KLM e Delta opereranno voli Covid tested tra Amsterdam e Atlanta

il


A partire dal 15 dicembre 2020, KLM Royal Dutch Airlines e Delta Air Lines opereranno voli Covid tested tra Amsterdam e Atlanta. Le due compagnie aeree partner hanno lavorato con il governo olandese, l’aeroporto di Amsterdam Schiphol e l’aeroporto internazionale di Hartsfield-Jackson di Atlanta per fornire un programma completo di test che consenta ai passeggeri di essere esentati dalla quarantena all’arrivo nei Paesi Bassi.

Questo è un passo avanti molto importante. Fino a quando un vaccino approvato non sarà disponibile in tutto il mondo, questo programma di voli Covid tested rappresentano il primo passo verso la ripresa dei viaggi internazionali. Sono grato per la collaborazione costruttiva con i nostri partner Delta Air Lines e Schiphol Group e per il supporto il supporto ricevuto dal governo olandese che ha reso possibile la creazione di un corridoio per viaggi COVID free. Tutte le parti interessate devono lavorare insieme su un approccio sistematico ai test rapidi e integrare questi test nel percorso di viaggio dei passeggeri, in modo che le misure di quarantena possano essere revocate il più rapidamente possibile. Questo è fondamentale per ripristinare la fiducia dei passeggeri e dei governi nei confronti dei viaggi aerei “, ha affermato Pieter Elbers, Presidente e CEO di KLM Royal Dutch Airlines.

I voli COVID tested opereranno quattro volte a settimana da Atlanta ad Amsterdam, con Delta e KLM che opereranno due frequenze ciascuna. A bordo saranno accettati solo passeggeri con esito negativo del test. Il test durerà inizialmente tre settimane e, in caso di successo, potrà essere esteso ad altre rotte.

I passeggeri potranno scegliere i voli COVID tested quando acquistano i biglietti online oppure optare per altri voli giornalieri alternativi tra Atlanta e Amsterdam operati da Delta o KLM.

La creazione di corridoi di viaggio COVID free, oltre alle molteplici misure di sicurezza che abbiamo introdotto attraverso il Delta CareStandard, fornirà ai passeggeri – e alle autorità – maggiore fiducia nei viaggi aerei“, ha affermato Steve Sear, Delta President – International e Executive Vice President – Global Sales. “Delta ha lavorato con i partner e le autorità sanitarie per riaprire i cieli in modo sicuro e riprendere i viaggi aerei internazionali fino a quando non sarà introdotto su larga scala un vaccino in grado di rimuovere l’obbligo di quarantena“.

I requisiti di ingresso per i Paesi Bassi normalmente prevedono dieci giorni di quarantena. Tuttavia, completando un test PCR negativo 5 giorni prima dell’arrivo nei Paesi Bassi e auto isolandosi fino alla partenza, i clienti possono scegliere di completare la quarantena prima del volo in partenza. Non sarà richiesta alcuna quarantena all’arrivo una volta che il passeggero sarà risultato negativo tramite un secondo test PCR all’aeroporto di Schiphol.

Per volare sui voli di Delta e KLM COVID tested da Atlanta ad Amsterdam, i clienti dovranno:

Questo nuovo protocollo sarà disponibile per tutti i cittadini autorizzati a recarsi nei Paesi Bassi per motivi essenziali, ad esempio per determinati motivi di lavoro, salute e istruzione. I passeggeri che transitano ad Amsterdam verso altri paesi saranno comunque tenuti a rispettare i requisiti di ingresso e qualsiasi obbligo di quarantena in atto nella destinazione finale.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.