La nuova Flybe ripartirà nel 2022, con sede a Birmingham

il

Flybe ha interrotto tutte le operazioni il 5 marzo 2020 lasciando i passeggeri a terra.

La società defunta è stata acquisita da Thyme Opco.

Il vettore rinato ora intende riavviare le operazioni nel 2022, questa volta con sede a Birmingham.

L’aeroporto di Birmingham ha rilasciato questa dichiarazione:

Una delle più recenti compagnie aeree commerciali britanniche da diversi decenni, Flybe Ltd, ha annunciato che l’aeroporto di Birmingham sarà la sua nuova sede della compagnia e la prima nuova base dell’equipaggio.

Tra una delle prime compagnie aeree del Regno Unito ad essere certificata dalla Civil Aviation Authority (CAA) dopo la Brexit, Flybe servirà le regioni chiave del Regno Unito e dell’UE con operazioni che inizieranno all’inizio del 2022. La Diamond House dell’aeroporto di Birmingham sarà la sede del nuovo quartier generale e centro operativo dell’azienda, in una mossa che dovrebbe creare circa 200 nuovi posti di lavoro diretti* nella regione di Birmingham e West Midlands nei prossimi tre anni, con una stima di 400 posti di lavoro diretti aggiuntivi da creare a livello nazionale durante lo stesso lasso di tempo .

Il CEO di Flybe Dave Pflieger ha dichiarato: “Siamo entusiasti di collaborare con l’aeroporto di Birmingham (BHX), la città di Birmingham e il sindaco di West Midlands per rendere BHX la sede della nostra nuova sede e della prima base dell’equipaggio. È stata una scelta ideale per noi grazie alle sue persone fantastiche e alla forza lavoro altamente qualificata, alla sua posizione centrale nel Regno Unito e al fatto che l’aeroporto di Birmingham è un hub di viaggio globale in cui i clienti locali e in transito hanno accesso a oltre 150 destinazioni in tutto il mondo. L’annuncio di oggi segna il culmine di oltre 12 mesi di duro lavoro dedicato da parte di tutti i soggetti coinvolti, e non sarebbe stato possibile senza il supporto della CAA e del governo del Regno Unito”.

Andy Street, sindaco di West Midlands, ha dichiarato: “È davvero una notizia così brillante che Flybe stia tornando come compagnia aerea commerciale, e ancora meglio che abbia scelto Birmingham per ospitare la sua nuova sede.

“Questo non significa solo una migliore connettività nazionale e internazionale per la nostra regione, nonché posti di lavoro e opportunità locali creati qui, ma è l’ennesima dimostrazione di fiducia nelle West Midlands con le aziende che scelgono di impegnarsi nella nostra regione mentre ci riprendiamo dalla pandemia .

“La scelta di Flybe evidenzia la forza del settore aerospaziale nelle West Midlands e il pool di talenti disponibile, e auguro a Dave e al suo team tutto il meglio prima del lancio ufficiale all’inizio del prossimo anno”.

Nick Barton, amministratore delegato dell’aeroporto di Birmingham, ha aggiunto: “L’annuncio di Flybe che Birmingham è stata scelta per diventare il quartier generale per il suo lancio la prossima primavera è una notizia fantastica per le esigenze di connettività della nostra regione e porterà con sé alcune nuove grandi opportunità di lavoro. La vasta esperienza di Dave nella gestione di compagnie aeree start-up e situazioni di turnaround, insieme alla ripresa dell’economia delle Midlands post-Covid, significa che il ritorno di Flybe nei cieli da Birmingham è un colpo al braccio per il nostro aeroporto e per le attività delle Midlands occidentali e comunità. Non vediamo l’ora di lavorare con Dave e il suo team in preparazione per la prossima primavera e per lanciare un marchio così noto qui a Birmingham”.

Si prevede che il lancio di Flybe non solo migliorerà la connettività regionale essenziale nel Regno Unito e creerà molti preziosi posti di lavoro nel settore delle compagnie aeree, ma aiuterà anche a riavviare molte economie locali mentre si riprendono dalla pandemia. Questo, a sua volta, dovrebbe contribuire a un’ulteriore crescita nelle Midlands e aiutare con nuovi e continui sforzi per livellare il paese.

Pflieger ha aggiunto che “Voglio anche sottolineare che un’area chiave di attenzione fin dal primo giorno per Flybe sarà la sostenibilità ambientale e garantire che facciamo tutto il possibile per ridurre la nostra impronta di carbonio e i gas serra. La nostra intera flotta sarà composta dal De Havilland Canada Dash 8-400, un veloce aereo a turboelica in grado di completare brevi viaggi quasi alla stessa velocità di un jet regionale, ma con emissioni di CO2 inferiori. Inoltre, collaboreremo anche con enti di beneficenza e partner della comunità locale che si concentrano sull’ambiente e su altre cause in linea con i nostri obiettivi e valori aziendali.

“Per quanto riguarda il prossimo, per favore restate sintonizzati. Abbiamo in programma di fornire maggiori informazioni nelle prossime settimane e mesi sui prezzi dei biglietti, nuove rotte e destinazioni e altre importanti notizie che aiuteranno i clienti a visitare i propri cari, a trascorrere un fine settimana e a partire per viaggi di lavoro. Questo è un momento incredibilmente eccitante per noi e non vediamo l’ora di condividere ulteriori aggiornamenti in futuro”.

La notizia di oggi segue la vendita, nell’aprile 2021, delle attività e dei beni di Flybe Ltd (in Administration, ora ribattezzata FBE Realizations Ltd) a Thyme Opco Limited (ora ribattezzata Flybe Limited).

  • Sulla base dei dati del settore, si stima che vengano creati altri due posti di lavoro indiretti e indotti per ogni lavoro di compagnia aerea diretta.

In precedenza il 14 aprile 2021 Flybe aveva rilasciato questa dichiarazione:

I Joint Administrators della società precedentemente nota come Flybe Limited, ora FBE Realizations 2021 Limited (in Administration), Simon Edel, Alan Hudson, Joanne Robinson e Lucy Winterborne del team Turnaround and Restructuring Strategy di EY, hanno completato il 13 aprile 2021 la vendita di Gli affari e le risorse di Flybe a una nuova società affiliata con il consulente per gli investimenti Cyrus Capital. La nuova società precedentemente nota come Thyme Opco Limited, verrà ora ribattezzata “Flybe Limited”.

Questo annuncio segna il completamento con successo dell’accordo di acquisto di asset, che è stato firmato il 19 ottobre 2020, e include il trasferimento dei lavori di Flybe, nonché delle attività e di altre parti dell’attività all’acquirente.

Simon Edel, Joint Administrator e Partner di EY-Parthenon Turnaround and Restructuring Strategy (TRS) ha dichiarato: “Il completamento della vendita di Flybe è una notizia positiva per le comunità locali precedentemente servite da Flybe. Il lancio di un nuovo Flybe migliorerà la connettività regionale in tutto il Regno Unito e creerà nuove opportunità di lavoro nel settore delle compagnie aeree. Flybe è pronto a dare un contributo importante alle economie locali mentre si ricostruiscono dopo la pandemia e con l’allentamento delle restrizioni per consentire un aumento dei viaggi aerei”.

Un portavoce di Flybe Limited ha aggiunto: “Siamo estremamente entusiasti di annunciare la conclusione di quasi sei mesi di duro lavoro dedicato dal grande team di Flybe, dall’Autorità per l’aviazione civile del Regno Unito, dalla Commissione europea e dai molti altri che hanno reso possibile questo annuncio. La notizia di oggi rappresenta un primo passo fondamentale nella nostra missione di compiere il primo salvataggio in assoluto di una compagnia aerea britannica insolvente.

“Soggetto a ulteriori successi con le vaccinazioni e all’allentamento delle restrizioni di viaggio, abbiamo in programma di lanciare un nuovo Flybe molto migliorato questa estate su molte delle nostre rotte precedenti, dove rimane la necessità fondamentale di una compagnia aerea forte, affidabile e incentrata sul cliente. Sebbene la nostra azienda inizialmente sarà più piccola di prima, intendiamo crescere, creare posti di lavoro di valore e dare un contributo significativo alla connettività regionale essenziale nel Regno Unito e nell’UE”.

I Joint Administrators sono stati nominati il ​​5 marzo 2020 a seguito della significativa interruzione del settore aereo causata dalla pandemia di COVID-19. Prima dell’amministrazione, Flybe era una compagnia aerea regionale indipendente con sede nel Regno Unito che trasportava circa otto milioni di passeggeri all’anno tra 81 aeroporti del Regno Unito e del resto d’Europa.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.