USA: Biden conferma il travel ban da Europa e Brasile sui voli aerei. A rischio la stagione turistica primaverile e stiva a stelle e strisce

il

Per ora non si cambia, nonostante che il Presidente uscente degli USA Donald Trump aveva siglato un editto, che rimuoveva di fatto il travel ban per i viaggi tra Europa, Brasile e altri paesi verso gli USA. Ma la cosa è durata poco. Infatti il nuovo Presidente USA Joe Biden, oggi lo vedrà impegnato nell’investitura ufficiale,ha di fatto detto che cancellerà questo “provvedimento firmato in uscita” del precedente Presidente. I viaggi tra USA verso Europa , Brasile e molti paesi non saranno ancora possibili, salvo le eccezioni previste e già da tempo in vigore.

Ciò significa che tutto i viaggi del segmento del traffico turistico, a seguito della pandemia del Covid-19, estremamente pesante negli USA, ma pure in Europa e altre parti del mondo di fatto non saranno possibili. Quando questo travel ban verrà rimosso, al momento non è noto a conoscersi. Ovviamente il tutto implica e pone in una consistente sofferenza il settore del trsporto aereo e del turismo in generale. il quale non ha la possibilità della bnecessaria pianificazione, non ha orizzonti e che qualora si arrivasse a una risoluzione molto del business sarà andato perduto. A oggi, in particolare anche buona parte della stagione primaverile estiva si può considerare quanto tale.

Trump ha osservato in una dichiarazione rilasciata dalla Casa Bianca , che gli Stati Uniti stanno imponendo una regola per i test COVID-19 dal 26 gennaio. Ciò richiederà a tutti i passeggeri delle compagnie aeree internazionali in arrivo di fare i test. presentare l’esito dell’aver effettuato un test COVID-19 negativo entro tre giorni dalla partenza. Secondo Trump a causa della regola dei test, non sarà più necessario continuare a vietare ai passeggeri europei e brasiliani di entrare negli Stati Uniti. Ha aggiunto che i divieti di viaggio rimarranno in vigore per i passeggeri in arrivo dalla Cina e dall’Iran. Per quanto riguarda l’area Schengen dell’Europa, il Regno Unito, l’Irlanda e il Brasile, Trump ha dichiarato: “I funzionari della sanità pubblica nelle giurisdizioni hanno una comprovata esperienza di collaborazione con gli Stati Uniti per condividere dati precisi e tempestivi sui test e sui trend COVID-19, e gli Stati Uniti hanno collaborazioni attive con le giurisdizioni su come rendere sicuri i viaggi tra i nostri rispettivi paesi. Come risultato di questo, gli [USA hanno] grande fiducia che queste giurisdizioni coopereranno con gli Stati Uniti nell’attuazione della disposizione [del test] e che i test effettuati produrranno risultati accurati “.

Ma l’addetto stampa entrante di Biden, Jen Psaki, ha detto che non era il momento di revocare i divieti di viaggio e Biden annullerà l’ordine di Trump di porre fine ai divieti una volta che si sarà insediato. “Con l’aggravarsi della pandemia e l’emergere di varianti più contagiose in tutto il mondo, non è il momento di rimuovere le restrizioni sui viaggi internazionali”, ha affermato. “Su consiglio del nostro team medico, l’amministrazione [Biden] non intende revocare queste restrizioni il [gen. 26]. In effetti, abbiamo in programma di rafforzare le misure di salute pubblica relative ai viaggi internazionali al fine di mitigare ulteriormente la diffusione di COVID-19 “.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.