Emirates e GE Aviation si impegnano a testare il programma di volo utilizzando il 100% di carburante per aviazione sostenibile per ridurre le emissioni di CO2

il

Emirates e GE Aviation hanno firmato un Memorandum of Understanding (MoU) per sviluppare un programma che vedrà un Boeing 777-300ER di Emirates, alimentato da motori GE90, condurre un volo di prova utilizzando carburante per aviazione sostenibile al 100% (SAF) entro la fine del 2022.

Attualmente, SAF approvato per l’uso è una miscela di carburante Jet A o Jet A-1 a base di petrolio e un componente SAF con un limite massimo di miscela del 50%. Uno degli esperti di carburante di GE presiede una task force internazionale per sviluppare specifiche industriali standardizzate a sostegno dell’adozione di SAF al 100%, che non richiede la miscelazione con il carburante per aviogetti convenzionale.

Una collaborazione fondamentale sia per Emirates che per GE Aviation, il volo di prova 100% SAF dovrebbe dimostrare come gli aerei commerciali widebody che utilizzano carburante per jet prodotto da fonti alternative possono ridurre le emissioni di CO2 del ciclo di vita rispetto ai carburanti a base di petrolio senza problemi operativi.

Il volo dimostrativo supporta anche gli sforzi più ampi di entrambe le società per ridurre le emissioni di CO2 mentre l’industria cerca di aumentare l’uso di SAF.

Emirates lavorerà a stretto contatto con i regolatori per ottenere le approvazioni per la certificazione di tipo sperimentale e coordinerà anche con la cellula, l’unità di alimentazione ausiliaria (APU) e i produttori di apparecchiature originali (OEM) sui requisiti pre e post volo, oltre a lavorare a stretto contatto con SAF fornitori in materia di approvvigionamento e logistica di consegna.

Adel Al Redha, Chief Operating Officer, Emirates Airline, ha dichiarato: “Emirates si impegna a supportare iniziative che aiutano a ridurre al minimo le emissioni di CO2 e abbiamo già fatto grandi passi avanti nell’efficienza e nella conservazione del carburante, nonché nei progressi operativi in ​​diverse aree del nostro attività commerciale. Il nostro accordo con GE Aviation sosterrà i progressi sull’impegno collettivo del settore a zero emissioni nette e non vediamo l’ora di continuare questa stretta collaborazione. La nostra partnership con GE Aviation per preparare il volo di prova sarà un passo importante verso la certificazione dei voli alimentati da 100% SAF”.

Oltre all’assistenza clienti, GE Aviation completerà le revisioni tecniche necessarie per confermare che i motori soddisferanno le specifiche prestazionali e forniranno tutte le indicazioni pre e post volo secondo necessità.

“GE Aviation è impegnata a perseguire gli sforzi per ridurre le emissioni di CO2 dell’aviazione commerciale, incluso lo sviluppo di tecnologie per la flotta in servizio e il futuro del volo. Questa collaborazione con Emirates è fondamentale per i nostri sforzi per standardizzare il 100% SAF a livello globale, il che potrebbe fornire un’opportunità significativa per espandere l’impatto di SAF sugli sforzi di riduzione del carbonio dell’aviazione”, ha affermato John S. Slattery, Presidente e CEO di GE Aviation.

Emirates è da tempo un sostenitore degli sforzi dell’industria e del governo per incoraggiare lo sviluppo dell’industria SAF e partecipa regolarmente a iniziative per contribuire allo spiegamento di SAF. Il suo primo volo alimentato da SAF è stato nel 2017, operando dall’aeroporto di Chicago O’Hare.

Emirates ha ricevuto il suo primo A380 alimentato da SAF nel dicembre 2020 e ha anche sollevato 32 tonnellate di SAF per i suoi voli da Stoccolma all’inizio di quell’anno, con il supporto del programma di incentivi per i biocarburanti di Swedavia. Anche i voli da Oslo hanno iniziato a operare su SAF nell’ambito della politica di mandato SAF del governo norvegese.

La compagnia aerea è anche membro della coalizione Clean Skies for Tomorrow, istituita dal World Economic Forum, che sostiene la transizione verso SAF come parte di un percorso verso un volo a emissioni zero.

Tutti i motori GE Aviation possono funzionare con SAF approvato, costituito da oli vegetali, alghe, grassi, flussi di rifiuti, alcoli, zuccheri, CO2 catturata e altre fonti di materie prime alternative. Iniziando con materie prime alternative al posto dei combustibili fossili, le emissioni di CO2 possono essere ridotte durante la produzione.

GE Aviation è stata attivamente coinvolta nella valutazione e nella qualificazione di SAF dal 2007 e lavora a stretto contatto con produttori, regolatori e operatori per garantire che SAF possa essere ampiamente adottato per l’uso nel settore dell’aviazione.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.