Ryanair: Michael O’Leary “I cieli europei non sono mai stati così puliti”

il

L’affermazione di Michael O’Leary, si riferisce al fatto che la pandemia Covid-19 ha creato nuovi spazi, perché alcuni competitors in vari settori del trasporto aereo europeo sono improvvisamente (forse) svaniti. Il tutto e’ comparso in un articolo di un paio di giorni fa sul Financial Times.

E’ il caso di Thomas Cook, ma pure di FlyBe e il fatto che Norwegian sia ancora in piedi a stento, perché entrata in una sorta di protezione dai creditori per la flotta rimasta e che in Norvegia stia operando ai minimi storici.

O’Leary, punta il dito anche su easyJet che sta operando con molta cautela in questi mesi. Anch’essa quale come le manette dei suoi aerei siano su idle. Non si preoccupa di Volotea o chi fa da contorno nel mercato budget/low fare/low cost. Le ragioni sono ben comprensibili.

Sempre l’AD del gruppo Ryanair mette sul piatto il recente ordine per altri 75 Boeing 737-8200, che gli garantiranno minori costi operativi. Quello che lui cerca. Anche per compensare le perdite di questi mesi si potrebbe dire. Oltre al fatto, che lui sta già coprendo o lo farà, molta di quella capacità che easyJet non posizionerà sul mercato nel 2021. Ovviamente cercando di sottrargliela come ha fatto a Napoli, aggiungendo un aereo agli altri tre alla sua base, quando gli orange scendono da 7 a 4. Giocando ad armi praticamente pari, ma dimostrando più rapidità nel coprire le posizioni lasciate scoperte dagli avversari. Un modus operandi che gli va riconosciuto e che proprio gli arancioni non hanno mai saputo fare. Anche a Venezia, con la nuova base di Treviso apre con due aerei. Ma in realtà sull’aeroporto Veneto lo era già praticamente una base, anche se non ufficialmente e fisicamente. Perché’ con i voli da altre basi o in “W”, ne aveva già una trentina di destinazioni raggiungibili. Alla pari o di più di quelle di easyJet da Venezia, la quale nel 2021 scenderà tragicamente da 7 a 2 aerei. E forse chissà mai che le intenzioni iniziali fossero di chiuderla del tutto…la decisione poi fermata all’ultimo minuto? Ma Ryanair ha gia detto di puntare anche a Venezia.

O’Leary ha solo un ostacolo sul suo percorso. Non sono le legacy, che hanno interesse solo a trasportare passeggeri sui propri hub e instradarli su altri aerei verso destinazioni europee o lungo raggio, un magro mercato ancora per un po’. Invece e’ Wizz il suo ostacolo. Su come si muoverà Varadi potrebbe frenarne la sua ulteriore crescita per piazzare i tanti aerei In arrivo da collocare. Visto che Wizz si sta muovendo sempre più verso ovest. Anche se per ora e’ con scarsi risultati, vedi le tre basi in Italia, tutte partite troppo in fretta in un mercato che anziché crescere e’ indietreggiato, sui colpi delle limitazioni ai movimenti imposte dai governi.

Un paio di analisti hanno gettato acqua sul fuoco sul teorema di O’Leary. Ma ben si capisce che spesso certe analisi lasciano il tempo che trovano. Visto che chi fa analisi getta nel mucchio un sacco di parole, perché non ha il polso della situazione in mano. Cioè’ quello di affrontare al minuto primo le insidie/avversità di chi e’ al timone di una linea aerea, che da ogni parte arrivano, senza lasciare nessuna via di scampo, se le decisioni non sono state quelle più appropriate. Di casi ne abbiamo visti a bizzeffe in questi anni. E proprio O’Leary lo dice riferendosi al trasporto aereo. Neanche il 9/11 o altre burrasche non hanno mai creato un vuoto come quella del Covid-19.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.