Forlì : il Comune potrebbe entrare in F.A. S.r.l.

il

Se preso alle strette per la riapertura dello scalo, il Comune di Forli potrebbe entrare nella compagine azionaria di F.A. Srl. Lo ha detto il Sindaco leghista Zattini, durante la riunione di ieri tenutasi in Comune, per capire come risolvere il bandolo della matassa per la riapertura dello scalo.

Dalla parte governativa del Ministero dei Trasporti e degli Interni, pare che il servizio dei vigili del fuoco a Forli dovrà essere per il momento a carico dei privati che vogliono la riapertura dello scalo. I 64 vigili costerebbero 2,8 milioni di € l’anno. Per il Sindaco Zattini sarebbe un qualcosa di sperequativo. Infatti 40 scali lo usufruiscono a carico dello Stato e Forlì dovrebbe pagare.

Ma all’origine di tutto, e’ che l’aeroporto chiuso non e’ inserito nel novero di quelli di interesse nazionale. Perciò, il fatto che i ministeri competenti possono riattivare il servizio, ma solo a pagamento. Con il successivo inserimento dello scalo nel novero, allora verrebbe emesso il decreto interministeriale, ma intanto il conto lo dovrà pagare il privato.

E’ fronte comune per il fatto che F.A. Srl non paghi il servizio, ma così il bandolo della matassa non si risolve. Il Sindaco Zattini che ha mantenuto la delega all’aeroporto vuole incontrare Matteo Salvini – ministro degli Interni per cercare di risolvere il problema. Il tutto si deve dirimere entro fine ottobre, perché vi sarebbero scadenze per la certificazione che salterebbero. I privati mettono fretta su questa cosa a quanto pare. Ma la cosa sembra che sia diversamente da essere risolta in tempi brevi.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.