Emirates riceve il primo di tre Airbus 380 per il mese di dicembre. E’ il 116esimo e ha volato anche con carburante sostenibile

il

Emirates ha accolto con favore il suo 116 ° A380 A6-EVL come primo dei tre A380 ad entrare a far parte della sua flotta nel 2020.

L’aereo è arrivato a Dubai nelle prime ore del sabato mattina, alimentato da una miscela di carburante per aviazione convenzionale una parte di quella per la sostenibilità.

Emirates riceverà altri due A380 entro la fine del mese, uno dei quali presenterà il tanto atteso prodotto Premium Economy.

Sin dal suo ingresso nella flotta Emirates, 12 anni fa, l’A380 è stata l’ammiraglia della compagnia aerea e la preferita dai clienti, catturando l’immaginazione dei viaggiatori fornendo un’esperienza di viaggio senza pari.

Elementi distintivi come A380 Onboard Lounge e Shower Spa continuano a far parlare di sé in tutto il mondo. L’esperienza dell’A380 di Emirates rimane molto ricercata dai clienti, e molti si assicurano di prenotare il loro viaggio su questo aereo per sperimentarne la spaziosità, la silenziosità e il comfort in ogni cabina.

Emirates ha recentemente ripristinato i suoi prodotti iconici per i clienti, bilanciando un’esperienza elevata durante la pandemia con misure che danno la priorità alla salute e al benessere dei passeggeri.

Sir Tim Clark, Presidente di Emirates Airline ha dichiarato: “L’A380 è stata una storia di successo per Emirates, e questo si riflette nel forte interesse dei clienti ovunque abbiamo schierato l’aereo nel corso degli anni. L’A380 ci ha aiutato a soddisfare in modo efficiente la domanda dei clienti negli aeroporti con limiti di slot e anche sulle rotte urbane, supportando le nostre operazioni di hub a lungo raggio. È importante sottolineare che, con lo spazio e la tecnologia su questo aereo, siamo stati in grado di introdurre nuovi concetti a bordo che hanno trasformato l’esperienza di volo in meglio. Non vediamo l’ora di presentare la nostra esperienza in Premium Economy, che farà il suo debutto su un A380 nei prossimi mesi, e continueremo a investire nella nostra esperienza di prodotto A380 di livello mondiale. L’A380 rimarrà il nostro fiore all’occhiello per il prossimo decennio e lo implementeremo nuovamente su più rotte con il ritorno della domanda di viaggio “.

L’A380 attualmente vola al Cairo, Amman, Parigi, Londra, Guangzhou, Manchester e Mosca e recentemente i servizi sono stati aumentati fino a quattro A380 giornalieri su Londra Heathrow e voli giornalieri per Mosca. L’auto a due piani sta anche dimostrando la sua versatilità essendo utilizzato come “mini-cargo” in operazioni di charter cargo per trasportare merci urgentemente richieste attraverso la rete Emirates. Il volo di consegna per il nuovo membro della flotta Emirates è stato alimentato da una miscela di carburante per aviogetti e carburante per aviazione sostenibile (SAF). Questa è la prima volta che la compagnia aerea utilizza carburante sostenibile per l’aviazione per alimentare un A380. Il biocarburante utilizzato per il volo è stato prodotto da olio da cucina usato in Finlandia.

Sir Tim ha commentato l’impegno della compagnia aerea a ridurre il proprio impatto ambientale: “La sostenibilità resta una delle nostre priorità in Emirates. Stiamo osservando molto da vicino gli sviluppi del carburante sostenibile per l’aviazione e non vediamo l’ora che arrivi il momento in cui potrà essere prodotto su larga scala e in modo competitivo in termini di costi. Il nostro ultimo volo di consegna A380 è stato parzialmente alimentato da carburante per aviazione sostenibile e questo è un passo positivo verso la riduzione delle nostre emissioni complessive “.

Emirates continua a sostenere iniziative che contribuiscono allo sviluppo del settore SAF e a una più ampia diffusione dei biocarburanti. La compagnia aerea fa parte dello Steering Committee della coalizione Clean Skies for Tomorrow, istituito dal World Economic Forum per promuovere lo sviluppo di SAF.

Emirates ha anche supportato una serie di webinar sul futuro di SAF negli Emirati Arabi Uniti, ospitati dalla Khalifa University. Un terzo degli autobus per il trasporto dell’equipaggio di Emirates a Dubai attualmente è alimentato da biocarburanti, con uno dei suoi principali appaltatori di trasporto di autobus per l’equipaggio, Al Wegdaniyah, che adotta biocarburanti forniti da Neutral Fuels.

Emirates continua a compiere passi significativi verso la riduzione delle emissioni. Oltre a far funzionare aeromobili moderni ea basso consumo di carburante con un’età media di 6,5 anni, Emirates ha anche un programma completo di efficienza del carburante che ha implementato una serie di iniziative tra cui lavorare con i fornitori di navigazione aerea su “binari flessibili”, o rotte flessibili che creano il piano di volo più efficiente per ogni volo. Emirates gestisce anche un robusto sistema di monitoraggio del carburante.

A terra, la compagnia aerea implementa pratiche di risparmio di carburante ove possibile, come l’uso di propulsori che consumano meno energia e lo spegnimento di uno o due motori durante il rullaggio dopo l’atterraggio. Altre iniziative operative includono la spinta inversa al minimo all’atterraggio, i miglioramenti dell’efficienza di carico, la gestione del peso dell’aeromobile e l’introduzione di sacche di volo elettroniche per l’equipaggio della cabina di pilotaggio.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.