ROMA DRONE CONFERENCE 2022: APPUNTAMENTO L’8 NOVEMBRE ALL’UNIVERSITA’ EUROPEA DI ROMA

il

IN PROGRAMMA UNA TAVOLA ROTONDA SUL MERCATO UAS E UN CONVEGNO SUL TRASPORTO BIO-MEDICALE

Torna tra circa due mesi “Roma Drone Conference 2022”, l’appuntamento annuale dedicato ai professionisti del settore UAS (Unmanned Aerial Systems) in Italia. L’ottava edizione, che si svolgerà martedì 8 novembre prossimo presso l’Università Europea di Roma, prevede due sessioni dedicate a temi di grande attualità. La sessione mattutina si aprirà con la tavola rotonda “L’Italia dei droni 2022: bilancio e prospettive”, in cui sarà fatto il punto sulla situazione, le problematiche e le prospettive del mercato degli UAS in Italia, dopo quasi due anni dall’entrata in vigore dei nuovi Regolamenti UAS europeo e nazionale. Parteciperanno al confronto i principali players del settore, tra cui ENAC, ANSV, D-Flight, AOPA Italia-Divisione APR, aziende, professionisti e operatori. Nella sessione pomeridiana è invece previsto il convegno “Il trasporto con UAS di materiali bio-sanitari”, durante il quale saranno approfondite le prospettive del trasporto urgente di materiale biomedicale e sanitario con UAS, settore dell’Urban Air Mobility che sembra destinato a partire in tempi brevi in Italia. Interverranno amministrazioni locali, Asl, ospedali, imprese e operatori che hanno iniziato ad avviare progetti e sperimentazioni in questo settore. Parallelamente ai lavori, sarà anche allestita un’area espositiva con i desk di enti e aziende del settore. Ulteriori informazioni su www.romadrone.it

“L’appuntamento annuale con Roma Drone Conference è considerato imperdibile da tutti coloro che operano a livello professionale nel settore degli UAS, soprattutto perché è un’occasione di aggiornamento, di approfondimento e anche di networking con i maggiori players del settore in Italia”, ha dichiarato Luciano Castro, organizzatore della conferenza. “Com’è nostra tradizione, anche quest’anno le tematiche che affronteremo sono di grande attualità: da una parte cercheremo di tracciare un bilancio del mercato degli UAS nel nostro Paese, che negli ultimi anni ha sofferto non poco per le lentezze burocratiche e anche per le limitazioni del periodo pandemico, e dall’altra guarderemo al futuro con le prime sperimentazioni per il trasporto urgente con droni di farmaci, sangue, vaccini e prodotti bio-medicali, un’applicazione che sembra ormai prossima a diventare uno strumento operativo per ospedali e strutture sanitarie”.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.