VISITA ALLE BELLEZZE NATURALI E ARTISTICHE DI POSITANO

il

Positano è un binomio perfetto tra natura e storia che si fondono e danno vita ad uno scenario sublime adagiato sul mare
La Costiera Amalfitana è un luogo che negli anni ha sedotto poeti, scrittori, artisti e turisti, i suoi mille colori, profumi e scorci la fanno sembrare un dipinto perfetto. Tra le perle di questo tratto di costa sorge Positano, destinazione ideale dove trascorrere le vacanze pasquali. Il mare cristallino, i paesaggi mozzafiato, i vicoletti che si snodano fino al mare e le colorate case arroccate fanno sognare ogni anno milioni di turisti, oltre alle bellezze naturali, Positano è sede di un patrimonio storico, artistico e culturale importante: a testimonianza di ciò nel 2018 ha aperto il MAR, il Museo Archeologico Romano di Positano. Dunque quale occasione migliore dei un weekend di primavera per visitarlo? Lungo la Costiera Amalfitana sorgono l’Hotel Santa Caterina e le Ville della Marchesa, situati in una posizione strategica per raggiungere Positano, sono il luogo ideale in cui soggiornare per trascorrere un break di primavera all’insegna del lusso e del benessere.  
La primavera è ormai arrivata e per molti, tra Pasqua e i ponti, è l’occasione giusta per trascorrere qualche giorno di relax, per staccare la spina e allontanarsi dallo stress della città. Tra le mete più ambite, visitate e fotografate c’è Positano, una bomboniera incastonata tra i ripidi strapiombi della Costiera Amalfitana lontana dal traffico e dove il tempo scorre lento. Più che una cittadina, Positano è un vero e proprio stile di vita da vivere lentamente e con il cuore aperto, la sua particolare conformazione verticale che si sviluppa lungo le pendici della montagna che la sovrastano, le conferisce l’appellativo di “città verticale”. Lontana dal caos, dai rumori e dalla frenesia della città è una destinazione ideale in cui rilassarsi e in cui godersi ogni momento della giornata per ammirare le infinite bellezze naturali che risiedono qui: dal mare alla montagna, dalle splendide spiagge ai monumenti di importante interesse storico, dalla moda alla cucina, Positanoè un luogo magico che incanta, ammalia e offre ai visitatori tutto ciò di cui hanno bisogno. La notorietà di questo borgo risale già ai tempi dell’Impero Romano quando era una meta molto frequentata dagli antichi romani che amavano trascorrere in costiera il loro “otium estivo”, in ville meravigliose a picco sul mare, ancora oggi visibili. Con l’arrivo della primavera, Positano diventa ancora più bella, il lungo inverno è finito, i fiori cominciano a sbocciare inebriando l’aria del loro dolce profumo, gli uccellini cominciano a cinguettare e le spiagge iniziano ad accogliere i primi turisti. Che Positano sia una splendida cartolina vivente è noto a tutti, ognuno di noi collega questa cittadina ai tornanti di roccia a picco sul mare, ai vicoletti adornati di ceramiche colorate, agli scorci tanto belli da non sembrare reali, alle spiagge di ciottoli e alle case color pastello arroccate sulla montagna, tuttavia questa immagine è diventata, nel corso degli anni, un po’ riduttiva: in questo luogo fatato della costa di Amalfi è venuto alla luce un patrimonio artistico e storico molto importante, ne è un esempio il Museo Archeologico Romano, il MAR, che oggi rappresenta una gemma unica e preziosa del passato. Passare la giornata di Pasqua o di Pasquetta tra gli affreschi romani in quarto stile pompeiano del I secolo d.C., tra la cripta superiore di età medievale e tra i preziosi reperti archeologici di età romana recuperati nel corso delle indagini, è un modo originale ed emozionante per conoscere ed imparare la considerevole storia che riguarda e rappresenta tutti noi. Anni di scavi e di restauri hanno portato alla luce una porzione di Villa Romana del I secolo d.C, rimasta nell’oblio per molto tempo. Visitare questo luogo storico è come fare un viaggio nel passato e ritrovarsi nel 79 d.C. quando i Monti Lattari che cingono Positano, non riuscirono a difenderlo dalla violenta e furiosa eruzione del Vesuvio che distrusse, tra l’altro, anche Pompei ed Ercolano. La parte di villa recuperata è stata scoperta sotto la Chiesa di SS. Maria Assunta e riguarda il suo “triclinium”, ovvero la sala da pranzo. Osservando la sala dalle passerelle vetrate si rimane subito ammaliati dallo straordinario mosaico sul pavimento e dagli affreschi dai colori vividi nel IV stile pompeiano che vestono le pareti. Ammirare queste bellezze senza tempo ci fa capire quanto Positano sia stata per gli antichi romani e sia ancora oggi un luogo privilegiato in cui rilassarsi e passare giorni di vacanza. Le meraviglie rinvenute si articolano su tre piani che sono una continua scoperta: sopra la Villa Romana sorge la Cripta Superiore e la Cripta Medioevale, visitarle significa fare un suggestivo viaggio tra epoche diverse, lungo il perimetro della sala principale sono allineati 69 sedili che servivano per l’essiccazione dei defunti e le pareti sono dipinte da pennellate oblique di colore rosso. Questa ricchezza decorativa è insolita per questi ambienti solitamente spogli e scarni, presumibilmente queste decorazioni sono state commissionate dai laici che facevano parte dell’Oratorio soprastante. La Cripta Medioevale, invece, ha subito numerose trasformazioni e per questo è difficile stabilire se in origine fosse una vera e propria chiesa oppure se fungesse da cripta sovrastante. La Villa ha riposato per secoli e secoli sotto le ceneri e i lapilli dell’eruzione, ora dopo tanto buio e oscurità gli scavi ci danno l’opportunità di godere nuovamente della magica atmosfera dell’Antica Roma. Grazie ai percorsi guidati all’interno del museo sarà possibile fare un meraviglioso viaggio temporale scoprendo dettagli e reperti di uso quotidiano come pentole, candelabri, bilance riscoprendo la bellezza di un tempo tanto lontano da noi, una bellezza che sembrava essere persa per sempre ma che è tornata visibile in tutto il suo splendore. Per raggiungere Positano e il MAR si può soggiornare all’Hotel Santa Caterina, un luogo per entrare a contatto con la bellezza fin da subito. Alloggiare in questo esclusivo hotel di lusso tra gli splendidi giardini, le meravigliose ed eleganti suite e le panoramiche terrazze che si affacciano sul mare è un’esperienza da sogno.  La magia dell’Hotel Santa CaterinaA pochi minuti di distanza da Amalfi, in uno dei punti più suggestivi della costiera, l’Hotel SantaCaterina è costruito a picco sul mare, all’interno di una vasta proprietà che “precipita” fino all’acqua con una serie di splendide terrazze naturali. Due ascensori scavati nella roccia o un sentiero di spettacolare bellezza portano gli ospiti attraverso agrumeti e giardini lussureggianti fino agli impianti a livello del mare, che comprendono una piscina con acqua marina, solarium, fitness centre, café/bar e ristorante all’aperto.La sera la magia continua nell’elegantissimo ristorante con una cena a lume di candela ammirando il suggestivo panorama di Amalfi illuminata dalla luna. E che dire della suite “Follia Amalfitana” con la sua minipiscina tonda con vetrata e vista mozzafiato sulla baia o della suite “Giulietta e Romeo” con terrazzino a picco sul mare e piscina privata a sfioro… L’Hotel Santa Caterina ha 36 camere di tipologia standard, superior e deluxe e 13 tra junior suite, executive junior suite, suite e senior deluxe suite che si trovano nell’edificio principale. Inoltre, tra le Garden Suite, le dépendances “Villa Santa Caterina” e la “Villa il Rosso” nel lussureggiante parco si contano altre 17 camere e suite.Da aprile 2022 si aggiungono alle sistemazioni offerte le Ville della Marchesa: un complesso di suites immerse in giardini pensili affacciati sul mare a pochi metri dall’Hotel Santa Caterina. Dal 2019 l’offerta gastronomica dell’albergo è firmata dallo Chef Giuseppe Stanzione: le colazioni, gli snack, il Bistrot, l’elegante Ristorante fine dining Glicine che è stato insignito dalla Guida Michelin 2020 di una stella, con le vetrate affacciate sul panorama del golfo, e un menù più raffinato e personale con l’impronta dello Chef, il Ristorante Al Mare, aperto adesso sia a pranzo che a cena, con piatti più semplici e tradizionali e prevalentemente marinari. I due ristoranti panoramici dell’Hotel saranno quindi aperti entrambi la sera mentre il Ristorante Al Mare sarà aperto anche a pranzo. La Carta dei Vini offre un’accurata selezione di etichette italiane ed estere e una scelta produzione della Campania. 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.