Delta riporta un reddito ante imposte del terzo trimestre di $ 216 milioni, aggiunge altri 2 A350-900

il

Delta Air Lines ha riportato oggi i risultati finanziari per il terzo trimestre 2021 e ha fornito le sue prospettive per il quarto trimestre 2021.

“Il nostro trimestre di settembre ha segnato un’importante pietra miliare nella nostra ripresa, con il nostro primo profitto trimestrale dall’inizio della pandemia”, ha affermato Ed Bastian, amministratore delegato di Delta. “I nostri ricavi hanno raggiunto i due terzi dei livelli del 2019 grazie alle prestazioni operative leader del settore che le nostre persone hanno fornito durante un’estate intensa, dimostrando ancora una volta perché sono i migliori del settore”.

“Mentre la domanda continua a migliorare, il recente aumento dei prezzi del carburante metterà sotto pressione la nostra capacità di rimanere redditizia per il trimestre di dicembre. Con l’avanzare della ripresa, sono fiducioso nel nostro percorso verso una redditività sostenuta mentre continuiamo a fornire il miglior servizio ai nostri clienti, rafforzare la preferenza per il nostro marchio, creando al contempo una compagnia aerea più semplice ed efficiente”.

Risultati finanziari e operativi del trimestre di settembre

L’utile ante imposte rettificato di 216 milioni di dollari esclude un beneficio netto di 1,3 miliardi di dollari relativo alla seconda estensione del programma di sostegno alle retribuzioni (PSP3) parzialmente compensato da oneri di estinzione del debito e aggiustamenti mark-to-market sui nostri investimenti
I ricavi operativi rettificati di $ 8,3 miliardi, che escludono le vendite delle raffinerie, sono stati recuperati per il 66% rispetto al trimestre di settembre 2019 su una capacità ripristinata per il 71%. In sequenza rispetto al trimestre di giugno 2021, i ricavi operativi rettificati sono migliorati di $ 1,9 miliardi, o il 30%, con un aumento dell’11% della capacità
Le spese operative totali, che includono i restanti 1,8 miliardi di dollari di benefici relativi alla PSP3, sono diminuite di 3,5 miliardi di dollari rispetto al trimestre di settembre 2019. Rettificato per i benefici relativi alla PSP3 e i costi derivanti dalle vendite di raffinerie di terze parti, le spese operative totali sono diminuite di 2,6 miliardi di dollari o 25 percentuale nel trimestre di settembre 2021 rispetto al periodo comparabile del 2019
La remunerazione di American Express nel trimestre è stata di poco superiore a $ 1 miliardo, in aumento dell’1% rispetto al trimestre di settembre 2019
Ha generato $ 151 milioni di flussi di cassa operativi e ha reinvestito $ 619 milioni nel business
Alla fine del trimestre di settembre, la società disponeva di 15,8 miliardi di dollari di liquidità, tra cui liquidità e mezzi equivalenti, investimenti a breve termine e linee di credito revolving non utilizzate
Ha guidato il settore sulle principali metriche operative, incluso un fattore di completamento combinato record di 99,72 ad agosto sia per la linea principale che per Delta Connection. Questi risultati operativi e altri miglioramenti all’esperienza del cliente hanno supportato i punteggi dei promotori netti nazionali superiori ai livelli del trimestre di settembre 2019
Prospettive per il trimestre di dicembre 2021

Ambiente delle entrate

“Generare un profitto per il trimestre anche con la maggioranza dei nostri clienti aziendali e internazionali che deve ancora tornare è un grande risultato. Sono anche incoraggiato dalla nostra performance relativa dei ricavi, poiché prevediamo un premio record per i ricavi unitari del trimestre di settembre. La nostra capacità di fornire un premio di reddito unitario sostenuto durante tutta la pandemia dimostra il successo delle nostre strategie incentrate sul cliente e di diversificazione delle entrate”, ha affermato Glen Hauenstein, presidente di Delta.

“La nostra ripresa delle entrate ha mostrato una forte progressione nel corso dell’anno, man mano che i nostri clienti tornano in volo. Con una forte domanda per le festività e un previsto miglioramento della domanda aziendale e internazionale, prevediamo che le entrate totali del trimestre di dicembre torneranno alla bassa percentuale degli anni ’70 rispetto al 2019. “

I ricavi operativi, rettificati di 8,3 miliardi di dollari per il trimestre di settembre 2021, sono migliorati del 30%, o 1,9 miliardi di dollari rispetto al trimestre di giugno 2021. Rispetto allo stesso periodo del 2019, i ricavi operativi rettificati sono stati ripristinati del 66%, in linea con le indicazioni iniziali sui ricavi dell’azienda anche poiché il conteggio dei casi della variante COVID-19 ha influito sulla domanda ad agosto e all’inizio di settembre. Le entrate totali dei passeggeri sono state recuperate per il 63% nel trimestre di settembre 2021 rispetto al trimestre di settembre 2019 grazie alla capacità del sistema ripristinata per il 71% rispetto ai livelli del 2019.

Rispetto al trimestre di giugno 2021, i rendimenti del sistema sono migliorati del 4% e i fattori di carico del sistema sono migliorati di 11 punti all’80%. Di conseguenza, il ricavo unitario totale, rettificato, è migliorato del 17% in sequenza.

Punti salienti relati

December Quarter 2021 Outlook

4Q21 Forecast
Capacity 1 80% restored
Total Revenue 1, 2 Recovered to low 70s percentage
Fuel Price ($/gal) 2, 3$2.25 – $2.40
CASM-Ex 1, 2Up 6% – 8%
Capital Expenditures 2~$1.2 billion
Adjusted Net Debt 2~$22 billion
1 Compared to December quarter 2019
2 Non-GAAP measure
3 Fuel guidance based on prices as of October 11 (Brent at $83, cracks at $13, Monroe profit with RINS at $1.30)

Punti salienti relativi alle entrate:

Domestic e Latin continuano a guidare la ripresa, Transatlantic è migliorata di più: le entrate dei passeggeri nazionali sono state ripristinate del 72% rispetto al trimestre di settembre 2019, un miglioramento di 17 punti nel tasso di recupero rispetto al trimestre di giugno 2021. Le entrate dei passeggeri internazionali sono aumentate al 42% di settembre livelli del trimestre 2019, un miglioramento sequenziale di 16 punti. Latin è l’entità più restaurata con i ricavi dei passeggeri recuperati dell’84%, seguita da Transatlantic con il 35% ripristinato rispetto al trimestre di settembre 2019, in aumento di 20 punti trimestre su trimestre trainato dalle riaperture delle frontiere. Le entrate dei passeggeri del Pacifico rimangono le più lente a tornare con il 20% di recupero con il traffico in gran parte ancora limitato ai viaggi essenziali.
Le cabine premium hanno sovraperformato la cabina principale nelle entità più recuperate: i ricavi dei prodotti premium latini nazionali e a corto raggio hanno continuato a sovraperformare con il recupero che ha superato la cabina principale di circa 10 punti. Ciò è stato determinato da un aumento dei fattori di carico della cabina premium pagata rispetto al trimestre di settembre 2019, nonostante i viaggi d’affari siano stati recuperati per meno del 50%. Questa sovraperformance relativa dovrebbe riflettersi a livello di sistema poiché le entrate premium in altre entità migliorano con il ritorno degli affari e dei viaggi internazionali su larga scala.
Domanda aziendale stabile nonostante il ritardo nel ritorno in carica: i volumi aziendali sono migliorati a luglio, ma si sono fermati a circa il 40% di recupero per il trimestre di settembre 2021 rispetto al trimestre di settembre 2019 poiché le società hanno ritardato la riapertura degli uffici a causa della variante COVID-19. Questo è stato un miglioramento di 10 punti in sequenza rispetto al trimestre di giugno, ma al di sotto delle aspettative stabilite all’inizio del trimestre. Con il calo del numero di casi COVID-19, Delta ha visto migliorare i volumi aziendali nazionali in uscita da settembre e tale miglioramento continua ad ottobre. Le Piccole e Medie Imprese continuano a guidare la ripresa dei viaggi d’affari.
La remunerazione di American Express ha superato i livelli del 2019: la remunerazione di American Express nel trimestre ha superato i livelli del 2019 sulla spesa in co-brand che è stata superiore di quasi il 15 percento rispetto al 2019 e per le acquisizioni che sono state ripristinate di circa il 95 percento al 2019. La forte spesa del portafoglio ha più che compensato la remunerazione relativa ai viaggi . La società prevede che la remunerazione totale rimanga al di sopra dei livelli del trimestre di dicembre 2019 nel trimestre di dicembre 2021.
Le entrate merci continuano a migliorare in termini di rendimento: le entrate merci sono aumentate a $ 262 milioni, un miglioramento del 39% rispetto al trimestre di settembre 2019. Questo rappresenta il quarto trimestre consecutivo di crescita rispetto ai periodi comparabili del 2019. Si prevede che la forza del carico rispetto al 2019 continuerà nel trimestre di dicembre 2021 poiché i vincoli della capacità di trasporto aereo globale durante il periodo di picco delle spedizioni durante le festività supportano la continua resistenza alla resa.
Prestazione di costo

“Guidare il settore in termini di prestazioni operative e raggiungere il nostro obiettivo di redditività per il trimestre con un utile ante imposte rettificato di $ 216 milioni sono grandi risultati e una testimonianza della perseveranza del personale Delta”, ha affermato Dan Janki, chief financial officer di Delta. “Il nostro obiettivo rimane il ripristino della compagnia aerea per prepararci alla prossima tappa della ripresa, basandoci sulla nostra posizione di leadership per gli anni a venire”.

Le spese operative totali, rettificate di 7,8 miliardi di dollari nel trimestre di settembre 2021, sono aumentate del 12% in sequenza, principalmente a causa dei costi non relativi al carburante derivanti dal continuo ripristino della compagnia aerea. Rispetto al trimestre di settembre 2019, le spese operative totali rettificate sono diminuite di $ 2,6 miliardi o del 25%.

La spesa per il carburante, rettificata è aumentata del 5% rispetto al trimestre di giugno 2021 poiché i prezzi del carburante più bassi hanno parzialmente compensato un aumento dell’11% della capacità durante il trimestre di settembre 2021. Il prezzo del carburante rettificato di $ 1,94 per gallone è diminuito dell’8% rispetto al trimestre di giugno 2021 principalmente guidato da un contributo della raffineria rispetto a una perdita nel trimestre di giugno 2021. Le compensazioni di carbonio spese durante il trimestre hanno avuto un impatto di 4¢ sui prezzi del carburante poiché Delta mantiene il suo impegno di essere una compagnia aerea globale a zero emissioni di carbonio perseguendo compensazioni verificate di alta qualità. Durante il trimestre di settembre 2021, l’efficienza del carburante, definita come galloni per 1.000 ASM, è migliorata del 4,2% rispetto allo stesso periodo del 2019 a seguito dei nostri sforzi di rinnovamento della flotta.

I costi non relativi al carburante, rettificati di 6,3 miliardi di dollari, sono aumentati del 14% in sequenza con un aumento dell’11% della capacità e un aumento del 30% delle entrate rettificate. Inoltre, si è verificato un aumento dei costi di manutenzione, formazione e altri costi relativi alle persone necessari per supportare il ripristino della compagnia aerea nel trimestre in quanto la compagnia si posiziona per un’ulteriore ripresa della domanda nel 2022. Rispetto al trimestre di settembre del 2019, unità non di carburante i costi (CASM-Ex) erano più alti del 15%.

Le spese non operative per il trimestre di settembre 2021 sono state di 673 milioni di dollari, comprese le perdite mark-to-market su alcuni dei nostri investimenti e le perdite sull’estinzione del debito. Le spese non operative, rettificate, sono state di 219 milioni di dollari, 6 milioni di dollari in meno rispetto al trimestre di giugno 2021, trainate da minori spese nette per interessi, parzialmente compensate da altre spese non operative.

Stato patrimoniale, liquidità e liquidità

“La gestione del bilancio rimane una priorità chiave per Delta mentre tracciamo il nostro ritorno alle metriche di livello di investimento nei prossimi anni”, ha affermato Janki. “Negli ultimi 12 mesi abbiamo ridotto i nostri obblighi finanziari di 12 miliardi di dollari. Durante il trimestre di settembre, abbiamo utilizzato la liquidità in eccesso per ridurre il debito lordo e gli interessi passivi, ricostruendo le attività libere e gestendo il nostro profilo di scadenza del debito”.

Alla fine del trimestre di settembre 2021, la società aveva un debito totale e obblighi di locazione finanziaria di 27,8 miliardi di dollari con un debito netto rettificato di 19,3 miliardi di dollari. Il debito totale della società aveva un tasso di interesse medio ponderato del 4,2% alla fine del trimestre di settembre. Oltre alle scadenze e al normale ammortamento di quasi 184 milioni di dollari, la società ha completato un’offerta pubblica di acquisto di un miliardo di dollari, ha acquistato aerei in contanti anziché finanziare tali acquisizioni ed ha eseguito riacquisti di debito sul mercato aperto per 276 milioni di dollari nel trimestre di settembre 2021.

Dall’ottobre 2020, Delta ha ridotto i suoi obblighi finanziari di $ 12 miliardi in totale tramite contributi pensionistici e rimborso del debito, incluso il normale ammortamento. Queste azioni hanno portato a risparmi sugli interessi, liberato garanzie precedentemente garantite, finanziato completamente la pensione sulla base del Pension Protection Act e migliorato il profilo di scadenza del debito della società.

Il flusso di cassa operativo durante il trimestre è stato di 151 milioni di dollari. Il flusso di cassa libero è stato negativo per 463 milioni di dollari per il trimestre con spese in conto capitale reinvestite nell’attività per 619 milioni di dollari.

La responsabilità del traffico aereo della compagnia era di $ 6,4 miliardi alla fine del trimestre di settembre, $ 562 milioni in meno rispetto alla fine del trimestre di giugno a causa dell’impatto che la variante ha avuto sulle vendite in contanti e sulla normale stagionalità. I crediti di viaggio alla fine del trimestre di settembre rappresentavano circa il 40% della responsabilità del traffico aereo e rappresentavano circa l’8% delle prenotazioni giornaliere medie durante il trimestre.

Delta ha chiuso il trimestre di settembre con 15,8 miliardi di dollari di liquidità, inclusi 2,6 miliardi di dollari di capacità di revolver non utilizzate.

Flotta

Oggi la società ha annunciato l’acquisizione incrementale di due aeromobili A350 usati con consegne previste per il trimestre di dicembre 2021. Da inizio anno e compreso l’annuncio di oggi, la società ha finalizzato diverse transazioni di flotta, tra cui l’esercizio di 55 opzioni A321neo previste per la consegna tra il 2022 e il 2027 e accordi per l’acquisizione di 38 aeromobili usati nel mercato secondario. Queste acquisizioni opportunistiche sono coerenti con la più ampia strategia della flotta, integrando altre azioni intraprese negli ultimi 18 mesi mentre l’azienda accelera gli sforzi di rinnovo della flotta e si prepara per una ripresa continua. Gli sforzi di rinnovamento fanno progredire Delta verso una flotta più semplice, più efficiente e sostenibile, migliorando al contempo l’esperienza del prodotto e del cliente.

Altri momenti salienti del trimestre di settembre

Cultura e persone

Aumento dei tassi di vaccinazione a circa il 90% dei dipendenti, a partire dal 12 ottobre 2021, poiché Delta continua a dare priorità alla salute e alla sicurezza delle nostre persone
Trasportato in sicurezza 9.000 evacuati in Afghanistan su aerei Delta, in collaborazione con il Dipartimento della Difesa nell’ambito del programma Civil Reserve Air Fleet (CRAF)
Ha collaborato con la Croce Rossa americana per trasportare 40.000 libbre di rifornimenti, tra cui coperte della Croce Rossa americana e kit comfort per sfollati sui voli CRAF
Contributo di $ 350.000 alla Croce Rossa americana per gli sforzi di soccorso in caso di calamità durante il trimestre – questo contributo si aggiunge alla sovvenzione di $ 1 milione alla Croce Rossa americana come membro del programma annuale di donazioni in caso di catastrofe
Premiato come Travel Partner of the Year – Global Airline nel Regno Unito per il riconoscimento del nostro impegno per la salute e la sicurezza dei nostri clienti durante la pandemia

Esperienza e fedeltà del cliente

Ha continuato a guidare il settore in termini di affidabilità operativa attraverso le principali metriche operative. Ad agosto, ha raggiunto il record di prestazioni del fattore di completamento di 99,72 sia per la linea principale che per la connessione Delta
Raggiunti 116 Brand Perfect Days all’11 ottobre 2021, alla pari dei livelli pre-pandemia. I Brand Perfect Days sono definiti come quei giorni in cui non ci sono cancellazioni sulla linea principale e sulle operazioni regionali di Delta
Ha assunto più di 8.000 dipendenti in tutta l’organizzazione dall’inizio del 2021 per rafforzare il servizio clienti, ridurre i tempi di attesa dei clienti e migliorare l’affidabilità nelle operazioni estive
Per il quinto anno consecutivo, il programma SkyMiles di Delta si è assicurato il primo posto tra tutte le compagnie aeree globali nella classifica annuale dei programmi fedeltà delle compagnie aeree stilata da US News& World Report
Selezionata dai clienti come la migliore compagnia aerea Skytrax in Nord America per il 2021 e riconosciuta per i suoi protocolli di salute, igiene e sicurezza durante la pandemia di COVID-19
Annunciate o lanciate modifiche alla rete in risposta all’aumento della domanda di viaggi, tra cui:
Servizio diretto da Boston a Tel Aviv e Atene a partire dal 2022
Nuovi voli verso i primi 20 mercati nazionali di Boston con lancio di DFW e CLT a ottobre e BWI, DEN e SAN a luglio 2022
Voli raddoppiati da agosto a settembre 2021 verso i più grandi mercati del Canada in seguito alla riapertura del paese agli americani completamente vaccinati
Ripreso il servizio non-stop per Johannesburg, in Sudafrica, ripristinando il servizio Delta in tutti i mercati pre-COVID in Africa
Implementate le seguenti modifiche per migliorare l’esperienza del cliente di Delta:
Maggiore flessibilità per i nostri clienti estendendo le esenzioni per le tariffe Basic Economy fino alla fine del 2021 ed eliminando le tariffe di standby nello stesso giorno
Ha guidato il settore come unica compagnia aerea statunitense ad estendere lo status Medallion e i principali vantaggi SkyMiles fino a gennaio 2023 per offrire ai nostri clienti più fedeli una maggiore flessibilità al momento della ripresa del viaggio
Ripreso il servizio di pasti caldi nella cabina premium sui voli coast-to-coast, in collaborazione con Souvla, Union Square Events e gli chef Jon+Vinny per servire pasti freschi in Delta One
Annunciata una nuova partnership con Spotify per fornire playlist curate, podcast e un’esperienza audio elevata a Delta Studio per un’esperienza più personalizzata
Equipaggiato più di 100 velivoli con connettività Viasat in streaming veloce e in pista per più di 300 velivoli da equipaggiare entro la fine del 2021
Riaperta la rete completa di Delta Sky Club entro luglio 2021 e reintrodotti i cibi caldi firmati nei club per tutta l’estate
Ambientale, sociale e di governance

Accelerazione degli sforzi di rinnovamento della flotta esercitando opzioni per 30 A321neo incrementali nel luglio 2021, che dovrebbero essere del 20% più efficienti dell’aeromobile sostituito e iniziare le consegne nel 2022
Ha collaborato con Chevron e Google per analizzare i dati sulle emissioni di carburante per aviazione sostenibile (SAF) e aumentare la trasparenza del settore
Firmato un accordo con Aemetis per 250 milioni di galloni di SAF da consegnare nei 10 anni dell’accordo. Con questo annuncio, Delta prevede più di 80 milioni di galloni di SAF disponibili per il consumo annuo a partire dal 2025
Annunciato il nostro impegno a collaborare con l’iniziativa Science Based Targets (SBTi) per fissare un obiettivo di azzeramento netto per il 2050 e un obiettivo provvisorio di intensità delle emissioni per le nostre operazioni aeree, in linea con le linee guida SBTi recentemente pubblicate per il settore dell’aviazione
Annunciati piani per unirsi a tre coalizioni chiave per il clima: l’iniziativa Race to Zero delle Nazioni Unite, la Coalizione LEAF e l’iniziativa Clean Skies for Tomorrow del World Economic Forum, rafforzando il nostro impegno per un futuro dell’aviazione a impatto zero
Continuo impegno per una migliore formazione sull’inclusione con oltre 55.000 dipendenti che hanno completato i corsi di formazione DEI (Diversità, equità e inclusione) nell’ultimo anno
Ha pubblicato il rapporto “Close the Gap” del 2021, a dimostrazione del nostro impegno per la trasparenza nel nostro viaggio per diventare un’organizzazione più diversificata, equa, antirazzista e antidiscriminazione
Annunci

SEGNALA QUESTA ADPRIVACY

Programma di supporto alle buste paga/Contabilità delle sovvenzioni governative

Nel trimestre di settembre 2021, i restanti 1,8 miliardi di dollari di PSP3 sono stati rilevati come contro-spesa, che si riflette come “riconoscimento di sovvenzioni governative” sui rendiconti finanziari consolidati.

Risultati del trimestre di settembre

I risultati del trimestre di settembre sono stati rettificati principalmente per il riconoscimento dei contributi pubblici, le perdite per estinzione del debito, le perdite non realizzate sugli investimenti e le vendite di raffinerie a terzi come descritto nelle riconciliazioni nella Nota A.

GAAP$
Change
% Change
($ in millions except per share and unit costs)3Q213Q19
Pre-tax income1,5321,947(415)(21)%
Net income1,2121,495(283)(19)%
Diluted earnings per share1.892.31(0.42)(18)%
Pre-tax margin16.7%15.5%1.2%8%
Operating revenue9,15412,560(3,406)(27)%
Total revenue per available seat mile (TRASM) (cents)16.9316.580.352%
Operating expense6,94910,489(3,540)(34)%
Fuel expense1,5522,239(687)(31)%
Average fuel price per gallon1.971.940.032%
Cost per available seat mile (CASM) (cents)12.8513.85(1.00)(7)%
Non-operating expense673124549443%
Total debt and finance lease obligations27,81910,11917,700175%
Capital expenditures830945(115)(12)%
Operating cash flow1512,245(2,094)(93)%
Adjusted$
Change
%
Change
($ in millions except per share and unit costs)3Q213Q19
Pre-tax income2161,968(1,752)(89)%
Net income1941,507(1,313)(87)%
Diluted earnings per share0.302.33(2.02)(87)%
Pre-tax margin2.6%15.7%(13.1)%(83)%
Operating revenue8,28112,507(4,226)(34)%
TRASM (cents)15.3116.51(1.20)(7)%
Operating expense7,84610,460(2,614)(25)%
Fuel expense1,5332,257(724)(32)%
Average fuel price per gallon1.941.96(0.02)(1)%
Non-fuel cost6,3137,685(1,372)(18)%
Consolidated unit cost (CASM-Ex) (cents)11.6710.151.5315%
Non-operating expense21979140177%
Adjusted net debt19,29610,2659,03188%
Capital expenditures, net619822(204)(25)%
Free cash flow(463)1,422(1,885)(133)%

Photo caption: A350 A2A- | These images are protected by copyright. Delta has acquired permission from the copyright owner to use the images for specified purposes and in some cases for a limited time. If you have been authorized by Delta to do so, you may use these images to promote Delta, but only as part of Delta-approved marketing and advertising. Further distribution (including providing these images to third parties), reproduction, display, or other use is strictly prohibited.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.