SAS: il report per il terzo trimestre 2022

il

AUMENTANO LA DOMANDA E I PROGRESSI CON SAS FORWARD MA IL TRIMESTRE È IMPATTO NEGATIVO DA SFIDE DI RAMP-UP OPERATIVO E SCIOPERO DEI PILOTI

I risultati di SAS sono stati gravemente influenzati da uno sciopero dei piloti di 15 giorni tra il 4 luglio e il 19 luglio, che ha causato interruzioni del traffico e provocato la cancellazione di circa 4.000 voli che hanno interessato più di 380.000 passeggeri. Mi scuso sinceramente con i nostri clienti e partner che sono stati colpiti dalle interruzioni del traffico.

La domanda di viaggio di base complessiva è stata buona durante il trimestre estivo e SAS ha notato un numero crescente di passeggeri desiderosi di viaggiare poiché le restrizioni sono state revocate in tutto il mondo. Il trimestre è stato tuttavia condizionato da eventi di rilievo che hanno influenzato il risultato complessivo. Innanzitutto, lo sciopero dei piloti di 15 giorni di luglio che ha avuto un grave effetto sul risultato complessivo. Inoltre, durante il trimestre abbiamo subito gravi interruzioni operative che hanno colpito l’intero settore aereo. Infine, il 5 luglio, SAS ha presentato volontariamente istanza di capitolo 11, un processo legale per la ristrutturazione finanziaria negli Stati Uniti. Il processo del capitolo 11 mira ad accelerare l’attuazione del nostro piano di trasformazione SAS FORWARD e, in definitiva, a consentirci di diventare una società finanziariamente forte e redditizia e azienda competitiva per gli anni a venire.

Dopo la chiusura del trimestre, SAS si è assicurata un impegno di finanziamento del debitore in possesso (DIP) per 700 milioni di dollari da Apollo Global Management. Questo consistente impegno di finanziamento è una pietra miliare importante nella nostra trasformazione e ci offre una solida posizione finanziaria per supportare le nostre operazioni durante il processo del capitolo 11.

MAGGIO 2022 – LUGLIO 2022
• Entrate: 8.580 milioni di corone svedesi (3.982)
• Risultato prima delle imposte (EBT): MSEK -1.991 (-1.334)
• Risultato prima delle imposte ed elementi che incidono sulla comparabilità: MSEK -2.081 (-1.213)
• Utile netto del periodo: MSEK -1.848 (-1.336)
• Utile per azione ordinaria SEK -0,25 (-0,18)

FATTI DI RILIEVO DEL TRIMESTRE
• Le conseguenze della pandemia di COVID-19 hanno portato la maggior parte del settore aereo a incontrare difficoltà nella ricostruzione delle operazioni. Ciò ha portato SAS a ridurre il suo programma estivo di 4.000 su un totale di 75.000 voli
• I sindacati dei piloti di SAS Scandinavia hanno scioperato dal 4 al 19 luglio, provocando la cancellazione di circa 4.000 voli e colpendo oltre 380.000 passeggeri
• Il 5 luglio è stato avviato negli Stati Uniti un processo volontario del capitolo 11 per accelerare il processo di trasformazione nel piano SAS FORWARD che dovrebbe portare a una compagnia aerea finanziariamente stabile e redditizia

FATTI DI RILIEVO DOPO IL TRIMESTRE
• All’inizio di agosto, SAS ha stipulato un contratto di finanziamento del debitore in possesso (“DIP”) per 700 milioni di dollari con fondi gestiti da Apollo Global Management. L’accordo è soggetto all’approvazione della Corte degli Stati Uniti a metà settembre

NOVEMBRE 2021–LUGLIO 2022
• Entrate: 21.173 milioni di corone svedesi (8.196)
• Risultato prima delle imposte (EBT): MSEK -6.145 (-5.580)
• Risultato prima delle imposte ed elementi che incidono sulla comparabilità: MSEK -6.315 (-5.471)
• Utile netto del periodo: MSEK -5.810 (-5.779)
• Utile per azione ordinaria SEK -0,80 (-0,81)

RISULTATI TRIMESTRALI
Guardando indietro al terzo trimestre, abbiamo continuato a vedere un aumento della domanda con l’allentamento delle restrizioni di viaggio e questo è l’ennesimo trimestre in cui abbiamo notato il numero più alto di passeggeri dall’inizio della pandemia. Rispetto al trimestre precedente i passeggeri che volavano con SAS sono aumentati del 30% e il load factor in volo ha raggiunto circa il 78%, in aumento di 11 punti percentuali. La nostra capacità è aumentata del 27% rispetto al secondo trimestre. La trasformazione di SAS deve continuare ad adattarsi alle nuove condizioni di mercato per poter rimanere flessibile, competitiva e finanziariamente solida a lungo termine. L’utile prima delle tasse è terminato a 2,0 miliardi di SEK negativi, un calo di 0,4 miliardi di SEK rispetto allo scorso trimestre o una diminuzione di 0,7 miliardi di SEK su base annua. Questo è stato principalmente un effetto dello sciopero pilota di 15 giorni.

Le riduzioni dei costi in tutta la SAS rimangono al centro dell’attenzione per garantire la nostra competitività in termini di costi. Le spese operative totali durante il trimestre si sono concluse a 9,7 miliardi di corone svedesi e le entrate operative totali sono arrivate a 8,6 miliardi di corone svedesi per il trimestre. Le entrate totali sono aumentate del 22% rispetto al secondo trimestre, un miglioramento di circa 4,6 miliardi di corone svedesi rispetto allo scorso anno, ma comunque inferiore del 37% rispetto al terzo trimestre del 2019, che non è stato influenzato dal COVID-19.

Il saldo di cassa alla fine del trimestre era di 6,1 miliardi di corone svedesi. Il flusso di cassa operativo durante il trimestre è stato pari a un deflusso di 1,0 miliardi di corone svedesi, rispetto a un afflusso di 0,5 miliardi di corone svedesi nello stesso periodo dell’anno scorso.

LO SCIOPERO DEI PILOTI SI È CONCLUSO CON IL NUOVO ACCORDO CON I NAVIGANTI CHE FORNISCE STABILITÀ
I risultati di SAS sono stati gravemente influenzati da uno sciopero dei piloti di 15 giorni tra il 4 luglio e il 19 luglio, che ha causato interruzioni del traffico e provocato la cancellazione di circa 4.000 voli che hanno interessato più di 380.000 passeggeri.

Come annunciato in precedenza, l’effetto stimato dello sciopero è stato di circa 100-130 milioni di corone svedesi al giorno (9,5-12,5 milioni di dollari USA) di mancato guadagno prima delle tasse. Ad oggi, l’impatto finanziario dello sciopero è di 1,4 miliardi di corone svedesi (135 milioni di dollari). Mi scuso ancora una volta con tutti i nostri clienti e partner interessati dalle interruzioni del traffico durante questo evento straordinario.

I negoziati hanno portato i sindacati pilota SAS e SAS Scandinavia ad accettare nuovi accordi di contrattazione collettiva di 5,5 anni. SAS prevede di offrire ai 450 piloti precedentemente in esubero una riassunzione in tandem con l’aumento delle operazioni di volo a breve termine. Gli accordi includono una maggiore flessibilità e produttività nell’utilizzo della forza lavoro, nonché riduzioni dei costi in linea con gli obiettivi stabiliti nel piano SAS FORWARD relativi alle condizioni di lavoro dei piloti, portando SAS un passo importante verso il raggiungimento del nostro obiettivo di 7,5 miliardi di corone svedesi in risparmi sui costi annuali.

AGGIORNAMENTO SUI PROGRESSI SAS SUL PIANO DI TRASFORMAZIONE
SAS FORWARD è un piano completo di trasformazione aziendale lanciato in concomitanza con la pubblicazione del rapporto del primo trimestre FY 2022 alla fine di febbraio per garantire la competitività a lungo termine di SAS nel settore dell’aviazione globale. Il piano mira a rafforzare la nostra posizione finanziaria ea raggiungere una struttura dei costi sostenibile con una riduzione annuale dei costi di circa 7,5 miliardi di corone svedesi. Nell’ambito di SAS FORWARD, prevediamo inoltre di raccogliere almeno 9,5 miliardi di corone svedesi in nuove azioni e convertire oltre 20 miliardi di corone svedesi di debito in azioni ordinarie. Le nuove conversioni equity e debt to equity contemplate nell’ambito di SAS FORWARD comporteranno una diluizione molto sostanziale per gli azionisti esistenti.

SAS ha compiuto progressi in questi sforzi, avendo identificato la stragrande maggioranza dei 7,5 miliardi di corone svedesi in costi annuali ridotti e abbiamo continuato a investire nelle nostre capacità digitali e negli sforzi di sostenibilità. Anche gli accordi di contrattazione collettiva di 5,5 anni raggiunti tra SAS e i sindacati dei piloti SAS Scandinavia a luglio sono un elemento chiave di SAS FORWARD. Durante il trimestre, SAS ha anche ricevuto supporto per il piano dai governi svedese, danese e norvegese. Tutte e tre le parti hanno concordato di convertire il debito e gli ibridi di SAS in azioni ordinarie. La Danimarca ha anche pubblicato che, potenzialmente, potrebbe investire nuovo capitale, subordinatamente alla partecipazione di tutte le parti interessate a SAS FORWARD. Tuttavia, rimane molto da fare.

Per accelerare l’attuazione degli elementi chiave del piano, SAS ha depositato volontariamente il capitolo 11 negli Stati Uniti il ​​5 luglio. Il capitolo 11 è un processo legale per la ristrutturazione finanziaria condotto sotto la supervisione del tribunale federale degli Stati Uniti. In precedenza è stato utilizzato da numerose grandi compagnie aeree internazionali per la ristrutturazione. Attraverso questo processo, SAS mira a raggiungere accordi con le principali parti interessate, ristrutturare i nostri obblighi di debito, rinegoziare i nostri contratti di flotta ed emergere con un significativo apporto di capitale. Le operazioni e l’orario dei voli di SAS non sono interessati dalla dichiarazione del capitolo 11 e continuiamo a servire i nostri clienti normalmente.

Dopo la chiusura del trimestre, SAS si è assicurata un impegno di finanziamento del debitore in possesso (DIP) per 700 milioni di dollari, o circa 7 miliardi di corone svedesi, da Apollo Global Management. Il finanziamento DIP è un tipo specializzato di finanziamento ponte utilizzato dalle aziende che stanno ristrutturando attraverso un processo del capitolo 11. Questo consistente impegno di finanziamento è una pietra miliare importante nella nostra trasformazione e ci offre una solida posizione finanziaria per supportare le nostre operazioni durante il processo del capitolo 11, che dovrebbe richiedere 9-12 mesi in totale. Il finanziamento DIP è ancora soggetto all’approvazione del tribunale.

UN TRIMESTRE ESIGENTE PER I NOSTRI CLIENTI
Durante il trimestre sono state affrontate importanti sfide operative e infrastrutturali in numerosi punti di contatto con i clienti a causa della forte ripresa di questa stagione estiva. L’intero ecosistema delle compagnie aeree ha incontrato difficoltà a crescere e durante l’estate sono state affrontate sfide relative a tutto, dalla capacità dell’aeroporto al personale di terra.

SAS ha agito in modo proattivo e ha implementato misure per salvaguardare i piani di viaggio dei nostri clienti per l’estate. Abbiamo consolidato e rimosso un certo numero di voli nel modo più responsabile possibile e abbiamo fatto ogni sforzo per mitigare i disagi per i nostri clienti. Abbiamo riassunto in tutta l’azienda e ampliato il nostro servizio clienti e stiamo sviluppando sempre più opzioni automatizzate e self-service per i nostri passeggeri.

SVILUPPO DURANTE LA STAGIONE ESTIVA
Le vendite dei biglietti prima dell’importante stagione estiva sono state forti, ma si sono stabilizzate mentre ci avvicinavamo al potenziale inizio dello sciopero che alla fine è stato avviato a luglio. Lo sciopero ha influito sul livello complessivo dei biglietti venduti durante l’estate. Ora continueremo a lavorare sodo per ricostruire la fiducia in SAS e per fornire ai nostri clienti il ​​servizio che si aspettano.

SAS continua a rafforzare la nostra rete in Nord America e ha stabilito rotte estive dirette per Toronto da Copenaghen e Stoccolma. Durante la prossima stagione invernale, SAS continuerà a operare tutte le sue rotte statunitensi pre-pandemia per i nostri viaggiatori.

GUARDANDO AVANTI
Presto entriamo nella stagione invernale e rimaniamo prudenti a causa delle incertezze prevalenti in tutto il mondo. Il traffico da e verso l’Asia rimane influenzato dalle restrizioni del COVID-19 e dalla situazione geopolitica.

In vista della prossima stagione estiva, ci stiamo preparando per assunzioni e riassunti sostanziali che verranno avviate al fine di soddisfare la prevista crescita futura della domanda.

Il piano FORWARD include il posizionamento di SAS come leader nell’aviazione sostenibile. SAS continuerà a investire in velivoli moderni a basso consumo di carburante, carburanti sostenibili per l’aviazione, tecnologie emergenti e prodotti e servizi sostenibili. Entro il 2025 ridurremo le nostre emissioni di CO2 di almeno il 25% rispetto al 2005.

Sono grato per il duro lavoro svolto dai miei colleghi di SAS, per garantire che ci prendiamo la migliore cura possibile dei nostri clienti.

Come sempre, non vediamo l’ora di accogliere i nostri clienti a bordo dei nostri aerei.

Anko van der Werff

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.