In South Dakota un road-trip artistico con il John Lopez Sculpture Tour

il


Lo scultore John Lopez è il prodotto del luogo nel quale vive, il SOUTH DAKOTA. Terra di praterie, agricoltura, allevamenti di bestiame e di ranch sparsi lungo il Grand River nel nord-ovest dello stato, non lontano da dove nacque e morì Toro Seduto nella riserva indiana di Standing Rock. Anche non lontano da dove migliaia di bisonti sono stati uccisi da coloni e cercatori d’oro durante l’espansione verso ovest. Sono le terre antiche ricche di reperti paleontologici di Tyrannosaurus rex e dove vivono ancora liberi gli orsi grizzly. John Lopez è nato e cresciuto in un ranch nel South Dakota ed è fortemente legato alla sua terra; la sua educazione rurale lo ha portato a sviluppare un vivo apprezzamento per i cowboy e gli animali delle pianure. I suoi bronzi a tema western sono stati ben accolti dal pubblico e hanno venduto in tutto il paese dalla California a New York, ma anche in Qatar ed in Francia. Il lavoro artistico di John Lopez riflette esattamente la vita di generazioni che lentamente stanno svanendo nell’evoluzione della storia. Una vita vissuta nei granai e nelle praterie, nelle officine e nei pascoli. Negli ultimi dieci anni, John ha lavorato al progetto The City of Presidents a Rapid City, contribuendo a creare le statue di John Adams, John F. Kennedy e John, Jr., Calvin Coolidge, Teddy Roosevelt e Ulysses S. Grant, disposti agli angoli delle strade. John ha continuato a sperimentare la scultura con stili diversi ed altre forme scultoree e negli ultimi dieci anni ha scoperto una nuova eccitante forma: scolpire statue saldando rottami di ferro, usando le carcasse arrugginite di attrezzature scartate a testimonianza di generazioni di lavoro, elementi del passato ed al contempo strumenti effettivi per arare il terreno o tagliare il grano o effettuare scavi per il ritrovamento di dinosauri. Le sue opere sono affascinanti e curiose, colme di dettagli e sfumature e narrano storie.In un viaggio in South Dakota converrebbe approfittare di alcune soste per ammirare le sculture metalliche artistiche di John quanto mai originali e ricche di narrazioni. L’arte di John Lopez esprime il carattere unico del patrimonio naturale, culturale e storico del South Dakota.
Iniziamo da Lemmon, nel nord ovest dello stato, sulla strada che conduce a Medora in North Dakota. Qui si trova la sua galleria d’arte di John Lopez. Uno spazio espositivo aperto da maggio ad ottobre, ove è possibile incontrare John e ammirare alcune delle sue straordinarie opere, ma soprattutto sentirlo parlare. Arrivando alla sua galleria si potrebbe essere confusi dalla grande insegna “Kokomo Inn”. Lopez ha rinnovato l’ex casa del leggendario bar della piccola città mantenendo l’insegna per onorarne la storia. A pochi passi sorge il Grand River Museum che accoglie una sua scultura dedicata alla leggendaria figura di Hugh Glass, il “Redivivo” esploratore e cacciatore di pellicce che nel 1822 in una spedizione lungo il fiume Missouri e i suoi affluenti fu aggredito da un grizzly. L’eroe celeberrimo della mitologia western – interpretato da Di Caprio nel film di Inarritu, tratto dal romanzo The Revenant di Michael Punke – è ritratto nella scultura che narra l’assalto dell’orso e la drammaticità del momento. A poca distanza – non a caso – ci si può immergere nella natura dello Hugh Glass Park sulla rive del  Grand River a soli 20 km a sud di Lemmon, camminando nei luoghi originali di questa storia vera diventata leggenda. Il Grand River Museum di Lemmon vanta un’ampia collezione di reperti fossili di dinosauri del nord-ovest del South Dakota, tanto che la sua insegna all’esterno é accompagnata da una scultura di John Lopez raffigurante un cowboy a cavallo di un triceratopo. Il braccio sollevato del cowboy sul suo destriero del Cretaceo appare come un comitato di benvenuto unico per coloro che viaggiano sulla Highway 12. Altri due sculture di cowboy a cavallo sono un altro omaggio di John alla tradizione dei rancher del West: quella disposta di fronte al Lemmon High School sprigiona la sensazione di sentire il movimento del cowboy in sella al suo cavallo.
Mobridge, nel luogo ove storicamente morì Sitting Bull/Toro Seduto, si erge un’altra statua metallica di John Lopez sul Park Boulevard: il “Walleye Up”. Un cowboy cavalca un gigantesco pesce lucioperca, quasi a ricordare che Morbridge offre una vasta gamma di opportunità per chi la vita all’aria aperta ma soprattutto la pesca nel Lake Oahe. Oltre alla decantata pesca la comunità celebra le tradizioni del vecchio west all’annuale Sitting Bull Stampede Rodeo ogni 2,3 e 4 di luglio con nomi di rango tra  cowboy professionisti e cowgirl. La scultura del “Fishing Cowboy” di John Lopez è la sintesi di questa piccola località – come diremmo noi – “in the middle of nowhere”
.
A breve distanzaFaith è una piccola comunità di cowboy di 550 persone al crocevia delle autostrade 212 e 73 nel nord-ovest dello stato. L’agricoltura, in particolare, e l’allevamento del bestiame sono l’industria di base della zona e la cittadina funge da area commerciale per agricoltori e allevatori. La fama di Faith è legata alla scoperta di “Sue”nell’agosto 1990, il più completo scheletro di Tyrannosaurus rex conosciuto, a circa 24 km. a nord-est della cittadina. Sue rese Faith “La Capitale T. rex del Mondo.” Diversi anni dopo, nel 1998 furono scoperti altri due T. rex, “Bucky” e “E.D. Cope”, a  24 km. a nord di Faith nel Wade Derflinger Ranch. Poi nel 2013 fu volta del T. rex “Darwin” scoperto all’Hauser Ranch a nord di Faith.   A Sue è dedicata la scultura di John Lopez sulla U.S. Route 212 di fronte al Prairie Oasis Hotel.
Non manca un cowboy alto due metri lungo la Highway 212: Iron Man“. Fatto divertente: proprio come il resto della scultura, la faccia era originariamente composta di rottami metallici saldati, ma i riscontri della gente del posto hanno portato Lopez a tagliare la faccia di ferro e sostituirla con una di bronzo.Oltre alle statue dei Presidenti americani a Rapid City, Lopez ha forgiato anche una statua di bisonte alla Dakotah Steakhouse sulla Elk Vale Road, all’ Exit 61 della Interstate 90. Questo maestoso bisonte comprende quasi 24 piccole sculture in bronzo; se si guarda da vicino è possibile trovare il Monte Rushmore e una varietà di fauna selvatica contenuta all’interno della scultura. Il Sand Hill Crane, la gru canadese alta più di tre metri é parte della collezione d’arte dell’aeroporto cittadino e ha piume composte da forchette e un corpo che include una marmitta auto. La gru si ammassa in gran numero lungo il fiume Platte in Nebraska e migra attraverso il South Dakota in primavera e in autunno. Questi grandi uccelli con un’apertura alare di oltre 1,80 m. volano sulle zone d’acqua e rimangono in aria per ore, appollaiandosi nelle zone umide quando la sera si avvicina e volando per nutrirsi nei campi al mattino presto. Poi c’é la statua del “Pronghorn” – un tipo di antilope comune nelle aree del South Dakota – presso South Dakota Game Fish & Parks nell’Outdoor Campus sul West 4130 Adventure Trail. Qui vi giungono visitatori e residenti tutto l’anno per le esposizioni al coperto, l’incredibile acquario d’acqua dolce e i 2,5 km. di sentieri per camminate nella natura. Tutto è gratuito, compresa la vista del “Pronghorn” di Lopez che saluta la gente mentre si dirige verso l’edificio. La scultura ascendente spunta da fili d’erba naturali e altri creati da Lopez. A poca distanza, nella cittadina di Hill City nel cuore delle Black Hills, sorge la statua equestre di “Iron Star”  sulla Main Street. Molti elementi nascosti compongono l’insieme della statua equestre, come spesso John usa nelle sue sculture; il cavallo incorpora lunghe strisce di lamiera, unitamente a saldature di utensili a mano, pale, catene, fili, filo spinato, cinque fusioni di bronzo a tema western. I dettagli di questo pezzo sono così forti tanto che i cowboy al passaggio con i rimorchi dei cavalli giurano che i loro cavalli nitriscano davanti a Iron Star!
La caccia alle sculture di John Lopez continua nel South Dakota orientale. Ad Aberdeen, quasi 30 anni dopo essersi laureato alla Northern State University, Lopez è stato in grado di vedere una delle sue opere installate nel campus universitario all’ Harvey C. Jewett IV Regional Science Education Center. Rappresentando i lupi NSU, mascotte dell’Università, la statua utilizza una varietà di rottami metallici curvi per creare un’ispirazione per studenti, docenti e ammiratori artistici. “La mia ispirazione era il lupo stesso – la forza e il potere che possiede“, afferma Lopez. Nella vicina Groton, invece, l’esperienza culturale è invitante e completa con un museo e una collezione di sculture all’aperto che include una dettagliata rappresentazione di “Chief Red Iron” di Lopez. In questa scultura però non c’è uso di rottami metallici. È parte di un’esperienza appartata e magica al Granary Rural Cultural Center situato nel cuore della fertile James River Valley, una delle più grandi regioni produttrici di grano negli Stati Uniti. Nonostante il centro sia aperto stagionalmente – un luogo di ritrovo unico per celebrare la cultura e l’arte delle Northern Plains – si può ammirare Red Iron” e altre sculture all’aperto in qualsiasi momento. A Brookings un grande busto equino in metallo saluta i visitatori dell’edificio del Brookings Arts Council, un’istituzione che promuove l’arte e la creatività da oltre 40 anni. Quello che inizialmente fu la parte superiore di un coperchio del serbatoio è diventato “War Horse“. Rottami metallici, oggetti recuperati, e piccole figurine di bronzo saldati in sculture elaborate di animali e cowboy – un processo d’ “arte metallica ibrida” – compongono un collage 3-D di una bestia cornuta, incappucciata o artigliata, composta da tutto, da pale a forbici e in bilico come se stesse per caricarsi attraverso la prateria. Direste mai che questa ferraglia possa aver contribuito ad una vetrina di accessori d’alta moda? Ebbene nel 2015 John volò a Parigi, in Francia, per selezionare gli oggetti da un laboratorio di Hermès che sarebbero stati utilizzati in una nuova scultura per la vetrina di Hermes a Houston, Texas! Foto:John Lopez – Travel South Dakota

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.