Qantas : Alan Joyce “l’A380 in volo fra tre anni”. Sarà vero?

il

Alan Joyce, amministratore delegato della compagnia di bandiera australiana Qantas, rimane fiducioso che nel 2024 riavrà in volo i 12 A380, che il vettore australiano ha in flotta. 

Per Joyce il superjumbo dell’Airbus A380 rimarrà parte integrante della flotta di aeromobili della compagnia aerea, anche se altre compagnie aeree abbandoneranno gli aerei a due piani ad alto consumo di carburante in preparazione per un mondo post-pandemia . “Pensiamo di riattivare tutti gli A380. Abbiamo speso un sacco di soldi per loro “, ha detto mercoledì l’amministratore delegato irlandese a una conferenza virtuale di CAPA Live.

Infatti, Qantas ne ha spesi molti, l’ultimo aereo nello scorso settembre ha lasciato Lipsia dopo il maquillage che ha visto l’introduzione della nuova business class e l’aumento del numero di posti della Premium Economy.

Ora, tutti e 12 riposeranno per altri tre anni nel deserto del Mojave negli USA, dove il clima favorevola a bassa umidità durante tutto l’anno li preserveranno. Ma tre anni debbono ancora passare e vedremo se la Qantas rimetterà in volo i grandi quadrigetti, che eccetto Emirates, ANA e British Airways nessuno vuole più. Alcune altre compagnie sono in dubbio se continuare a tenerli, oppure radiarli. Lufthansa, Air France, Qatar Airways e Etihad Airways lo hanno fatto e ce ne sarà una ragione certa del perchè è stato meglio levarseli di torno.

Il problema per tutti sarà quanto, quando e come il business travel ritornerà a volare in volumi importanti per generare gli utili , che i vettori avevano pre pandemia. Questa è la condizione sine qua non.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.