HABITAS ALULA, ARABIA SAUDITA: UN’ESPERIENZA DI OSPITALITÀ IMMERSIVA IN UN’ANTICA OASI 

il

Viene inaugurata il 1° novembre e diventa la prima struttura del brand in Medioriente, Habitas AlUla traccia una nuova rotta in una terra ancora sconosciuta ai viaggiatori moderni 

Habitas, brand di ospitalità esperienziale e sostenibile con una forte posizione di innovatore del settore, raggiunta anche grazie al recente lancio delle strutture in Namibia e a Bacalar (Messico), apre la sua prossima “casa”, questa volta ancora più fuori dalle rotte consuete: nell’incantevole regione di AlUla, nel nordovest dell’Arabia Saudita. In apertura il 1° novembre 2021, Habitas AlUla si trova all’interno di un’antica oasi tra i canyon desertici della Ashar Valley, circondata da pareti di arenaria e palmeti. 

Gli idilliaci sentieri che percorrono il resort conducono gli ospiti in ciascuna delle 96 camere che si suddividono in 3 tipologie: premium Celestial Room, Alcove Room e Canyon Room, ma conducono anche verso lo spazio dedicato alla pratica dello yoga, i centri benessere e fitness, il ristorante e la piscina. Ognuno di questi spazi è costruito con materiali sostenibili che si integrano alla perfezione con la natura circostante. Questo modo di costruire non invasivo, così come le tecniche sostenibili di costruzione, sono i biglietti da visita di Habitas: costruzioni modulari e design a basso impatto ambientale creano uno spazio sostenibile dove le esperienze prendono vita. 

Habitas AlUla incarna alla perfezione i sei pilastri di programmazione del brand: musica, benessere, avventura, cultura, apprendimento e gastronomia, sviluppati meticolosamente per immergere gli ospiti nella cultura autentica e naturale della regione. Questo approccio si delinea anche nella programmazione delle esperienze offerte: passeggiate dedicate ad arte e cultura, trekking nei canyon, yoga, meditazione e lavoro sul respiro. Habitas si concentrerà anche sulle radici musicali della regione ricercando le sonorità dei talenti locali e proponendole ai suoi ospiti attraverso una serie di concerti. 

Tama, il ristorante della struttura, prende il nome dalla parola aramaica che significa “qui” e si colloca perfettamente in linea con una delle esperienze del brand Habitas, l’essenza dell’essere presenti e del mantenere le persone nel “qui ed ora”. Tama è un luogo d’incontro che utilizza metodi agricoli sostenibili e accompagna gli ospiti attraverso un viaggio culinario indimenticabile. La linea “food & beverage” sposa la cucina saudita e mediorientale, utilizzando ingredienti freschi locali e dando vita ai sapori unici dell’Arabia Saudita. Il menu di Tama include anche il Muhammara mediorientale, ma anche Kabsa, Singari Fish Sayadiyah, Mandinah Hashee e molto altro. 

Gli ospiti sono invitati a ritrovarsi e approfondire le proprie conoscenze di questa regione storica grazie a proiezioni settimanali di film e documentari culturali nel cinema all’aperto, ma anche a partecipare a letture e discussioni su iniziative locali, culturali e storiche. Sono diverse le attività legate all’arte e alla cultura, come ad esempio l’esposizione delle opere d’arte di artisti come Mohammad Ahmed Ibrahim, Superflex e Nadim Karam che permettono di completare le esperienze di apprendimento. Tra le esperienze vi è inoltre la possibilità di effettuare una visita guidata a piedi tra i resti dell’antica città nabatea. 

Collocata lungo la via di pellegrinaggio verso la Mecca e descritta come un museo all’aria aperta, AlUla si estende per 22.561 chilometri quadrati, racchiusa tra la bellezza della natura e lo splendore delle creazioni umane. Gli antichi siti sono stati punti di commercio e scambio culturale per millenni e sono ora ricchi di tracce di coloro che vi sono passati lungo i secoli. AlUla ospita anche migliaia di siti di sepoltura, include più di un centinaio di tombe, 94 delle quali sono state elegantemente scolpite a Hegra, sito Patrimonio Mondiale UNESCO, e si ergono maestosamente tra le strutture naturali modellate dagli agenti atmosferici. 

Prezzi a partire da: Canyon Rooms, Habitas AlUla a partire da circa 500 EUR o 2.250 SAR a notte

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.