Brussels Airlines registra ottimi risultati nel terzo trimestre con un EBIT rettificato di 51 milioni di euro

il

La compagnia aerea belga rimborserà anticipatamente il prestito statale e crescerà fortemente nel 2023

Brussels Airlines chiude il suo terzo trimestre 2022 a 51 milioni di euro, il risultato trimestrale più alto dei suoi 20 anni di storia. Inoltre, la compagnia aerea rimborserà anticipatamente il prestito statale, entro la fine di quest’anno. La compagnia di bandiera belga ha accolto quasi il 50% di passeggeri in più rispetto allo stesso periodo del 2021. Guardando al futuro, Brussels Airlines punta a una crescita forte e redditizia espandendo la sua flotta, assumendo nuovi dipendenti in tutti i suoi reparti e continuando a collaborare positivamente con i suoi social partner.

Durante il terzo trimestre del 2022, Brussels Airlines ha accolto a bordo dei suoi voli 2,28 milioni di passeggeri. Ciò rappresenta un aumento di quasi il 50% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Anche i ricavi delle compagnie aeree sono aumentati durante il terzo trimestre, pari a 436 milioni di euro. Ciò porta il risultato da inizio anno a 888 milioni di euro, di cui quasi la metà è stata realizzata nell’ultimo trimestre.

Entrambi i risultati di cui sopra sono da spiegarsi con il connubio tra l’imminente traffico business e l’ulteriore recupero della domanda di viaggi leisure, dove si registra ancora una volta un’estate prolungata.

I costi operativi sono aumentati a 408 milioni di euro, principalmente a causa del maggior volume di produzione, della posizione di forza del dollaro e del forte aumento dei costi del carburante, del personale, dei diritti aeroportuali e di altre tasse.

Di conseguenza, l’EBIT rettificato per il terzo trimestre 2022 è stato pari a 51 milioni di euro.

“Con un EBIT rettificato di 51 milioni di euro nel terzo trimestre, abbiamo ottenuto la migliore performance trimestrale della nostra storia. Il nostro programma di turnaround REBOOT Plus e il conseguente risparmio sui costi si sono rivelati efficaci. La nostra azienda ha dimostrato di poter volare con profitto anche considerando la difficile realtà economica”.
​Nina Oewerdieck, Chief Financial Officer di Brussels Airlines

“Desidero ringraziare tutti i nostri dipendenti per aver dato tutto quest’estate e per aver mantenuto i nostri clienti al centro della loro attenzione. Sappiamo che questo risultato positivo non sarà sufficiente per chiudere l’anno in pareggio, eppure abbiamo dimostrato di essere in grado di cambiare le sorti e sono convinto che possiamo rendere il nostro futuro un successo”.
​Nina Oewerdieck, Chief Financial Officer di Brussels Airlines

Brussels Airlines rimborsa il prestito statale entro la fine del 2022
​Nel luglio 2020, il governo federale belga ha concesso un pacchetto di stabilizzazione di 290 milioni di EUR a Brussels Airlines per superare la crisi senza precedenti causata dalla pandemia di coronavirus e creare un futuro sostenibile. La compagnia aerea belga ha annunciato oggi il rimborso di tale prestito entro la fine dell’anno, con il supporto del Gruppo Lufthansa.

“Vogliamo ringraziare il governo belga per la fiducia e il sostegno. Il rimborso del prestito statale è un chiaro segno di fiducia da parte del Gruppo Lufthansa nel nostro cammino. Con questa iniezione di capitale confermano la loro convinzione che un futuro redditizio per Brussels Airlines è a portata di mano”.
​Peter Gerber, CEO di Brussels Airlines

Brussels Airlines amplia la sua flotta
​Per rafforzare la sua posizione di leader di mercato all’aeroporto di Bruxelles, la compagnia aerea belga amplierà la sua flotta nel 2023 con 4 aeromobili a medio raggio. Mentre le modalità per l’espansione della flotta sono ancora in fase di definizione, è chiaro che l’azienda aumenterà tra l’altro il suo traffico verso i paesi vicini e ottimizzerà la sua rete europea point-to-point e feeder.

Insieme ai due velivoli di medio raggio e di un lungo raggio che sono entrati in servizio all’inizio di quest’anno, ciò porterà la flotta di Brussels Airlines a 36 aeromobili a medio raggio e 9 a lungo raggio la prossima estate, rispetto rispettivamente a 30 e 8 nel 2020, come è stato deciso in REBOOT Plus. Con questa espansione della flotta, della rete e del personale, la compagnia aerea belga raggiunge la crescita prevista quattro anni prima del previsto.

Maggiori dettagli sull’espansione della flotta e sul rafforzamento della rete saranno conosciuti e comunicati nelle prossime settimane.

“La riorganizzazione della nostra azienda nel 2020 è stata inevitabile e ha consentito una significativa diminuzione dei nostri costi in un momento in cui era assolutamente necessario per la sopravvivenza. Quest’estate abbiamo dimostrato di poter operare con profitto. Siamo nella posizione giusta per crescere e questa crescita ci consentirà di rafforzare la nostra posizione di mercato, abbassando anche il costo unitario”.
​Peter Gerber, CEO Brussels Airlines

Previsto ancora parziale ritorno del traffico business
​Durante il quarto trimestre, Brussels Airlines prevede un ulteriore ritorno del traffico business. Mentre alcuni settori come il settore pubblico e il settore marittimo hanno ripreso a viaggiare completamente, altri stanno ancora viaggiando a un ritmo più lento. Brussels Airlines prevede di raggiungere l’80% dei livelli del 2019 per quanto riguarda il traffico business.

Puntare al profitto nel 2023
​A causa della difficile prima metà dell’anno e delle perdite accumulate, ancora pesantemente colpite dalla pandemia e dal tremendo aumento dei costi del carburante, Brussels Airlines non raggiungerà il pareggio per l’intero anno. Per il 2023 la compagnia punta ancora a un risultato positivo.

Brussels Airlines e le sue parti sociali continuano a lavorare per il futuro
Oltre all’ambita crescita per il 2023, la compagnia aerea è già cresciuta con un aereo a lungo raggio e due a medio raggio nell’ultimo trimestre. La campagna assunzioni che ne è seguita ha riconfermato l’attrattiva del datore di lavoro con oltre 12.000 candidature (di cui oltre 1.800 candidati pilota) portando a quasi 300 nuove assunzioni. Brussels Airlines conta ora 3.217 dipendenti.

“Oltre alla posizione di costo competitivo, il rapporto di collaborazione instaurato durante l’estate con le parti sociali è fondamentale per garantire un futuro a Brussels Airlines. Se riusciremo a mantenere quella posizione di costo ed evitare conflitti sociali mentre cresciamo il prossimo anno, sono convinto che possiamo arrivare a un futuro redditizio”.
​Peter Gerber, CEO Brussels Airlines

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.