Amazon aprirà un nuovo centro di distribuzione ad Ardea

il

Nella città metropolitanadi Roma: oltre 200nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato entro i primi tre anni

Il centro di distribuzione situato ad Ardea, comune della città metropolitana di Roma, sarà operativo a partire dalla prossima primavera.

Amazon creerà oltre 200 posti di lavoro a tempo indeterminato entro tre anni garantendo salari competitivi e numerosi benefit sin dal primo giorno.

La selezione degli operatori di magazzinoè già stata avviata ed è possibile candidarsi sul sito http://www.lavora-con-amazon.it.

I dipendenti saranno assunti al quinto livello del Contratto Nazionale del Trasporto e della Logistica con un salario d’ingresso pari a €1.680 lordi, tra i più alti del settore: l’8% in più rispetto a quanto previsto dal CCNL.

La struttura avrà un impatto sostenibile e sarà alimentata attraverso pannelli solari e sistemi ad alto risparmio energetico in linea con il Climate Pledge, con cui Amazonsi impegna a raggiungere zero emissioni di CO2 entro il 2040, con 10 anni di anticipo rispetto agli obiettivi fissati dall’Accordo di Parigi.

Amazon ha annunciato oggi l’apertura di un nuovo centro di distribuzione ad Ardea, città metropolitanadi Roma. Questo nuovo sito permetterà ad Amazon di creare,entro tre anni dall’apertura, oltre 200 posti di lavoro a tempo indeterminato, che si andranno ad aggiungere agli oltre 13.000 già creati dell’azienda nel Paese.

L’investimento a sostegno del lancio del nuovo centrosi aggiungerà agli oltre 8,7miliardi di euro già investiti da Amazon in Italia dal suo arrivo nel 2010.

Dopo l’apertura nel 2021 di 3 nuovi centri logistici a Novara, Spilamberto(MO) e Cividate al Piano, Amazon continua ad espandere la sua rete logistica per soddisfare la crescente domanda da parte dei clienti, ampliare la selezione di prodotti e supportare le piccole e medie impreseche decidono in misura sempre maggiore di vendere i propri prodotti avvalendosi della Logistica di Amazon per le attività di stoccaggioe consegna.“Siamo orgogliosi ed entusiasti di espandere la nostra attività con un nuovo centro di distribuzione in Lazio”, ha affermato Filippo Fulloni, responsabile del nuovo sito logistico.”Negli ultimi dieci anniabbiamo investito in modo significativo nel Paese e abbiamo assuntooltre 13.000 talenti che ricevono un salario competitivo e numerosi benefitsin dal primo giorno”. Un risultato confermato dal recente studio di The European House –Ambrosetti che,analizzando i bilanci delle grandi aziende private in Italia, ha indicato Amazon come la società che ha creato più posti di lavoro in Italia negli ultimi 10 anni in termini assoluti.

“Questo nuovo investimento –ha aggiunto Fulloni-rappresenta un’ulteriore prova del nostro impegno nei confronti delle persone e delle comunità in Italiaeci consentirà di creare oltre 200nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato, potenziare la nostra rete di consegne e fornire un servizio ancora piùefficiente ai clienti”.

È già possibile candidarsi sul sito http://www.lavora-con-amazon.italle posizioni di operatore di magazzino presso il nuovo centro di distribuzione. I dipendenti saranno assunti al quinto livello del Contratto Nazionale del Trasporto e della Logistica con un salario d’ingresso pari a €1.680 lordi, tra i più alti del settore, pari all’8% in più rispetto a quanto previsto dal CCNL, e numerosi benefit che includono sconti per i dipendenti su Amazon.it e un’assicurazione integrativa contro gli infortuni. Amazon offre ai propri dipendenti ulteriori opportunità come il programma Career Choice, che copre fino al 95% del costo delle rette e dei libri di testo per chi desidera specializzarsi in un ambito specifico frequentando corsi professionali per quattro anni.

Per saperne di più sul lavorare in Amazon, i ruoli offerti, l’ambiente di lavoro, le opportunità di crescita professionale, la sicurezza e il coinvolgimento nella comunità, ulteriori informazioni sono presenti al seguente link:https://www.aboutamazon.it/workplace/

“Consiglierei ad un ragazzo giovane di intraprendere una carriera in Amazon perché di aziende così dinamiche ce ne sono davvero poche. In Amazon, ogni giorno è diverso dagli altri ed è il bello di questo lavoro, ti trovi sempre in una situazione diversa e puoi imparare sempre qualcosa di nuovo” riporta Enrico Scarinci, Area Managerpresso il centrodi distribuzione di Passo Corese (RI).

Il centro di distribuzione situato adArdea, in provincia di Roma, ricoprirà un ruolo chiave all’interno della rete dei centri di distribuzione dell’azienda in cui i dipendenti prelevano, impacchettano e spediscono gli ordini che saranno poi consegnati ai clienti.“Quando una grande azienda decide di investire sul territorio, rispettandone le peculiarità e garantendo occupazione, soprattutto giovanile, è sempre la benvenuta.

Nel caso di Amazon, siamo di fronte a una grande opportunità di crescita per Ardea: nel centro di distribuzione, infatti, lavoreranno oltre 200 persone, con contratti a tempo indeterminato. Una risposta concreta alla crisi economica che, purtroppo, da anni attanaglia l’Italia-dichiara il Sindaco di Ardea, Mario Savarese -Non solo: l’occhio di riguardo che gli investitori hanno verso l’ecosistema territoriale, con basso impatto ambientale delle opere in corso di realizzazione, grande efficienza energetica e ‘ristori’ in termini di interventi di arricchimento del patrimonio arboreo rende il nuovo polo logistico un punto di partenza per ulteriori investimenti sul nostro territorio. L’auspicio è che le tematiche della sostenibilità e del rispetto dell’ambiente possano essere incrementate sempre di più a tutela del futuro del nostro territorio”.

Il nuovo centro sarà operativo entro la prossima primaverae integrerà sistemi d irisparmio energetico riducendo l’impronta ambientale. Nell’ambito dell’impegno a raggiungere la carbon neutrality entro il 2040, il nuovo centro è stato progettato con massima attenzione al risparmio energetico con l’obiettivo di conseguire la certificazione BREEAM (Building Research Establishment Environmental Assessment Method) con la valutazione “Excellent”.

L’impianto di riscaldamento, la ventilazione e l’aria condizionata degli ambienti sarannogestiti da un sistema intelligente per l’utilizzo e la manutenzione dell’immobile (BMS –Building Management System) in grado di offrire agli operatori di magazzino un ambiente di lavoro confortevole e, allo stesso tempo, capace di ridurre i consumi energetici superflui. L’edificio saràinoltre dotato di pannelli solari e i dipendenti potranno usufruire di postazioni di ricarica per veicoli elettrici e depositi per biciclette.

A questo link è possibile averemaggiori informazioni in merito ai progetti di energia rinnovabile dell’azienda nel mondo: https://sostenibilita.aboutamazon.it/informazioni/amazon-nel-mondo

Il sito di Ardea sarà il terzo centro di distribuzione e la settima struttura aperta da Amazon nel Lazio,regione in cuil’azienda ha già creato 2.700 posti di lavoro a tempo indeterminato. L’azienda, infatti, ha già aperto un centro di distribuzioneurbano Amazon Fresh a Roma,due centri di distribuzione a Colleferro (RM)e a Passo Corese (RI) e tredepositi di smistamento situatia Pomezia (RM), Roma Settecamini e Roma Magliana.

Oltre ai nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato che l’azienda continua a creare, Amazon supporta imprenditori e chiunque intenda avviare un’attività in proprio, digitalizzare un’attività già esistente, oppure espandere ilproprio business attraverso vari programmi: utilizzando il negozio onlineper la vendita o affidandosi alla rete di distribuzione di Amazon per lo stoccaggio e la consegna dei prodotti con FBA (Fulfillment by Amazon). Le imprese italiane che vendono i propri prodotti su Amazon.it hanno creato oltre 50.000 posti di lavoro e nel 2020 hanno superato € 600 milioni in export.Il Lazio è tra le prime cinque regioni per PMI che vendono su Amazon che hanno registrato più vendite all’estero, per un totale di oltre 50 milioni di euro nel 2020. La regione si posiziona inoltre al terzo posto nella classifica delle regioni con più imprese che utilizzano Amazon per vendere i propri prodotti (oltre 1.750).

“La storia del Colorificio Mazza nasce 50 anni dalla storia d’amore di Alessandro e Virle. Con gli anni da negozio di vernici e carta da parati, l’azienda è cresciuta fino ad arrivare all’apertura della prima fabbrica di vernici che nel 2018 si è trasformata nel polo produttivo del Colorificio Mazza a Casalvieri, in provincia di Frosinone. Con l’apertura all’export l’azienda ha anche intrapreso l’avventura dell’e-commerce con l’arrivo su Amazon, un canale rivelatosi particolarmente prezioso nel pieno della pandemia. La qualità esclusivamente italiana dei prodotti e la facilità di personalizzazione hanno permesso alla nostra azienda di aderire a programmi come Made in italy e Accelera con Amazon, opportunità offerte da Amazon e che consentono anche ad una azienda che nasce a carattere familiare come la nostra di ampliare non solo il proprio business,ma anche le proprie conoscenze nel digitale”ha dichiarato Francesca Mazza, export manager per il Colorificio Mazza.

Investimenti in Italia

Dal suo arrivo in Italia nel 2010, Amazon ha investito oltre €8,7 miliardi creando più di 13.000nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato, in oltre 50 siti sparsi in tutto il Paese. Nel 2021 Amazon ha annunciato l’apertura del suo primo centro di distribuzione in Abruzzo in cui saranno creati 1.000 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato entro tre anni dall’avvio dell’operatività. Negli ultimi anni, Amazon ha inoltre aperto vari centri e depositi in tutta la Penisola. Per servire i clienti Amazon Prime Now e Fresh, l’azienda dispone di quattro centri di distribuzione urbani a Milano, Roma, Torino e Bologna. Oltre agli investimenti effettuati nella rete logistica, nel 2013 Amazon ha inaugurato il Customer Service di Cagliari e ampliato la sua sede centrale corporate milanese. Nel 2017, Amazon ha trasferito i suoi nuovi uffici (17.5000 metri quadri) nella zona di Porta Nuova a Milano, distretto emergente per il business. L’azienda ha inoltre aperto un centro di sviluppo a Torino per la ricerca sul riconoscimento vocale e la comprensione del linguaggio naturale che supporterà la tecnologia utilizzata per l’assistente vocale Alexa.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.