ITA : Lazzerini “per Alitalia un azienda orizzontale. La fortuna è partire da zero”

il

#FabioMariaLazzerini #FabioLazzerinoi #ITA #ItaliaTrasportoAero

#LAZZERINI, ‘FORTUNA E’ RIPARTIRE DA ZERO, CON DIGITALIZZAZIONE NO TAGLIO POSTI’• La compagnia nasce totalmente nuova, dovrà avere capacità di prevedere mercato Roma, 14 nov. (Adnkronos) – Una fortuna, la neonata #ALITALIA, ce l’ha ed è quella di “ripartire da zero”. Nello scenario del trasporto aereo da mesi devastato dalla pandemia del coronavirus, c’è spazio per guardare con un po’ di fiducia al futuro. Ed è quella che mostra Fabio Lazzerini, da pochi giorni, al timone, a tutti gli effetti, come capoazienda di Ita, ora al lavoro sul nuovo piano industriale che sarà pronto entro la fine di dicembre. Per il neo ad, quello che potrebbe essere un decollo nelle nebbie, offre, in realtà, anche delle chance per la nuova compagnia se sarà capace di prevedere il mercato con “flessibilità e velocità”, fermo restando che la digitalizzazione dei processi aziendali, decisiva per un cambio di passo, non si traduce in tagli di personale. E’ una scommessa cruciale quella che il nuovo management si trova di fronte: quella di costruire un’ azienda “data driver” e con il cliente al centro, la cui carta vincente sia proprio la capacità predittiva del mercato. “Su ALITALIA, come per la nazionale di calcio, parlano un po’ tutti”, premette Lazzerini, intervenuto oggi a una tavola rotonda nella seconda giornata dei lavori dell’evento ‘Futura: lavoro, ambiente, innovazione’. “Abbiamo la possibilità di ripartire con un’azienda totalmente nuova con un mercato che è al 30% rispetto a quello di un periodo normale. Nessuno sa come sarà il mercato ma dobbiamo avere la capacità di prevederlo”, spiega l’ad. Il quale ci tiene a mettere subito in chiaro che a vincere non sarà necessariamente “il più grosso”. Premesso che “fare previsioni è prendersi grossi rischi”, le stime indicano che “nei primi due anni, e pensiamo dalla primavera dell’anno prossimo con la diffusione del vaccino, ripartiranno prima il settore domestico e l’internazionale e il leisure poi – prosegue Lazzerini – con più lentezza ripartiranno il lungo raggio e il leisure, che sono i settori più redditizi a maggior valore aggiunto. Noi sappiamo che tra 5 anni è lì che dobbiamo stare ma i primi due anni siamo da un’altra parte”. “Il trasporto aereo – dice Lazzerini – è mercato in cui c’è un’abbondanza clamorosa di dati disponibili per le compagnie” sul movimento e i trend di traffico passeggeri. Ma, avverte, “nei prossimi due anni i dati non varranno assolutamente nulla. Sono dati che riguardano un mercato che non c’è più e guardare indietro, guardare i dati storici non serve a nulla”, dice. Di qui, indica l’ad, il salto necessario per la nuova ALITALIA di passare “da un modello storico a un modello predittivo” dei dati. Un salto dove decisivi saranno i processi di digitalizzazione. Per rispondere all’esigenza di velocità e flessibilità, centrale, spiega ancora l’ad di Ita, sarà il modello organizzativo aziendale. La nuova ALITALIA “dovrà essere una società il più piatta possibile per essere più veloci” e per poter mettere veramente al centro il cliente, sottolinea Lazzerini portando l’esempio del modello di organizzativo di General Electric che vede 6 livelli manageriali a livello globale. Un’azienda piatta, secondo il top manager, “alza il livello di professionalità e responsabilità delle persone”. E, assicura Lazzerini, la digitalizzazione dei processi aziendali “non ridurrà il personale”, assicura. “Il rampista che porta le carte a bordo al comandante prima della chiusura del portellone non sarà sostituito da documenti sull’ipad dello stesso comandante”, è l’esempio che porta. Se la priorità è mettere il cliente al centro, per far questo, “bisogna mettere le persone al centro dei processi”: “bisogna avere il coraggio di dare fiducia alle persone e alle loro competenze”, evidenzia. E, aggiunge “nelle aziende il cambiamento di cultura non deve essere fatto solo sui lavoratori ma anche sui manager”.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.