Valencia inaugura il CaixaFórum, l’Ágora del Design e tante altre proposte artistiche interessanti

il

La Capitale Mondiale del Design offre un ricco ventaglio di attività e novità 

per tutti i tipi di pubblico.

Crediti: Miguel Lorenzo

Valencia, 27 giugno 2022 – Valencia è Adesso. Diverse pietre miliari stanno segnando un prima e un dopo nella città. La Capitale Mondiale del Design 2022 inaugura nuovi centri culturali e diventa una vetrina artistica per presentare il suo potenziale nel mondo del design, dell’arte e dell’architettura.

Il punto di partenza è nel cuore della città, nella piazza del Municipio, che dopo due mesi di lavori si è trasformata per l’apertura del padiglione Àgora, il palcoscenico più tangibile di quella che rappresenta la capitale del World Design 2022. L’obiettivo è avvicinare il design a tutti i cittadini e ai visitatori con diverse attività che si svolgeranno in questo spazio fino alla fine dell’anno. Da un’altra parte della città, il CaixaFórum València è già una realtà, con un totale di 8.200 metri quadrati all’interno dell’edificio Àgora della Città delle Arti e delle Scienze. E in un altro punto nevralgico della Capitale del Design, La Marina, si trova Ron Arad 720°, una costruzione monumentale nota anche come Curtain Call, in cui vengono proiettate ogni giorno, fino alla fine dell’estate, diverse opere artistiche di importanti professionisti del settore. Una mostra immersiva che fa parte dell’ampio calendario di attività di Valencia World Design Capital 2022.

Il CaixaFórum València è ora una realtà

La Città delle Arti e delle Scienze festeggia l’apertura di un nuovo spazio che colloca Valencia all’interno della rete di musei che compongono la Fondazione “la Caixa”. Dopo quasi due anni di ristrutturazione, l’edificio Àgora è stato trasformato sotto la direzione di Enric Ruiz-Geli, direttore dello studio Cloud 9 e professore alla Virginia Tech University, con un investimento di 19 milioni di euro da parte della Fondazione “la Caixa”. Dal 22 giugno, i suoi 8.200 metri quadrati possono essere fruibili attraverso varie stanze e ambienti. 

Le mostre aperte in questa struttura spaziano dalla storia dell’antico Egitto, con statue monumentali e preziosi rilievi di antichi templi provenienti dal British Museum, alle opere della Collezione d’Arte Contemporanea della Fondazione “la Caixa”, che approfondisce il paesaggio come rappresentazione della natura negli ultimi secoli. Il terzo progetto inaugurale che fa parte del lancio è #LaNube{IA}, un’esperienza interattiva sulle opportunità e le sfide dell’applicazione dell’intelligenza artificiale nell’istruzione.

Àgora Valencia, la piazza più grande del design di Valencia

Il centro della città è stato trasformato in un punto d’incontro per cittadini e visitatori al fine di farli avvicinare all’architettura e al design attraverso questo nuovo spazio. Una creazione che è stata realizzata da Miguel Arraiz, architetto e direttore del progetto Valencia World Design Capital 2022, insieme allo studio Arqueha Arquitectura y Urbanismo e con la consulenza di Cosín Estudio. 

Il padiglione è costruito con materiali come il legno che viene tradizionalmente usato per le fallas, e l’MDi, un elemento simile alla ceramica, che fonde tradizione e avanguardia. In questo spazio, durante tutto l’anno, si svolgeranno diversi workshop, mostre, conferenze e incontri tra i professionisti e il pubblico. Àgora Valencia raccoglie il testimone dei padiglioni che a suo tempo sono stati eretti in altre capitali come Helsinki e Taipei.

Vivere un’esperienza immersiva con “Ron Arad 720°” a La Marina

Nell’ambito delle attività della Capitale del Design, è arrivata fino a Valencia un’esperienza immersiva grazie alla Fondazione Hortensia Herrero. Si tratta di Ron Arad 720°, una costruzione monumentale con un sipario di 8 metri composto da 5.600 aste di silicone sospese su un anello di 18 metri di diametro. Sulla sua superficie viene proiettata continuamente una selezione di immagini del lavoro di artisti come Javier Mariscal & David Shrigley, SDNA, Mat Collishaw o Greenaway & Greenaway. I visitatori possono usufruire sia dell’interno dell’anello che costituisce questa tenda, sia all’esterno. Gli spettacoli sono completamente gratuiti e si tengono ogni giorno dalle 21.30 alla 01.00 fino al 28 agosto.

Oltre a tutte queste novità. l’attività culturale e artistica non si ferma mai a Valencia. La città della musica offre un’agenda ricca di appuntamenti da non perdere per i prossimi mesi, perché Valencia è adesso! 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.