easyJet cerca una scappatoia alla Brexit con easyJet Europe

Qualche giorno fa l´audizione presso la #UE dei maggiori leader del trasporto aereo europeo. Ha spiccato classicamente Michael O´Leary che ha praticamente crocefisso la Prima Ministra May per l´andazzo che sta prendendo la questione della BREXIT. “Brexit will be one of the great economic suicide notes in history”, chiaramente e´ noto che da aprile 2019 non ci saranno piu´ voli ma il mercato del leisure verso e dal Regno Unito fra un anno esatto prendera´ le decisioni. Nessun cambiamento? Significhera´, nessun volo.

O´Leary ha anche detto “questa industria ha bisogno di pianificare in anticipo e non in aprile 2019, quindi ad agosto/settembre 2018 prendera´ le sue decisioni”. Un discorso e ragionaento chiaro, che non fa una grinza. Come pure “il turista inglese conoscera´ gli effetti della Brexit quanbdo il prossimo anno per il 2019 non trovera´ piu´ un volo a basso costo per le sue vacanze in Spagna o Portogallo”. Sempre O´Leary chiosa dicendo che il turista inglese e´ molto sensibile alla questione vacanze e quando non trovera´ voli conoscera´ anche in questo caso l´effetto Brexit. La certezza di non veder piu´ un volo in partenza non e´ una cosa realmente lontana dalla realta´.

Di qui´ l´aerolinea piu´danneggiata, easyJet oggi ha comunicato la nascita di easyJet Europe in Austria. terzo AOC per il gruppo dopo quello inglese e svizzero. Praticamente la via per operare in diciamo buona sicurezza senza essere bloccata dal pesante effetto Brexit.  Senza dimenticare che, easyJet e´ forzata a costituire il terzo AOC, che gli chiede la costruzione di una terza struttura amministrativa ed operativa similare a quella della casa madre in Gran Bretagna e dell´altra in Svizzera. Un altro costo da aggiungere alle strutture ed alla struttura dei costi dell´azienda.

Inspiegabilmente non si conosce nulla come presa di posizione da parte di Jet2.com e le altre, sicuramente a breve si porranno questo problema. Dopo Aprile 2019, senza rotte assegnate da nuovi accordi di traffico europei o con le nazioni sara´necessario avere nelle mani l´autorizzazione a volare. il rischio e´che cio´ non vi sara´piu´.

La questione dei diritti di traffico diventera´ molto pesante per i vettori inglesi, attualmente senza un futuro certo di come si evolvera´ la cosa. Ryanair risulta a questo punto sempre piu´ un aerolinea che guarda sistematicamente a come si evolve il futuro a 360 gradi. Altri invece, ci arrivano sempre piu´ tardi di loro e sul mercato odierno questa cosa e´visibile gia´da molto tempo.

Chi si ferma e´ perduto direbbe il detto, oppure chi dorme non piglia pesci…

#Brexit #easyjet #easyjetEurope #Ryanair

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...