JetBlue riporta una perdita GAAP ante imposto di $ 151 milioni nel secondo trimestre, supera il ritiro E190

il


JetBlue Airways Corporation ha riportato oggi i risultati del secondo trimestre del 2022:

Perdita GAAP per azione segnalata di ($ 0,58) nel secondo trimestre del 2022 rispetto all’utile diluito per azione di $ 0,59 nel secondo trimestre del 2019. La perdita per azione rettificata è stata di ($ 0,47)( 1) nel secondo trimestre del 2022 rispetto a quella diluita rettificata utile per azione di $ 0,60(1) nel secondo trimestre del 2019.
Perdita GAAP ante imposto di (151) milioni di nel secondo trimestre del 202 dollari2, rispetto a un utile ante imposto di 236 milioni di dollari nel secondo trimestre del 2019. Escludendo le voci una tantum, perdita ante imposto rettificata di (102 milioni di dollari ) (1) nel secondo trimestre del 2022 rispetto all’utile ante imposto rettificato di $ 238 milioni(1) nel secondo trimestre del 2019.
Aspetti operativi e finanziari del secondo trimestre

La capacità è aumentata del 2,3% su tre anni, rispetto alla nostra guida per aumentare la capacità dal 2% al 3% su tre.
I ricavi sono aumentati del 16,1% su tre anni, rispetto alla nostra previsione di un aumento del 16% o superiore, su tre anni. I ricavi sono stati migliori rispetto alla fascia alta delle nostre prospettive iniziali a causa della robusta in tutta la rete con un numero record di clienti.
Le spese operative per miglio posto disponibile sono aumentate del 34,7% su tre anni. Le spese operative per miglio posto disponibile, escluso e articoli speciali (CASM ex-carburante) (1) sono aumentate del 14,5%(1) anno su tre, rispetto alla nostra previsione di un aumento dal 15% al ​​17 % anno su tre.
Bilancio e liquidità

Al 30 giugno 2022, il rapporto debito/capitale rettificato di JetBlue era del 54%(1).
JetBlue ha chiuso il secondo trimestre del 2022 con circa 2,6 miliardi di dollari di liquidità illimitata, mezzi equivalenti, investimenti a breve termine e titoli negoziabili a lungo termine, ovvero il 32% delle entrate del 2019. Ciò esclude la nostra linea di credito revolving da 550 milioni di dollari.
JetBlue ha pagato circa 106 milioni di dollari in debiti regolari programmati e obbligazioni di locazione finanziaria durante il secondo trimestre del 2022.
Spese di carburante e copertura

Il prezzo del carburante realizzato nel secondo trimestre 2022 è stato di $ 4,24 per gallone, con un aumento del 97% rispetto al prezzo del carburante realizzato nel secondo trimestre 2019 di $ 2,16.
A partire dal 2 agosto 2022, JetBlue non ha stipulato contratti derivati ​​sul carburante a termine per coprire il termine proprio consumo di carburante per il terzo trimestre del 2022. Sulla base della curva a termine al 22 luglio 2022, JetBlue prevede un prezzo forfettario medio per gallone di carburante di $ 3,68 nel terzo trimestre del 2022.

Creazione di uno sfidante nazionale a tariffe per le grandi quattro compagnie aeree dominanti

Il 28 luglio 2022, JetBlue e Spirit Airlines, Inc. (“Spirit”) hanno annunciato che i loro consigli di amministrazione hanno approvato un accordo di fusione definitivo in base al quale JetBlue acquisirà Spirit per $ 33,50 per azione in contanti, incluso un pagamento anticipato di $ 2,50 per azione in contanti pagabili dopo l’approvazione della transazione da parte degli azionisti di Spirit e una commissione di 0,10 USD al mese a partire da gennaio 2023 fino alla chiusura, per un valore azionario aggregato completamente diluito di 3,8 miliardi di dollari(2) e un valore aziendale rettificato di 7,6 miliardi di dollari(3).
Questa combinazione aumenta la rilevanza di JetBlue e offre ai consumatori più scelte sfruttando le reti e le flotte complementari delle compagnie aeree. La compagnia aerea offrirà ai suoi 77 clienti combinati più scelte e scelte e accelererà il piano di crescita organica di JetBlue con oltre 1.700 voli giornalieri verso più di 125 Destinazioni in 30 paesi in base agli orari di dicembre 2022. La compagnia aerea combinata avrà una flotta di 458 aeromobili su base pro forma e un portafoglio ordini di oltre 300 aeromobili Airbus
JetBlue prevede di raggiungere 600-700 milioni di dollari in sinergie nette annuali una volta completata l’integrazione, guidata in gran parte dall’ampliamento dell’offerta dei clienti dalla maggiore ampiezza e profondità della rete combinata. JetBlue prevede che la transazione aumenterà in modo significativo l’utile per azione nel primo anno intero successivo alla chiusura. La società prevede inoltre di mantenere la flessibilità storica del bilancio con una leva post-transazione di 3,0-3,5x, ben all’interno dei livelli, e di continuare la sua traiettoria di deleveraging mentre cattura le sinergie.

Fornire una crescita significativa e vantaggi per i consumatori attraverso la Northeast Alliance

Sebbene il settore non abbia ancora riportato la capacità ai livelli del 2019, la Northeast Alliance (NEA) sta crescendo ben al di sopra del mercato statunitense. La NEA ha aggiunto oltre 50 nuove rotte e ha aumentato le frequenze su altre 130 rotte. Collettivamente con American, JetBlue offre ora più servizi a New York rispetto agli altri due vettori legacy.
La crescita NEA sta offrendo enormi vantaggi per i consumatori, consentendo a JetBlue di offrire a più clienti una combinazione premiata di tariffe basse e ottimo servizio, suscitando contemporaneamente una forte risposta competitiva da parte di altri vettori.
Attraverso la NEA, JetBlue è in grado di servire un insieme più ampio di clienti, inclusi i viaggiatori d’affari, volare verso più mercati e creare migliaia di posti di lavoro nel processo.

Accelerare il ritiro della flotta E190 e portare avanti i piani di modernizzazione della flotta

Quando abbiamo ripristinato il nostro piano di capacità a medio termine in primavera per riflettere i vincoli di produzione del nostro settore, abbiamo evidenziato alcune potenziali azioni di mitigazione per ottimizzare la nostra impronta per questa nuova realtà. Oggi, JetBlue ha annunciato l’accelerazione del suo programma di ritiro dell’E190, portandolo avanti di oltre un anno fino alla metà del 2025 rispetto ai piani precedenti per uscire dalla flotta entro la fine del 2026.
JetBlue ha attualmente un considerevole portafoglio ordini di A220, con 100 A220 totali nella flotta della compagnia aerea o in ordine a seguito di un accordo recentemente rivisto annunciato all’inizio di quest’anno.
Accelerare la transizione verso gli A220 e i nostri piani di modernizzazione della flotta si tradurrà in una significativa riduzione dei costi. Prevediamo di risparmiare almeno 75 milioni di dollari nelle sole spese di manutenzione e prevediamo di trarre vantaggio dalla riallocazione dei voli su A220 più efficienti CASM che consumano fino al 35% in meno di carburante per posto. Non prevediamo alcun impatto sui nostri piani di capacità a breve termine a seguito del piano aggiornato di transizione della flotta.
Gli A220 consentono una maggiore flessibilità con efficienza su diversi profili di gamma, supportando la nostra strategia di rete e la nostra leadership nella riduzione delle emissioni di carbonio.
Stabilire una nuova base per i costi a lungo termine

A seguito di una revisione della struttura ottimale dei costi a lungo termine di JetBlue, abbiamo annunciato il lancio di un nuovo programma incentrato sull’efficienza operativa e di pianificazione. Durante il secondo trimestre, abbiamo annunciato la creazione di un nuovo team di pianificazione aziendale per aiutare a sbloccare le efficienze strutturali in tutta la compagnia aerea a lungo termine.
JetBlue sta anche investendo nell’automazione in tutta l’azienda, in particolare a supporto della pianificazione della manutenzione di fine vita poiché iniziamo a ritirare gli aeromobili per la prima volta nella nostra storia.
Prevediamo che questo nuovo programma garantirà risparmi sui costi di esercizio di circa $ 150 milioni a $ 200 milioni entro il 2024, supportando il nostro obiettivo di una traiettoria piatta CASM ex-Fuel su un periodo di più anni e l’espansione dei margini oltre i livelli pre-pandemici.
Si prevede che il programma sui costi strutturali e il ritiro accelerato dell’E190 porteranno un totale di circa 250 milioni di dollari di risparmi sui costi fino al 2024.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.