ALLA SCOPERTA DI LIVIGNO, PASSO DOPO PASSO

il

Livigno è il paradiso per tutti gli amanti del trekking: oltre 1.500km di sentieri immersi nella natura incontaminata delle Alpi italiane, da scoprire passo dopo passo.

Il Piccolo Tibet offre 1.500km di percorsi da scoprire e da percorrere immersi nella natura incontaminata delle Alpi italiane. Ad ogni passo, ci si sentirà sempre più in armonia con la bellezza della montagna e i suoi panorami.

I sentieri si snodano tra i boschi lussureggianti che abbracciano Livigno, dove gli escursionisti potranno respirare aria pulita, ma anche rinvigorire il fisico e nel frattempo rigenerare anche l’anima: un vero paradiso per tutti gli appassionati di trekking. La vasta rete sentieristica tocca i 3.000 metri di altezza e i percorsi sono facilmente accessibili a piedi, ma anche in cabinovia.

L’app MyLivigno è uno strumento per gli amanti della natura e dell’esplorazione: qui gli escursionisti potranno trovare tutte le informazioni sui sentieri, percorsi e noleggi, ma anche conoscere tutte le attività in programma. Per ogni sentiero e percorso è possibile leggere un’accurata descrizione, verificare l’altimetria e accedere ai tracciati gpx, per organizzare al meglio ogni escursione a piedi, o eventualmente anche in bici.

Livigno è una meta ideale per tutti coloro, dai professionisti agli amateurs, che vogliono fare trekking e vogliono trascorrere una giornata in mezzo alla natura.

ESCURSIONI IN FAMIGLIA

La montagna è per tutti e infatti a Livigno non manca la possibilità di fare escursioni adatte a grandi e piccoli: diverse sono le possibilità per le famiglie che vogliono raggiungere malghe, prati attrezzati con aree picnic e dove poter giocare in libertà. Le Cascate Val Nera sono ideali per chi desidera un panorama suggestivo, mentre il Giro delle Tee permette di godere di ampie vedute panoramiche tra una sosta e l’altra nelle tee (tipiche baite in legno). Infine, il Crap de la Parè, grazie ad un antico sentiero segnato dalle stazioni della via crucis, sovrasta la zona sud di Livigno.

BAITÈL

I baitèl sono delle piccole baite ristrutturate, curate dalla comunità, cinque piccoli gioielli della tradizione livignasca, localizzati al limite del bosco, che devono essere mantenuti con cura. Possono essere utilizzati come luoghi di sosta, sia di giorno che di notte, oppure possono offrire riparo ai camminatori in caso di tempo avverso. Al loro interno è disponibile una piccola cucina a legna, un tavolo e posti per dormire: un luogo in cui sentirsi a casa, ma sempre avvolti dalla bellezza della natura.

LAGHI ALPINI

Non solo i laghi alpini sono una vera e propria risorsa per i paesi di montagna – conservano infatti le riserve di acqua locali – ma hanno anche dei colori meravigliosi in grado di catturare immediatamente lo sguardo degli escursionisti. Il Lago del Vago è caratterizzato da un color turchese, che deve la sua colorazione particolare al fosfato di rame, ed è facilmente raggiungibile con una camminata di un’ora e mezza. Il Lago del Monte, uno dei più grandi del Piccolo Tibet, è circondato da ampi prati dove è disponibile anche un baitèl, per risposarsi e godersi la vista dopo l’escursione.

A 3.000 METRI

22 cime delle Alpi italiane che circondano il Piccolo Tibet raggiungono un’altezza

superiore ai 3000 metri; 10 di queste sono quelle considerate da sempre le più

rappresentative di Livigno da tutti colori che vogliono raggiungere le vette e le cime

più alte per godersi di una vista privilegiata: Cima Cavalli, Cima Fopel, Corno di Capra, Monte Breva, Monte Garone, Monte Vago, Piz Cocian, Punta Cassana, Al Filon e Al Paradisin. Su ognuna di queste dieci vette, vi è un QR code da scansionare tramite l’app MyLivigno per poter annotare il proprio “diario di vetta” digitale, da rileggere anche a casa per rivivere le emozioni di una giornata in alta quota. Dopo aver raggiunto e documentato due cime sull’app, sarà possibile ricevere un moschettone con il nome della vetta raggiunta. A questo link maggiori informazioni sul regolamento: https://www.livigno.eu/3000-diari-di-vetta

MALGHE E RISTORI

Una volta terminata l’escursione, è il momento di gustare i migliori sapori livignaschi, assaporando le ricette realizzate con prodotti a km0 nelle malghe o i ristori che si trovano lungo il percorso. Nelle diverse malghe presenti sul territorio – la malga Alpe Mine, l’antica malga Vago e la malga Federia – è inoltre possibile degustare una cena a base di prelibati piatti della tradizione valtellinese. A fine serata, sarà possibile provare un’experience alternativa: arrivare a valle a piedi, con una pila frontale per poter percorrere il sentiero in sicurezza, e godersi una passeggiata magica sotto le stelle.

Per gli amanti degli animali, sarà possibile inoltre far visita alla stalla dei vitellini e nutrirli personalmente, oppure mungere mucche e capre per poi scoprire tutto il processo di lavorazione del latte, fino al tasting di prelibati formaggi e prodotti caseari.

 Per maggiori informazioni: https://www.livigno.eu/trekking-a-livigno

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.