SCATTI BLOCCATI:DA DOVE SIAMO PARTITI, COSA BISOGNA FARE ORA

il

Un doveroso commento chiarificatore date recenti iniziative ‘fuori tempo’ sulla materia

FNTA (ANPAC, ANPAV e ANP), a differenza di altre sigle sindacali, non ha sottoscritto gli ultimi due accordi di proroga del blocco degli scatti di anzianità ai fini retributivi che hanno interessato e stanno interessando tanti Piloti ed Assistenti di Volo del Gruppo Alitalia.

Con una campagna informativa dedicata lanciata nella primavera del 2020, denominata ‘Quanto vale lo sblocco degli scatti?’ sono state esemplificate le perdite economiche mensili nelle diverse anzianità e qualifiche professionali del il Personale Navigante.In data 28 settembre 2020, ANPAC ed ANPAV, attraverso l’Avv. Marco Lupo, anche in nome e per conto degli iscritti, diffidavano formalmente il Gruppo Alitalia SAI – Cityliner, sottolineando il persistente mancato pagamento degli scatti d’anzianità maturati a far data dal 1° gennaio 2017, previsti dal CCNL Assaereo.Per due ragioni:

• i più recenti accordi di sospensione non sono stati sottoscritti da ANPAC e ANPAV e, quindi, non sono ritenuti applicabili ai propri associati

• il blocco degli scatti era condizionato alla definizione del rinnovo del CCNL, che non si è verifi- cato entro il termine più volte individuato dalle parti.

Le scriventi Associazioni Professionali, in assenza di riscontro alla diffida succitata, hanno avviato la raccolta di adesioni per intentare un ricorso legale.Per ogni associato che ha aderito alla causa è stato elaborato un conteggio individuale che rap- presenta il totale degli importi persi e rivendicati in giudizio.

Gli aderenti sono più di un centinaio.In data 14 settembre scorso, a conoscenza della data di avvio delle operazioni e della relativa conclusione delle operazioni dell’Amministrazione Straordinaria, FNTA ha richiesto alle organizzazioni sindacali stipulanti il CCNL TA Parte Vettori di individuare una modalità da concordare per addivenire al superamento degli accordi in materia di ‘blocco scatti’, al fine di consentire un eventuale corretto inquadramento retributivo, coerente con l’anzianità individualmente posseduta, per Piloti ed Assistenti di Volo interessati dall’assunzione presso la società ITA – Italia Trasporto Aereo.

A tale richiesta non abbiamo ricevuto alcun riscontro.I dipendenti assunti da ITA si sono visti riconoscere unilateralmente un ‘Superminimo assorbirbile’ che corrisponde, evidentemente, all’anzianità retributiva bloccata di Alitalia (5 scatti persi). Per questi ultimi la via negoziale in primis dovrà ripristinare il giusto valore dell’esperienza posseduta. In difetto di soluzioni, verranno valutate tutte le iniziative possibili.In queste ore giunge notizia di analoga iniziativa avviata ‘un secondo dopo’ che circa 1550 naviganti provenienti dal Gruppo Alitalia hanno rassegnato le dimissioni per accettare l’assunzione ITA addivenendo consapevolmente, in tanti casi, ad una conciliazione ‘tombale’ che non consente più di riaprire legalmente alcun ricorso, incluso quello relativo al tema scatti.

Numerosi nostri associati, a conoscenza della problematica e determinati a portare le proprie ra- gioni fino in fondo, hanno rassegnato le dimissioni per giusta causa e proseguiranno il percorso legale già avviato.Tale nuova iniziativa ‘del secondo dopo’ non contestualizzata serve forse a fidelizzare la truppa con iniziative di blindatura legale? È recente la storia delle insinuazioni al passivo che sono per tanti un ‘legame sindacale indissolubile’…A pensare male si fa peccato ma spesso… ci si azzecca!

COSA È POSSIBILE FARE ORA?

Riteniamo che il primario diritto / obiettivo del personale al momento non interessato dalle assunzioni ITA sia quello del rientro al lavoro.Le iniziative verso la Amministrazione Straordinaria rimangono comunque attivabili pur essendo sospesi in CIGS a 0 ore.Tuttavia, il posizionamento aziendale rispetto alla diffida è già noto e quindi, per rivendicare concretamente il proprio diritto, bisogna procedere con la causa, come centinaia di associati hanno già scelto di fare.Al momento dell’assunzione in ITA si potrà valutare la modalità di dimissioni per poter proseguire nel contenzioso.

TI INVITIAMO A LEGGERE CON ATTENZIONE IL MATERIALE MESSO IN GIRO AD OROLOGERIA CON LO SPECIFICO (E FORSE UNICO) OBIETTIVO DI CAVALCARE ONDE EMOTIVE PER FINI DIVERSI DA QUELLI DEI LAVORATORI.È’ SPESSO PALESE UN’INCOERENZA CHE È ADDIRITTURA OFFENSIVA VERSO LE PROFESSIONALITÀ’ DI ALITALIA.

Chiedi maggiori informazioni ai tuoi delegato di riferimento.Roma, 19 ottobre 2021FNTAANPAC #ANPAV ANP

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.