Ultimi giorni per risolvere la situazione Air Italy. CIG o licenziamenti e Naspi

il


Il tempo per Air Italy scade tra 2 giorni. Se ci sara’ di nuovo la Cig i licenziamenti saranno rinviati, altrimenti l’unica alternativa sono le lettere e la Naspi per 24 mesi come ammortizzatore sociale.

Dalla Sardegna arriva l’ultimo grido per bocca di Alessandra Zedda – Assessora al lavoro e vice presidente giunta Regione Sardegna, chiede che il Governo faccia in modi di assicurare la Cig ai dipendenti della compagnia aerea sarda, dove la proprieta’ , non ne vuole sapere di prolungarla e di fatto vuole chiudere il discorso con la fine dell’anno. Anche Regione Lombardia si affianca a quella sarda. Ma il governo di soluzioni pare le abbia esaurite visto che proprio la proprieta’ non ne vuole sapere.

L’alternativa per i 1322 lavoratori oltre al licenziamento c’e’ la opzione di chiedere la Naspi come ammortizzatore sociale per 24 mesi, a livello economico e’ ben diversa rispetto alla Cig. Quindi ci sarebbe il tema delle certificazioni ai naviganti.

Tra tutti questo vi e’ la poco rosea situazione attuale del comparto. Omicron e quanto connesso sta di nuovo riportando indietro i volumi di trasportato oltre alle incertezze sul futuro del trasporto aereo. Se in ambito nazionale le limitazioni sono minime alle mascherine ffp2, all’estero per circolare in Europa servino moduli da riempire e tamponi da fare con gli annessi costi, i quali vista la domanda li sta facendo lievitare. Sul lungo raggio non si vede una certezza di ritorno ai volumi ante covid.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.