Lufthansa e il sindacato degli assistenti di volo raggiungono un accordo su un nuovo contratto

il

Lufthansa e il sindacato degli assistenti di volo “Unabhängige Flugbegleiter Organization e.V.” (UFO) hanno raggiunto un accordo su un nuovo contratto collettivo di retribuzione e lavoro, insieme a un nuovo contratto collettivo di lavoro part-time, per il personale di cabina di Lufthansa.

Il nuovo contratto collettivo di lavoro prevede i seguenti termini:

La retribuzione mensile base sarà aumentata di 250 euro a partire dal 1 gennaio 2023.
La retribuzione mensile di base sarà aumentata di un ulteriore 2,5% dal 1° luglio 2023.
I nuovi contratti collettivi rimarranno in vigore almeno fino al 31 dicembre 2023.

Il nuovo contratto collettivo di lavoro avvantaggia in particolare i nuovi assunti: gli stipendi iniziali del personale di cabina saranno aumentati di oltre il 17 per cento. Il personale di cabina con il grado di stipendio più alto riceverà anche un aumento di circa il 9% della retribuzione mensile di base.

Lufthansa e UFO hanno già raggiunto un accordo nell’agosto di quest’anno su cinque pagamenti una tantum per un totale di 1.200 euro a tutto il personale di cabina, alla luce dei recenti sviluppi in termini di costo della vita.

Le parti sociali hanno inoltre concordato un nuovo contratto collettivo di lavoro che offre modelli di lavoro part-time nuovi e più flessibili per una maggiore produttività; soprattutto nei mesi estivi con forte richiesta di viaggi aerei.

“Siamo lieti di aver raggiunto un accordo con il nostro partner sociale UFO sugli aumenti salariali che hanno una forte dimensione sociale per il nostro personale di cabina della Deutsche Lufthansa AG e siamo stati simultaneamente in grado di concludere un nuovo accordo collettivo sulle condizioni di lavoro”, afferma Michael Niggemann, Direttore delle risorse umane e del lavoro di Deutsche Lufthansa AG. “Il nostro personale di cabina nei gruppi salariali di fascia bassa e media trarrà vantaggio in particolare dall’accordo che abbiamo raggiunto. In questo modo, stiamo tenendo nel dovuto e pieno rispetto le nostre responsabilità sociali, garantendo al contempo la nostra attrattiva come datore di lavoro. E i nuovi modelli flessibili di orario di lavoro offrono prospettive, prospettive e condizioni di lavoro interessanti che sono strettamente allineate alle esigenze del nostro personale di cabina”.

La conclusione del nuovo contratto collettivo di lavoro e di lavoro pone formalmente fine anche all’accordo di crisi concluso nel giugno 2020 in risposta alla pandemia di coronavirus.

Il nuovo accordo è ancora soggetto all’approvazione degli organi competenti e dei membri UFO.

In altre notizie, la compagnia aerea ha annunciato che i passeggeri Lufthansa possono compensare le emissioni di CO₂ del loro volo direttamente a bordo. L’offerta è immediatamente disponibile su tutti i voli Lufthansa nel mondo con connettività Internet. Dopo un test di successo, la compagnia aerea offre ora questo servizio ai suoi ospiti su base permanente. La nuova offerta di servizi sottolinea la chiara strategia di Lufthansa di guidare l’aviazione verso un futuro più sostenibile.

I passeggeri possono utilizzare l’offerta gratuitamente tramite Internet a bordo sui propri dispositivi mobili. Il sistema di connettività di bordo offre anche le nuove opzioni di compensazione con effetto immediato. Gli ospiti possono utilizzare un dispositivo di scorrimento per decidere autonomamente come compensare le emissioni di CO₂ del loro volo: con carburante per aerei sostenibile da residui biogenici o tramite progetti di compensazione del carbonio dell’organizzazione no-profit myclimate. È anche possibile una combinazione di entrambe le opzioni. Inoltre, utilizzando l’offerta offset a bordo, i passeggeri possono vedere direttamente quanti passeggeri hanno già compensato le emissioni di CO₂ del proprio volo in quel giorno e diventano così parte di una comunità in crescita.

Lufthansa offre ai suoi ospiti molteplici possibilità di compensazione di CO₂ lungo l’intera catena del viaggio: da una “tariffa verde” a offerte di compensazione aggiuntive nel processo di prenotazione fino alla possibilità ora creata di recente di fornire un contributo individuale anche durante il volo.

Con una chiara strategia verso un futuro sostenibile

Il Gruppo Lufthansa si è prefissato ambiziosi obiettivi di protezione del clima e punta a un bilancio di CO₂ neutrale entro il 2050. Già entro il 2030, il gruppo aeronautico intende dimezzare le proprie emissioni nette di CO₂ rispetto al 2019 attraverso misure di riduzione e compensazione. La tabella di marcia per la riduzione fino al 2030 è stata convalidata nell’agosto 2022 dalla Science Based Targets Initiative (SBTi) indipendente. Ciò rende il Gruppo Lufthansa il primo gruppo di compagnie aeree in Europa con un obiettivo di riduzione di CO₂ basato su basi scientifiche in linea con gli obiettivi dell’Accordo di Parigi sul clima del 2015.

Per un’efficace protezione del clima, il Gruppo Lufthansa si affida in particolare alla modernizzazione accelerata della flotta, all’ottimizzazione continua delle operazioni di volo, all’uso di carburanti aeronautici sostenibili e alle offerte innovative per i propri clienti per effettuare un volo o il trasporto di merci a CO₂ neutrale.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.