposizione l’ assistenza medica ” aggiunge il veterano riferendosi alla raccolta fondi lanciata su Facebook che in due settimane ha raggiunto la cifra di 4.450 euro sull’obiettivo di 10.000. “Quello che avanza lo donerò in beneficenza alla Scuola nel Bosco di Siano (Salerno)” dice Adler.

Una vera gara di solidarietà per rendere meno pesante le spese di viaggio di Martin e sua moglie Elaine, da poco novantenne. Una gara di solidarietà a cui hanno partecipato Il Villaggio della Salute Più del professor Antonio Monti a Monterenzio che come detto li ospiterà una settimana, Agriturismo Il Farneto, Agriturismo ‘La Cartiera dei Benandanti’ a Monghidoro, la Associazione Gotica Toscana Onlus ha messo tra l’altro a disposizione una volontaria Renza Martini, già capo reparto dell’Ospedale di Firenze e volontaria in diverse missioni nel Mondo anche su teatri di guerra come Iraq, Kurdistan iracheno e Gaza che assisterà h24  l’anziana coppia, la libreria Io Ci Sto di Napolil’Associazione N’Sea Yet e il Royal Marcella Hotel di Roma.

DISEGNI PER SOLIDARIETA’ – Non contento il vulcanico Martin Adler, realizzerà disegni in ogni città che visiterà farà eventi o presentazioni. ”Sono miei disegni ironici che realizzo al momento, proprio come facevo durante la guerra per dimenticare l’orrore che stavamo vivendo – spiega il veterano-  li donerò ad offerta libera per varie associazioni locali. La vita mi ha insegnato che solo aiutando e facendo qualcosa per il prossimo possiamo amare e costruire la pace” dice il veterano dal cuore d’oro, che dopo la Seconda guerra mondiale ha dedicato tutta la sua esistenza, professionale e non, all’aiuto dei più deboli. Dall’ assistenza sociale per i veterani, a direttore di un istituto di salute mentale in un sobborgo di New York fino a presiedere e diventare direttore della  Keller Foundation, una associazione no profit che assiste i sordo-ciechi.

Le donazioni dei disegni saranno a favore di AGEOP – Associazione Genitori Ematologia e Oncologia Pediatrice Onlus di Bologna in memoria di Irene, una bimba di Bologna di 13 anni scomparsa qualche settimana fa che sognava di incontrare Martin e la cui madre ha aiutato nell’organizzazione di questo viaggio,  di ‘N Sea Yet Onlus di Napoli che si occupa di azioni di tutela  e volontariato ambientale e sociale a Napoli, dell’Associazione Cardiomiopatie e malattie rare connesse Onlus del ‘Monaldi’ di Napoli, e la Scuola nel Bosco di Siano (Salerno) a cui vanno anche una parte dei diritti del libro scritto da Incerti.

IN CAMPO PER MARTIN- IL MARTINBOWL DI FOOTBALL – A Ponzalla (Firenze) in un piccolo campo adiacente al Museo della Linea Gotica Toscana alle 18.30 di sabato 28 agosto si svolgerà anche il “Martin Bowl” uno scrimmage di football americano in onore di Martin che farà il lancio della monetina. Si affronteranno due squadre di Over 45, i Devils Modena e la Old Charity League una selezione di giocatori per lo più bolognesi. I giocatori per partecipare donano un piccolo gettone che andrà in beneficenza all’ Associazione Genitori Ematologia e Oncologia Pediatrica Onlus di Bologna. Proprio a Firenze il 1 gennaio 1945 venne giocata allo stadio di Firenze gremito di soldati americani la seconda partita ufficiale di football americano in Italia. Lo “Spaghetti Bowl”. La prima fu, scherzi di parole il “Bambino Bowl” a Bari. “Purtroppo ero già ferito e ricoverato a Napoli e così non vidi la partita tra le selezioni della Va Armata e la 12th US Air Force” ricorda Martin.

ONORI ISTITUZIONALI: CITTADINO ONORARIO MONTERENZIO, INCONTRERA’ RAGGI COMUNITA’ EBRAICA ROMA E SOGNA DI DARE LA MANO A PAPA FRANCESCO – 

Durante il viaggio Martin Adler  riceverà dal sindaco di Monterenzio Ivan Mantovani la cittadinanza onoraria del paese della Valle dell’Idice,  incontrerà anche rappresentanti della Regione Emilia-Romagna e altri sindaci del bolognese. Il 2 settembre a Roma al Tempio Ebraico incontrerà la presidente della Comunità Ebraica Ruth Dureghello, poi nel primo pomeriggio insieme ai tre fratelli Naldi verrà ricevuto in Campidoglio dal sindaco di Roma Virginia Raggi e altri appuntamenti da definire. Ma ha un sogno nel cuore. “Vorrei incontrare il Papa e lanciare un segnale di pace con lui. Questo Papa mi piace. Il mio sogno è la pace tra Israele e Palestina ma in generale in tutto il Mondo e ne abbiamo bisogno. Chi come me ha visto la guerra avrà sete di pace fino all’ultimo respiro“Peace is bella bella”! “dichiara con un gioco di parole Martin Adler.

IL PROGRAMMA

(Per confermare presenza all’aeroporto di Bologna inviare una mail a ufficiostampa@bologna-airport.it, per interviste contattare il giornalista Matteo Incerti tel: 335- 5954971 )

Verrà organizzata una visita anche della casa di Monterenzio dove vennero trovati i bambini oltre che al museo archeologico etrusco-celtico di Monterenzio e altri incontri istituzionali  di cui verrà data successiva comunicazione.

Lunedì 23 Agosto – Ore 14.05 arrivo all’aeroporto Marconi di Bologna (volo Miami-Francoforte-Bologna) – Ore 14.30 punto stampa per fotografi-tv-giornalisti all’uscita degli Arrivi (piano terra del terminal passeggeri) per primo incontro con i fratelli Bruno, Mafalda e Giuliana Naldi e poi punto stampa immediatamente dopo al piano superiore, nell’area esterna in prossimità della stazione del “Marconi Express”, dove verrà allestito pannello che riproduce anche la foto del 1944 e rilascio dichiarazioni.  

BOLOGNA E APPENNINO BOLOGNESE

Martedì 24 agosto  – riposo – interviste possibili presso Villaggio della Salute – Monterenzio (Bo)

Mercoledì 25 agosto – MONTERENZIO (BO) ore 18 – VILLAGGIO DELLA SALUTE PIU’ – presentazione libro “I Bambini del Soldato Martin” e consegna cittadinanza onoraria Monterenzio (Bo) presso giardino Villaggio della Salute – Monterenzio (Bo)

Giovedì 26 agosto ore 18 – MONGHIDORO (BO)  “Giochi dietro le Linee” e presentazione libro “I bambini del soldato Martin” presso giardino Agriturismo La Cartiera dei Benandanti –  Martin Adler e i fratelli Naldi spiegano i giochi e passatempi dietro le linee di guerra della Gotica nel 1944-45 con reperti originali lasciati dai soldati americani.

Venerdì 27 agosto ore 18 – MONTERENZIO (BO) VILLAGGIO SALUTE PIU’ – I DISEGNI DI MARTIN – Villaggio della Salute ore 18.30 Iniziativa di beneficenza proAssociazione Genitori Malati Oncologici “I disegni di Martin”.

Sabato 28 agosto ore 11  MARTIN E LA BOSTON BY WAY– MONTERENZIO (BO) AGRITURISMO FARNETO : Dopo aver percorso in auto la “Boston by Way” la strada utilizzata da Alleati e Alpini italiani per i rifornimenti sul fronte della Linea Gotica alle ore 11 aperitivo e pranzo di saluto a Martin Adler – presso Agriturismo Farneto (Bologna)nel 1944-45 sede del quartier generale della 85th Us Infantry  per prenotarsi al pranzo 0516557235

TOSCANA

Sabato 28 agosto ore 17 – PONZALLA-SCARPERIA (FIRENZE)  MUSEO LINEA GOTICA TOSCANA presentazione “I bambini del soldato Martin” presso Museo Gotica Toscana – Ponzalla-Scarperia (Firenze) nell’ambito iniziativa “Un tuffo nella Storia”. 

A seguire alle 18.30 “Martin Bowl” scrimmage dimostrativo di football americano tra squadre Over 45 Devils Modena e Old Charity League Bologna

CAMPANIA – NAPOLI

Domenica 29 agosto  – Firenze – Napoli trasferimento in treno e relax hotel.

Lunedì 30 agosto – incontro punto  stampa nel giardino dell’ospedale “Monaldi” di Napoli (ex istituto sanatoriale principi di Piemonte) dove Martin fu ricoverato tre mesi nel 1945 dopo essere stato ferito sulla Linea Gotica bolognese e realizzò decine di foto e disegni riprodotti nel libro  che verranno mostrati.

Martedì 31 agosto – NAPOLI – ore 18.30 Presentazione libro “I bambini del soldato Martin” e iniziativa benefica a favore associazione ‘N Sea Yet  e Associazione Cardiomiopatie e malattie rare connesse Onlus del ‘Monaldi’ di Napoli,“I disegni di Martin” – presso piazzetta libreria IOCISTO Via Domenico Cimarosa 2 – quartiere Vomero. L’ attrice  partenopea Claudia Federica Petrella leggerà alcuni brani del libro.

ROMA

Mercoledì 1 settembre – Napoli – ROMA– Trasferimento Marcella Royal Hotel Roma  

Giovedì 2 settembre  – ROMA mattina ore 11 circa visita Tempio Ebraico e Museo incontro con presidente comunità ebraica di Roma Ruth Dureghello –  ore 14 ricevimento in Campidoglio e incontro con il sindaco di Roma Virginia Raggi

Venerdì 3 settembre – ROMA Terrazza Royal Marcella Hotel ore 18.30 presentazione libro “I bambini del soldato Martin” e iniziativa benefica “I disegni di Martin”.

Sabato 4 settembre ROMA ore 10 partenza da Fiumicino volo Roma-Zurigo- Miami.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.