Come si festeggia Capodanno in Centro America e Repubblica Dominicana? Ecco le usanze paese per paese!

il

Belize, Costa Rica, El Salvador, Guatemala, Honduras, Nicaragua, Panama e Repubblica Dominicana celebrano l’ultima notte dell’anno secondo tradizioni originali e usanze ancestrali che derivano dalle loro radici cristiane, Maya e Garifuna.

Le festività natalizie sono un momento magico dell’anno. Ogni angolo del mondo vanta tradizioni antiche che vengono seguite attentamente: le famiglie si ritrovano per pranzare, trascorrere del tempo insieme a parenti e amici e divertirsi in compagnia di grandi e piccini. Ma come si festeggia il Capodanno nelle altre parti del mondo? Uno dei paesi dove si celebra l’ultima notte dell’anno nel modo più antico sono l’America Centrale e la Repubblica Dominicana, dove le tradizioni tipiche si mixano perfettamente con riti e momenti magici.
HondurasGli honduregni celebrano la fine dell’anno in un modo molto curioso. La notte del 31 dicembre è dedicata all’incendio dell’Anno Vecchio e un burattino o una bambola fatta di vecchi vestiti e giornali viene ridotta in cenere, bruciando ed eliminando così tutto ciò che di cattivo ha portato l’anno in uscita. Inoltre, alcune persone decorano le proprie case con candele colorate, cercando con ogni colore di invocare una fortuna diversa: il blu per attirare tranquillità e successo professionale; giallo per l’abbondanza e il consolidamento delle relazioni; rosso per passione e verde per salute e integrazione familiare.
Costa RicaIn Costa Rica è tradizione svuotare una pentola d’acqua sulla spalla, per lasciarsi alle spalle i momenti difficili dell’anno appena trascorso e iniziare il nuovo anno con uno spirito rinnovato. Il Festival Zapote è uno degli eventi più conosciuti del paese e si celebra dal pomeriggio di Natale fino al 31 dicembre con balli, corride senza sacrifici, musica, bevande, cibo costaricano come tacchino e tamales, attrazioni, giochi e molto altro.
GuatemalaOltre a preparare per cena tacchino e 12 uva, la tradizione del Guatemala prevede rituali insoliti, come quello delle valigie, che vengono riempite di vestiti e riposte in modo che il nuovo anno porti con sé viaggi e belle esperienze per l’intera famiglia. Inoltre, l’usanza del paese prevede che i bambini guatemaltechi salutino l’anno con qualcosa di nuovo, altrimenti non riceveranno vestiti nuovi nel corso dell’anno. Oltre a ciò, la popolazione prende parte a un sorprendente rituale per attirare a sé denaro e prosperità: a mezzogiorno del 1° gennaio si esce dalle proprie case per ammirare il cielo e, pregando, si contano le nuvole: il numero di nuvole viste rappresenta la somma totale di denaro che guadagneranno nel prossimo anno.
NicaraguaUna tradizione che viene portata avanti con grande intensità ogni anno è il rogo popolare di “El Viejo” o “La Vieja”, dove bambole fatte di legno e cotone, vestite con abiti antichi, che di solito sono rappresentate mentre fumano o bevono liquori vengono bruciate. L’idea è di lasciare il male alle spalle e iniziare il nuovo anno in modo positivo. Altri nicaraguensi meno tradizionali, ma sempre superstiziosi, sono soliti diffondere per casa profumi di cannella che garantiscono tranquillità all’interno dell’abitazione. Anche in Nicaragua ci sono diversi riti per il Capodanno come spazzare la casa per scacciare le brutte vibrazioni e prendere il bicchiere del brindisi con la mano destra, pur essendo mancini, fare tre piccoli salti con il piede destro per augurarsi buona fortuna durante l’anno.
BelizeQuesto piccolo paese è l’ideale per trascorrere la fine dell’anno in spiaggia, magari in un resort su Ambergis Caye, l’isola più grande del paese, o per fare immersioni nelle sue incredibili barriere coralline. Ma questo luogo idilliaco invita anche a tuffarsi nello spirito delle feste, non solo con uva e fuochi d’artificio, ma con danze ancestrali come il Cha-Ri-Ka-Na-Ri, una danza tipica Garifuna per la quale è necessaria una maschera di mucca.
El SalvadorTra i riti dei salvadoregni per l’ultima notte dell’anno spicca quello di rompere un uovo in un bicchiere d’acqua e lasciarlo tutta la notte all’aperto. Al mattino, la cifra che l’uovo rivela sarà ciò che ti porterà fortuna l’anno successivo. Un altro rituale vuole che se indossi la biancheria intima al contrario durante le ultime ore dell’anno in uscita e, dopo le 12, la indossi come di consueto, nel corso dell’anno in arrivo avrai gli armadi pieni di vestiti nuovi. Inoltre, i vestiti nuovi durante le feste sono una tradizione radicata che invita a visitare negozi e mercatini alla ricerca del modello più spettacolare.
PanamaLa regina della festa è la chicha de saril, un frutto tropicale presente nelle cene di famiglia nelle case panamensi. I proprietari profumano le loro case con essenze e incenso per accogliere nel modo migliore il nuovo anno. Inoltre, un rituale consiste nel bruciare bambole di pezza per seppellirle nel dimenticatoio alla fine dell’anno. Alcune di queste bambole rappresentano persino personaggi pubblici!
Repubblica DominicanaPer attirare fortuna, i domenicani eseguono pratiche insolite e una di queste consiste nell’utilizzare il colore corretto dei vestiti durante la grande notte. Ogni colore rappresenta desideri diversi: bianco per una buona salute, verde per soldi e giallo per migliori opportunità di lavoro. Un’altra tradizione è quella di sbarazzarsi di cose vecchie e inutilizzate. Gli abitanti della Repubblica Dominicana, inoltre, amano festeggiare il nuovo anno mangiando piatti prelibati come polpette, insalata russa e, naturalmente, rum.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.