Tahiti: Alla scoperta di Mangareva: rilievi, lagune, perle e architettura religiosa

il

L’isola che, secondo la leggenda, il semidio Maui ha sollevato dall’Oceano
© Frédéric Cristol
Milano, 24 maggio 2022 – A circa 1.600 chilometri da Tahiti, raggiungibile con poco meno di 4 ore di volo, sorge Mangareva, il capoluogo amministrativo delle Isole Gambier, un arcipelago tanto remoto quanto paradisiaco. È composto da quattro isole circondate da decine di motu e abitate da appena 1500 persone.

Paesaggio incontaminato. La laguna che ospita l’intero arcipelago, è una delle più belle de Le Isole di Tahiti. Acque cristalline e sabbia, turchese intenso e coralli, un’incredibile gamma di azzurri che contrasta con il verde dei lussureggianti rilievi circostanti. La scarsa densità abitativa ha contribuito a rendere questo paesaggio incontaminato, perfetto scenario per un picnic su un motu o trekking (la cima più elevata è il monte Duff, che raggiunge i 441 metri).

Storia e spiritualità. Oltre ai caratteristici marae, tracce dell’antica spiritualità polinesiana, Mangareva conserva anche testimonianze di più recente architettura religiosa più recente, risalente al XIX secolo. Con l’arrivo dei missionari cattolici nel 1800, vennero costruite chiese, conventi e altri edifici dedicati al culto. Il più grande e antico monumento della Polinesia Francese si erge a Rikitea. La Cattedrale di San Michele (1848) è stata restaurata nel 2012: l’altare è intarsiato con madreperla iridescente.

La perla di Mangareva. Con cento varianti di colore, la perla di Mangareva riflette la bellezza della terra: la magnifica laguna dalle sfumature turchesi, gli incantevoli fiori di questo paradiso degli alberi da frutto e giardino dell’Eden. Un po’ del tempo a Mangareva va senz’altro dedicato a visitare l’istituto di incisione della madreperla e i negozi di perle.

Un soggiorno autentico. Questa isola lontana dai sentieri battuti propone un soggiorno incredibilmente autentico a partire dalle sistemazioni, offerte principalmente in piccole pensioni e guesthouse gestite dagli abitanti del luogo. Le stesse organizzano la parte ristorativa del soggiorno e organizzano attività ed escursioni. 

Per informazioni su Le Isole di Tahitihttps://tahititourisme.it/it-it/

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.