Lanciato con successo il sistema spaziale di ricognizione CERES progettato da Airbus e Thales

il

Basandosi sui dimostratori di intelligence del segnale ESSAIM ed ELISA

@AirbusSpace @ThalesDefence @CNES #DGA @AVIO @Arianespace @Thales_Alenia_S #CERES #SpaceMatters #NextSpace

I satelliti del sistema spaziale CERES (Capacité de Renseignement Electromagnétique Spatiale o Space-based Signal Intelligence Capability) progettati e costruiti da Airbus Defence and Space e Thales per la DGA (la direzione generale degli armamenti francese) sono stati lanciati con successo da lo spazioporto europeo nella Guyana francese, a bordo di un lanciatore Vega.

“Siamo pronti a partire con la prossima generazione di capacità di sorveglianza spaziale per la Francia: CERES! Affidare ad Airbus la responsabilità della costruzione e dell’intero sistema spaziale è un clamoroso riconoscimento della nostra esperienza e della qualità della nostra tecnologia acquisita in particolare dai dimostratori ESSAIM ed ELISA”, ha affermato Jean Marc Nasr, Head of Space Systems di Airbus. “I tre veicoli spaziali CERES forniranno alla Francia il suo primo sistema satellitare per l’intelligence del segnale, confermando così la nostra capacità di agire come primo appaltatore per i sistemi francesi di intelligence spaziale”, ha continuato.

CERES è progettato per rilevare e geolocalizzare segnali elettromagnetici provenienti da sistemi di comunicazione radio e radar provenienti da aree dove i sensori di superficie non possono raggiungere. Dalla sua orbita terrestre bassa, CERES è libero da vincoli di sorvolo dello spazio aereo e può operare in tutti i tipi di condizioni atmosferiche. Il sistema fornirà informazioni approfondite per supportare le operazioni militari delle forze armate francesi, migliorando così la consapevolezza della situazione.

“CERES completerà la capacità di intelligence di difesa strategica e tattica francese con il suo primo sistema satellitare di signal intelligence (SIGINT). DGA confida che Thales sia responsabile delle prestazioni della missione CERES end-to-end, per la quale contiamo sulla nostra esperienza di oltre 20 anni in SIGINT spaziale, in particolare con ESSAIM ed ELISA, il nostro know-how unico nei payload satellitari e segmenti di terra degli utenti e la nostra vasta conoscenza di SIGINT e della guerra elettronica in tutti gli ambienti”, ha affermato Philippe Duhamel, Vicepresidente esecutivo, Defense Mission Systems presso Thales.

Il sistema include il segmento spaziale costituito da uno sciame di tre satelliti identici che trasportano il carico utile SIGINT, nonché i segmenti utente e di controllo a terra.

Airbus Defence and Space e Thales sono co-contraenti per l’intero sistema end-to-end. Airbus è responsabile dell’integrazione del sistema globale e del segmento spaziale che comprende i tre satelliti, mentre Thales è responsabile dell’intera catena di missione e delle prestazioni del sistema, dal carico utile di bordo al segmento di terra dell’utente. Inoltre, Thales Alenia Space ha agito come subappaltatore di Airbus nella fornitura delle piattaforme dei satelliti. L’agenzia spaziale francese, CNES, in qualità di partner di assistenza alla DGA, ha acquisito i servizi di lancio e il segmento di controllo a terra.

CERES attinge all’esperienza di Airbus e Thales acquisita dai dimostratori di micro-satelliti ESSAIM (intelligenza delle comunicazioni) ed ELISA (intelligenza elettronica) lanciati rispettivamente nel 2004 e nel 2011. Le lezioni tecniche e operative apprese da questi sistemi sono state fondamentali per consentire le prestazioni molto elevate nel rilevamento e nella compatibilità elettromagnetiche, richieste per questa missione.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.