INCONTRO ODIERNO CON ITA – ANPAC ANPAV ANP DEL 27 AGOSTO

il

L’incontro aveva come oggetto l’inizio della negoziazione sui contenuti del Contratto Collettivo di Lavoro che sarà applicato da ITA.

Non si è entrati nelle tematiche specifiche delle norme contrattuali ma si è discusso tutta la giornata su alcuni importanti temi preliminari (GreenPass, Processo Selettivo, Tempistiche assunzioni) e sulle regole che dovranno governare il sistema di relazioni sindacali e industriali in ITA.Si è discusso molto su quale tipologia di contratto ITA applicherà, se aziendale o nazionale e, se nazionale, quale e stipulato da chi.

Ovviamente non si è andati molto avanti.I sindacati confederali hanno presentato una bozza di regolamento in merito al sistema di relazioni, mutuato da quanto in essere in Ferrovie (dove la parte sindacale autonoma e professionale da sempre e’ stipulante la contrattazione nazionale) ma non si è sciolto il principale nodo che ci affligge dal 2014 e che ha di fatto bloccato ogni possibilità di rendere il CCNL del trasporto aereo sezione Vettori il vero riferimento per i vettori operanti in Italia.

Rimane quindi da capire nel proseguo del confronto se si riuscirà finalmente a definire un nuovo CCNL adeguatamente partecipato ed inclusivo, con regole e normativa che consenta di essere attrattivo per i vettori aerei basati in Italia e che consenta quindi la creazione di un sistema di regole eque per tutti gli attori del comparto.

Come ANPAC ANPAV ed ANP abbiamo manifestato la nostra piena disponibilità, anche agli altri sindacati, a partecipare alla stipula di un nuovo CCNL (che può anche essere il rinnovo dell’esistente) e a farci parte attiva con gli altri Vettori di cui siamo titolari dei rispettivi Contratti Collettivi aziendali.Mantenere lo status quo di un CCNL non partecipato e divisivo non pensiamo sia una buona idea per i naviganti che operano in Italia e per i Vettori stessi che sono basati in Italia.

Rimane comunque evidente, ma è corretto ribadirlo, che le condizioni di lavoro contrattate dovranno tener conto del mercato di riferimento e delle Professionalità del personale che sarà assunto in ITA che, come noto, vantano un esperienza pluridecennale.

Sul GreenPass saranno fatte ulteriori verifiche in ordine alla esigibilità della richiesta di ITA, mentre e’ stato chiesto alla compagnia di farsi parte attiva con i Ministeri competenti perché il programma di Alitalia in as sia esteso per tutta la durata del piano industriale di ITA in modo da garantire la presenza della CIGS per l’intero periodo (fino al 2025).

Ricordiamo poi che si Commissari di Alitalia in as durante l’ultimo incontro abbiamo sollecitato il mantenimento in vita dell’attività Cargo che vede contratti ancora in essere per svariati mesi a venire.Il confronto riprenderà lunedì prossimo.

Roma, 27 agosto 2021ANPAC – ANPAV – ANP

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.