NUOVO RECORD DI TRAFFICO NEL 2017 PER L’AEROPORTO OLBIA COSTA SMERALDA

2.808.323 passeggeri transitati nel 2017 (+10,5% rispetto al 2016)
 
Olbia, 10 gennaio 2018 – L’Aeroporto Olbia Costa Smeralda conclude l’anno 2017 come nelle previsioni di traffico con 2.808.323 passeggeri, in crescita del 10,5% (+266.807) rispetto al 2016, anno che già aveva evidenziato eccezionali performance (+14,5%;+307.759 sul 2015).
I movimenti complessivi sono stati 34.041, i quali sono stati in media effettuati con aeromobili di maggiori dimensioni.
Lo sviluppo del traffico è stato trainato principalmente dal segmento internazionale, il quale, raggiungendo la quota di 1.345.441 passeggeri (circa il 48% del traffico complessivo), ha registrato un incremento del +15%(+173.048 unità). La crescita nell’ultimo triennio dei passeggeri internazionali di oltre 500.000 unità conferma la forte vocazione turistica e internazionale dello scalo gallurese.
Positivo anche il dato relativo al traffico domestico, che raggiunge quota 1.439.692 passeggeri, il 6,9% in più (oltre 90.000 unità) di quelli transitati nel 2016.
In particolare, il trend di crescita ha beneficiato dell’introduzione di 10 nuovi prodotti di linea e 4 charter, per un totale di 90 collegamenti offerti, e del potenziamento delle connessioni esistenti.
L’elemento di maggiore rilievo per l’aeroporto e per gli operatori del settore turistico è l’incremento dell’offerta di voli nella stagione di spalla e nell’inverno, dove si registra un incremento del +15% (circa 100.000 passeggeri) rispetto allo stesso periodo del 2016.
Le novità di questo inverno riguardano i collegamenti per Amsterdam, Barcellona El Prat e Londra Gatwick, operati rispettivamente dalle low cost Transavia, Vueling ed easyJet.
Silvio Pippobello – Amministratore delegato di Geasar S.p.A. – ha dichiarato: “L’anno 2017 si chiude nel rispetto delle nostre previsioni e conferma la validità della strategia portata avanti dall’azienda: incremento dei flussi di traffico dai mercati con affinità al modello turistico del territorio, progressivo aumento dell’attività di volo nei periodi di media stagione e attivazione di collegamenti internazionali annuali. Tuttavia, l’aeroporto di Olbia rimane uno degli scali più importanti a livello nazionale sotto il profilo del traffico estivo, condizione che mette a dura prova le strutture e le infrastrutture preposte alla gestione delle operazioni aeroportuali e conferma la necessità di implementazione del piano di adeguamento infrastrutturale previsto.”
Nel dettaglio, il 52% dei passeggeri sono generati dal mercato domestico e le rotte più trafficate risultano: Milano, Roma e Venezia.
Per quanto riguarda il segmento internazionale, si evidenzia un’importante crescita dei seguenti mercati: Inghilterra (+48.519; +33%), Svizzera (+ 25.000; +15%), Olanda (+24.000; +48%) e Svezia (+22.000; +234%). Positivi anche i dati che riguardano gli altri mercati serviti: Germania, Francia, Spagna, Polonia, Repubblica Ceca, etc.
L’Aviazione Privata ha registrato un numero di atterraggi e decolli pari a 11.118, con una crescita del 6,2% rispetto all’anno precedente. Il tonnellaggio complessivo degli aeromobili è cresciuto del +4,9%. Anche nel segmento dei voli privati i mesi di spalla hanno visto un importante crescita del traffico. In particolare, i mesi di aprile e maggio hanno registrato un incremento rispettivamente del +75% e 30% in termini di movimenti.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...