easyJet aggiungerà due aerei a Malaga, due a Palma di Maiorca e uno a Faro, registra un aumento delle prenotazioni

il

easyJet (Regno Unito) ha fatto questo annuncio:

Forte del successo delle sue nuove basi stagionali, easyJet aggiungerà due aeromobili a Malaga, due a Palma di Maiorca e uno a Faro da maggio del prossimo anno
L’investimento creerà circa 150 posti di lavoro diretti per piloti ed equipaggi con contratti locali sia in Spagna che in Portogallo
L’annuncio segue la strategia di easyJet di sfruttare le principali opportunità di crescita in tutta la sua rete, comprese le sue basi stagionali che si sono rivelate di successo durante la pandemia
Mentre il mercato dell’aviazione europeo continua a riprendersi, easyJet ha annunciato oggi che amplierà la sua rete di basi stagionali aggiungendo altri cinque velivoli nelle basi di Malaga, Palma di Maiorca e Faro a partire da maggio 2022. L’investimento creerà circa 120 posti di lavoro diretti in Spagna. dove la compagnia aerea impiega attualmente più di 400 persone, tutte con contratti locali insieme a 30 posti di lavoro nella base di Faro.

Di conseguenza, la prossima estate easyJet avrà cinque aerei con base a Malaga, dove è la seconda compagnia aerea più grande, e sette a Palma, portando la flotta spagnola a 16 aeromobili, di cui quattro nella sua base a Barcellona. Aggiungerà anche un ulteriore aereo in Portogallo alla base di Faro. Ciò significa che la compagnia aerea avrà aumentato la sua flotta con sede in Portogallo e Spagna del 70% rispetto ai livelli pre-pandemia.

L’aggiunta di maggiore capacità alle basi della compagnia aerea a Málaga e Palma si basa sulle nostre basi di destinazione di successo nell’Europa meridionale, posizionando easyJet come l’opzione migliore per servire queste destinazioni popolari e consentendoci di catturare una fetta più ampia di picchi di domanda. Questi nuovi velivoli consentiranno a easyJet di rafforzare i mercati esistenti, nonché di esplorare nuovi flussi in futuro che in precedenza erano inaccessibili per easyJet, fornendo alla compagnia aerea una crescita a lungo termine in queste destinazioni.

Questo segue questo aumento del traffico:

Le prenotazioni di voli dal Regno Unito hanno registrato un’impennata dall’annuncio del governo britannico, con viaggi di piacere ad Alicante, Maiorca e Faro tra le migliori destinazioni e ottobre che si è rivelato il momento più popolare per i viaggi
Nei prossimi giorni easyJet aggiungerà altri 51.000 posti per le partenze dal Regno Unito verso destinazioni balneari per ottobre
Elevata domanda di voli per le destinazioni sciistiche nel nuovo anno, con le migliori destinazioni come Ginevra da Manchester, Londra Luton, Birmingham, Bristol, Liverpool e Londra Gatwick
easyJet Holidays ha registrato un’impennata della domanda, con le famiglie in particolare che prenotano per metà semestre di ottobre con soggiorni a Maiorca, Antalya, Tenerife e Sharm el Sheikh in testa. C’è anche un aumento delle prenotazioni per le vacanze in città, con i vacanzieri più felici di andare via per periodi di tempo più brevi ora che non dovranno sostenere costi aggiuntivi per i test
easyJet continua a fornire flessibilità per i voli attraverso la sua Promessa di protezione, comprese le modifiche ai voli gratuite per qualsiasi data o destinazione fino a 2 ore prima della partenza
easyJet ha visto aumentare le prenotazioni nel Regno Unito entro poche ore dalla conferma del governo del Regno Unito che dal 4 ottobre, i viaggiatori completamente vaccinati non saranno più tenuti a sostenere un PDT (test pre-partenza) per tornare nel Regno Unito da paesi non inclusi nella lista rossa. Le prenotazioni di voli per la tarda stagione estiva sono aumentate in modo significativo, con le località balneari tra le migliori destinazioni per questo autunno e i viaggi a ottobre che si sono rivelati i più popolari, il che suggerisce che gli inglesi sono desiderosi di prenotare una vacanza di fine estate.

Alicante, Maiorca e Tenerife in Spagna e Faro in Portogallo si stanno rivelando le destinazioni più gettonate per i viaggi nel mese di ottobre. Nei prossimi giorni easyJet aggiungerà altri 51.000 posti per le partenze dal Regno Unito verso le destinazioni balneari di ottobre.

Con la Turchia non più nella lista rossa, sono stati aggiunti posti extra sui voli da tutto il Regno Unito, inclusi gli aeroporti di Londra Gatwick, Londra Luton, Manchester, Liverpool e Bristol per Dalaman, una destinazione nota per le sue insenature naturali, le splendide acque turchesi e le zone protette Parco Naturale. Sono disponibili anche voli per Antalya, una destinazione conosciuta come la Perla del Mediterraneo che offre un mix di spiagge dorate, acque blu, antiche rovine ed esperienze tradizionali turche.

easyJet ha anche registrato una forte domanda iniziale per le destinazioni sciistiche per il nuovo anno, con le principali destinazioni come Ginevra da Manchester, Londra Luton, Birmingham, Bristol, Liverpool e Londra Gatwick. Essendo la più grande compagnia di sci del Regno Unito, easyJet volerà quest’inverno con oltre 1 milione di posti verso le migliori destinazioni sciistiche tra cui Ginevra, Grenoble, Lione, Salisburgo, Torino e Innsbruck

easyJet opera 325 rotte dal Regno Unito a 94 destinazioni in 35 paesi in Europa, Nord Africa e Medio Oriente dal Regno Unito ed è uno dei principali operatori del Regno Unito verso le destinazioni europee della lista verde e ambra, con quasi due milioni di posti ancora disponibili per un fuga di fine estate.

Infine, la compagnia aerea sollecita la collaborazione dell’industria e del governo per effettuare voli a zero emissioni a settimana:

Le emissioni nette zero dei voli possono essere raggiunte attraverso sforzi congiunti, coordinati e decisivi dell’industria e del governo
I governi dovrebbero fornire incentivi per i futuri primi utilizzatori della tecnologia a emissioni zero per aiutare ad accelerare la transizione verso lo zero netto su larga scala
Nel frattempo, i governi dovrebbero raggiungere gli obiettivi per il Cielo unico europeo e riconoscere formalmente la compensazione: entrambi sono qualcosa che può avere un impatto in questo momento
easyJet si impegna a raggiungere le zero emissioni nette entro il 2050 e a contribuire attivamente agli obiettivi fissati nel Green Deal europeo e nell’Accordo di Parigi attraverso una serie di azioni
easyJet esorta l’industria e il governo a lavorare a stretto contatto per fornire la tecnologia a emissioni zero necessaria per trasformare il settore nel prossimo decennio e oltre.

Parlando da Tolosa all’Airbus Summit, il CEO di easyJet Johan Lundgren, dirà che la visione del volo a emissioni zero può essere avvicinata sempre più solo attraverso un’azione coordinata che dovrebbe concentrare gli sforzi su alcune aree chiave.

In primo luogo, i governi devono sostenere lo sviluppo dell’approvvigionamento di idrogeno e delle infrastrutture negli aeroporti insieme agli investimenti nelle energie rinnovabili per sostenere la creazione di idrogeno verde per l’aviazione.

In secondo luogo, i governi non solo dovranno fornire incentivi finanziari per sostenere lo sviluppo e l’aumento della tecnologia a emissioni zero, ma dovrebbero anche destinare i fondi raccolti attraverso le tasse sull’aviazione alla ricerca e sviluppo necessaria.

In terzo luogo, le compagnie aeree che scelgono di diventare i primi ad adottare la nuova tecnologia dovrebbero essere incentivate attraverso la riduzione dello spazio aereo e dei diritti aeroportuali e anche dotate di esenzioni fiscali se utilizzano aeromobili a emissioni zero e avere la priorità per le bande orarie aeroportuali.

Infine, easyJet ha identificato la necessità prioritaria di assicurarsi che sia in atto il giusto quadro per garantire progressi e supporto per l’adozione diffusa di velivoli a emissioni zero laddove fattibili, come sulle reti a corto raggio. easyJet utilizzerà SAF nel frattempo, ma la società ritiene che la soluzione a lungo termine più sostenibile per un vettore a corto raggio siano gli aerei a emissioni zero.

easyJet ha lavorato in collaborazione con Airbus dal 2019 per supportare lo sviluppo di un aereo commerciale alimentato a idrogeno entro il 2035. Una parte cruciale del ruolo di easyJet è stata quella di lavorare con il produttore per fornire la prospettiva di una compagnia aerea commerciale nello sviluppo di nuovi veicoli a emissioni zero tecnologie di propulsione per aerei passeggeri.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.