Anteprima europea: dimostrazione di volo su larga scala guidata da Airbus che riunisce caccia, un elicottero e droni

il

MUM-T, #MDFD, #FCAS, #DefenceMatters, #MakingMissionsPossible

Ottobrunn, 09 dicembre 2022 – Nella prima dimostrazione di volo multidominio su larga scala in Europa guidata da Airbus, due aerei da combattimento, un elicottero e cinque vettori remoti senza pilota si sono uniti e hanno portato a termine una missione che potrebbe verificarsi in situazioni di vita reale. Il progetto Future Combat Air System (FCAS) Manned-Unmanned Teaming Demonstrator passerà ora alla fase successiva: spianare ulteriormente la strada per FCAS sviluppando un dimostratore di vettore volante remoto (RC) nei prossimi anni.

“Con Multi-Domain Flight Demo, o MDFD, abbiamo dimostrato per la prima volta in Europa come le capacità e le funzionalità di teaming con equipaggio e senza equipaggio con un massimo di dieci risorse connesse funzionano in uno scenario ispirato alla vita reale e in condizioni quasi operative”, ha affermato Jean-Brice Dumont, capo dei sistemi aerei militari di Airbus. “Questo è l’ennesimo esempio di come superiamo i confini e sviluppiamo tecnologie pionieristiche in modo che i nostri clienti possano realizzare la loro missione: salvare vite umane e garantire un futuro migliore per tutti noi”.

Nella demo condotta alla fine dell’estate 2022, i jet da combattimento, gli elicotteri e i vettori remoti senza pilota erano collegati tramite un collegamento dati di rete aerea compatto (CANDL) a maglia che ha permesso loro di interagire senza problemi sopra Rovajärvi, in Finlandia, e aiutare a liberare il mondo da un immaginario signore della guerra canaglia.

Un Learjet 35 della controllata Airbus GFD fungeva da caccia surrogato, con l’equipaggio a bordo che comandava i vettori remoti, rappresentati da cinque droni Airbus Do-DT25 modificati. Due di loro erano dotati di sensori ESM (Electronic Support Measures) della società partner MBDA Germany per rilevare le posizioni dei missili terra-aria dell’immaginario signore della guerra canaglia. I restanti tre RC erano dotati di telecamere Electro Optical (EO) che registravano e confermavano visivamente le posizioni delle difese aeree. Inoltre, sugli schermi nella tenda dei visitatori era visibile un caccia simulato che fungeva da velivolo di comando e controllo, dove i rappresentanti degli appaltatori delle forze armate tedesche e finlandesi hanno seguito la dimostrazione.

Mentre la difesa aerea è stata eliminata, le truppe di terra hanno richiesto supporto aereo ravvicinato tramite un Joint Terminal Attack Controller (JTAC) avanzato per aiutarle a estrarre l’immaginario signore della guerra canaglia. Un elicottero Airbus H145M ha risposto immediatamente, aiutando il team a portare a termine la missione. Parallelamente, l’H145M ha collaborato con uno degli EO RC tenendo d’occhio l’ambiente circostante e fornendo alle forze speciali dati di ricognizione. L’equipaggio dell’elicottero ha comandato l’RC direttamente dalla cabina di pilotaggio mentre il flusso video del Do-DT25 è stato trasferito direttamente all’H145M. Il JTAC, situato vicino alle truppe a terra, ha coordinato l’attacco tramite notifica digitale di emergenza (richiesta 9-liner) all’elicottero e ha assunto in parte il comando e il controllo di un EO RC per valutare finalmente l’effetto dell’operazione.

L’MDFD ha concluso la seconda fase del cosiddetto progetto dimostrativo FCAS MUM-T (Future Combat Air System Manned-Unmanned-Teaming), finanziato dall’ufficio appalti tedesco BAAINBw. Ora il progetto entrerà nella Fase III, che porterà alla maturazione delle capacità esistenti e allo sviluppo di nuove per consentire le operazioni iniziali nel 2030 con gli aerei da combattimento esistenti e i vettori remoti sviluppati da allora. Un primo contratto per il via libera è stato appena firmato tra Airbus e BAAINBw.

I vettori remoti con diverse dimensioni e capacità sono risorse vitali per FCAS, dove opereranno in squadra con il New Generation Fighter e l’Eurofighter con equipaggio, collegati a una rete cloud di combattimento protetta da cyber. Operando sotto il comando di un aereo da combattimento con equipaggio, gli RC forniscono una migliore protezione per i piloti, migliorando al contempo l’inviluppo operativo e la capacità di agire in situazioni rischiose.

Multi-Domain Flight Demo – i partner
L’MDFD è stato guidato da Airbus in collaborazione con la Bundeswehr tedesca, le forze di difesa finlandesi e partner del settore come la società missilistica MBDA Germany, il fornitore di collegamenti dati per reti aeree compatte Patria, la startup di tecnologia di autonomia e missione HAT.tec e il fornitore di sistemi di lancio di droni Robonic.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.