United, Honeywell investono in una nuova impresa di tecnologia pulita da Alder Fuels, alimentando il più grande accordo sul carburante sostenibile nella storia dell’aviazione

il

United, Honeywell investono in una nuova impresa di tecnologia pulita da Alder Fuels, alimentando il più grande accordo sul carburante sostenibile nella storia dell’aviazione
Lascia un commento

United e Honeywell hanno annunciato oggi un investimento multimilionario congiunto in Alder Fuels, un’azienda di tecnologia pulita che sta sperimentando le prime tecnologie del suo genere per la produzione di carburante per aviazione sostenibile (SAF) su larga scala convertendo biomassa abbondante, come foreste e colture rifiuti, in petrolio greggio sostitutivo sostenibile a basse emissioni di carbonio che può essere utilizzato per produrre carburante per aviazione. Se utilizzate insieme durante il ciclo di vita del carburante, le tecnologie Alder, insieme al processo Ecofining™ di Honeywell, potrebbero avere la capacità di produrre un carburante a emissioni zero secondo le specifiche con il carburante per jet di oggi. L’obiettivo delle tecnologie è quello di produrre carburante che sostituisca al 100% il carburante per jet di petrolio.

Come parte dell’accordo, United si impegna ad acquistare 1,5 miliardi di galloni di SAF da Alder quando prodotto secondo i requisiti di United. L’accordo di acquisto di United, che è una volta e mezzo la dimensione degli impegni di acquisto noti di tutte le compagnie aeree globali messe insieme, rende questo facilmente il più grande accordo SAF pubblicamente annunciato nella storia dell’aviazione. L’accordo di acquisto di United con Alder supera anche il precedente record stabilito dalla compagnia aerea nel 2015 attraverso il suo investimento in Fulcrum BioEnergy con la sua opzione per acquistare fino a 900 milioni di galloni di SAF.

“Da quando abbiamo annunciato il nostro impegno ecologico al 100% nel 2020, United è rimasto concentrato sulla decarbonizzazione senza fare affidamento sull’uso delle tradizionali compensazioni di carbonio. Parte di questo impegno significa aumentare l’utilizzo e la disponibilità di SAF poiché è il modo più veloce per ridurre le emissioni della nostra flotta. Tuttavia, per scalare SAF il più rapidamente necessario, dobbiamo guardare oltre le soluzioni esistenti e investire in ricerca e sviluppo per nuovi percorsi come quello che Alder sta sviluppando”, ha affermato il CEO di United Scott Kirby. “United è andata oltre qualsiasi altra compagnia aerea rendendo i viaggi sostenibili una realtà utilizzando SAF per alimentare i voli. La nostra leadership dà ai clienti la certezza di volare con una compagnia aerea che riconosce la responsabilità che abbiamo per aiutare a risolvere il cambiamento climatico”.

“Come pioniere del mercato SAF con la tecnologia UOP Ecofining™, il nostro lavoro con United e Alder su questa nuova tecnologia aiuterà a trasformare il settore e a sostenere la crescita di un’economia a zero emissioni di carbonio”, ha affermato Darius Adamczyk, presidente e amministratore delegato di Honeywell ufficiale. “Questa soluzione non solo farà avanzare l’impegno SAF di United, ma può aiutare l’industria aeronautica a rispettare i suoi impegni per disaccoppiare l’aumento delle emissioni di carbonio dalla crescita dei passeggeri”.

Secondo il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti (DOE), i soli residui forestali e agricoli degli Stati Uniti potrebbero fornire energia da biomassa sufficiente per generare oltre 17 miliardi di galloni di carburante per aerei e spostare il 75% del consumo di carburante per aerei statunitensi. Se gli Stati Uniti adottassero ampiamente pratiche agricole rigenerative, che catturano più carbonio in un suolo più sano rispetto ai metodi tradizionali, gli Stati Uniti potrebbero generare altri sette miliardi di galloni di SAF, che sostituirebbero completamente l’attuale consumo di carburante fossile degli Stati Uniti.

La tecnologia di Alder e la domanda per il suo carburante dall’industria aeronautica creano un nuovo grande mercato per la biomassa da pratiche rigenerative. L’uso di questa biomassa consente inoltre al processo di produzione di Alder di essere carbonio negativo durante il ciclo di vita del carburante.

“L’aviazione pone una delle maggiori sfide tecnologiche per affrontare il cambiamento climatico e SAF ha dimostrato il maggior potenziale. Tuttavia, non c’è materia prima sufficiente per soddisfare la domanda”, ha affermato Bryan Sherbacow, CEO di Alder Fuels e consulente senior di World Energy, la società che possiede e gestisce la prima raffineria SAF al mondo. “La tecnologia di Alder rivoluziona la produzione SAF consentendo l’uso di materie prime ampiamente disponibili, a basso costo e a basse emissioni di carbonio. L’industria è ora un importante passo avanti verso l’utilizzo di SAF al 100% con il nostro carburante drop-in che accelera la transizione globale verso un’economia a zero emissioni di carbonio”.

Prima di fondare Alder, Sherbacow ha costruito la prima raffineria SAF al mondo utilizzando la tecnologia Honeywell e successivamente ha stipulato un contratto con United, consentendo alla compagnia aerea di diventare la prima a livello globale a utilizzare SAF in operazioni regolari su base continuativa. Da allora, United ha acquistato più SAF di qualsiasi altra compagnia aerea e, con questo accordo ora, ha oltre il 70% degli impegni SAF annunciati pubblicamente dal settore delle compagnie aeree. La ricerca di Alder è supportata dalla U.S. Defense Logistics Agency, dal DOE e da una partnership con il National Renewable Energy Laboratory (NREL) del DOE, focalizzata sullo sviluppo di tecnologie per elaborare i rifiuti organici e il materiale vegetale sostenibile e non alimentare in combustibili per il trasporto a emissioni zero.

L’innovazione di Honeywell ha stabilito il mercato SAF con il suo processo UOP Ecofining, che è la prima tecnologia utilizzata per massimizzare la produzione di SAF per l’aviazione commerciale. Basandosi sull’obiettivo di Honeywell di creare una tecnologia sostenibile, Honeywell utilizzerà la sua esperienza e il comprovato processo di sviluppo di combustibili sostenibili insieme ad Alder, applicando al processo un design proprietario di hydroprocessing per commercializzare congiuntamente la tecnologia. La commercializzazione è prevista entro il 2025. Questo annuncio è un chiaro esempio di come il business delle soluzioni di tecnologia sostenibile di Honeywell possa collaborare con aziende in fase iniziale e aiutarle a scalare più velocemente, accedere ai clienti e far progredire la ricerca e lo sviluppo per aiutare a guidare la sostenibilità a livello globale.

L’investimento congiunto di United in Alder è l’ultimo di United Airlines Ventures, un fondo di rischio lanciato all’inizio di quest’anno che si concentra su startup, tecnologie imminenti e concetti di sostenibilità che completeranno l’obiettivo di United di zero emissioni nette entro il 2050, senza fare affidamento sulle tradizionali compensazioni di carbonio. Nel 2020, United è diventata la prima compagnia aerea ad annunciare un impegno a investire nella cattura e sequestro del carbonio e da allora ha seguito investimenti in aerei elettrici a decollo e atterraggio verticali e aerei elettrici da 19 posti che hanno il potenziale per far volare i clienti fino a 250 miglia prima la fine del decennio.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.