NTSB vuole recuperare il Boeing 737-200 di TransAir affondato nell’Oceano Pacifico vicino a Honolulu

il

Il National Transportation Safety Board ha programmato un briefing con i media sabato 9 ottobre a Honolulu per dettagliare il coordinamento dell’NTSB dell’operazione per recuperare il relitto di un jet cargo Boeing 737 dal fondo dell’oceano.

L’investigatore senior della sicurezza aerea dell’NTSB, Lorenda Ward, informerà i media sullo scopo e la portata dell’operazione, le navi, le attrezzature e il personale coinvolti, come verrà portata a termine l’operazione e la tempistica prevista per il completamento. La signora Ward risponderà alle domande dopo le sue osservazioni preparate. Il briefing si terrà all’aperto.

Il relitto recuperato è un Boeing 737-200 cargo (Boeing 737-275C N810TA, msn 21116) , operato come volo TransAir 810 quando è stato abbandonato a Mamala Bay poco dopo il decollo dall’aeroporto internazionale Daniel K. Inouye di Honolulu, Hawaii, 2 luglio 2021. Entrambi i piloti, gli unici due occupanti a bordo, sono sopravvissuti. Il relitto si è fermato su una piattaforma oceanica a una profondità compresa tra 350 e 450 piedi.

L’NTSB ha precedentemente fatto questo annuncio:

Il National Transportation Safety Board sta inviando una squadra di investigatori al sito di ammaraggio di un Boeing 737 cargo al largo dell’isola hawaiana di Oahu per coordinare il recupero del relitto dal fondo dell’oceano.

Rhoades Aviation Inc, dba TransAir Flight 810, un Boeing 737-200 diretto a Kahului, Hawaii, il 2 luglio, ha riportato anomalie in entrambi i motori e successivamente è ammarato a Mamala Bay poco dopo il decollo dall’aeroporto internazionale Daniel K. Inouye, Honolulu, Hawaii. I due piloti sono fuggiti dal relitto e sono stati soccorsi dalla Guardia Costiera degli Stati Uniti e dall’unità antincendio di salvataggio dell’aereoporto di Honolulu.

“Il relitto del volo TransAir 810 contiene importanti informazioni investigative, comprese quelle catturate dal registratore dei dati di volo e dal registratore vocale della cabina di pilotaggio”, ha affermato la presidente dell’NTSB Jennifer L. Homendy. “Avere accesso ai registratori, ai motori e ad altri componenti sarà fondamentale per comprendere non solo come si è verificato questo incidente, ma anche come potrebbero essere prevenuti incidenti futuri”.

La fusoliera si è rotta in due pezzi: la sezione poppiera con le ali e la coda attaccate e la sezione anteriore che include la cabina di pilotaggio. Entrambi i motori si sono separati dalle ali al momento dell’impatto. Tutto il relitto si trova su una piattaforma oceanica a una profondità che va dai 350 ai 450 piedi. Il sito si trova a circa due miglia da Ewa Beach a Honolulu.

Il fornitore di assicurazioni di TransAir ha stipulato un contratto con diverse compagnie per portare in superficie il relitto e il carico. La principale attrezzatura coinvolta nell’operazione di recupero sarà una nave da ricerca con veicoli a comando remoto (ROV) e una chiatta dotata di gru.

Lo sforzo di recupero dovrebbe iniziare intorno al 9 ottobre. Diversi investigatori dell’NTSB saranno a bordo della nave da ricerca per coordinare lo sforzo di recupero.

Sebbene sia stato effettuato un primo sopralluogo subacqueo poco dopo l’ammaraggio per confermare la posizione e la disposizione del relitto, il team condurrà un altro sondaggio con i ROV per determinare se ci sono stati cambiamenti nell’orientamento del relitto.

Dopo l’indagine, i ROV verranno utilizzati per armare ciascuno dei motori e le sezioni di fusoliera e portati in superficie.

Il registratore dei dati di volo e il registratore vocale della cabina di pilotaggio si trovano nella fusoliera di poppa dell’aereo e verranno recuperati dopo che la sezione sarà portata in superficie. I registratori sono di particolare interesse per gli investigatori a causa delle informazioni di volo e di cabina di pilotaggio che possono fornire sulle prestazioni e sul funzionamento dell’aeroplano. I registratori verranno trasportati all’NTSB Recorder Laboratory a Washington, D.C., dove verranno scaricati per l’analisi.

Gli investigatori dell’NTSB documenteranno il relitto a Honolulu prima che i motori e altri componenti selezionati vengano imballati e spediti alle strutture sulla terraferma degli Stati Uniti per ulteriori esami e test.

L’intera operazione di recupero dovrebbe durare da 10 a 14 giorni, a seconda del tempo e di altri fattori.

L’investigatore incaricato dell’NTSB terrà un briefing con i media a Honolulu l’8 ottobre per fornire ulteriori informazioni e ulteriori dettagli sull’operazione di recupero. Il luogo e l’ora del briefing saranno annunciati la settimana del 3 ottobre.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.