Bologna, come altri aeroporti sigla la Dichiarazione di Tolosa

il

GLI AEROPORTI DI TUTTA EUROPA SOTTOSCRIVONO ALLA “DICHIARAZIONE DI TOULOSE”

IN NUMERI RECORD A RAFFORZARE L’IMPEGNO DEL SETTORE PER UN FUTURO NETTO ZERO

L’Aeroporto di Bologna conferma il suo impegno per la carbon neutrality

Ppoiché la “Dichiarazione di Tolosa” oggi segna un nuovo capitolo nel viaggio dell’Europa verso l’obiettivo zero 2050 dell’aviazione, gli aeroporti di tutto il continente sono emersi come una delle voci più forti che guidano l’iniziativa.

La Dichiarazione di Tolosa segna la prima volta che i governi europei, la Commissione europea, l’industria, i sindacati e altre parti interessate chiave si allineano formalmente sulla decarbonizzazione dell’aviazione. È un momento molto significativo, che apre la strada ai prossimi passi concreti, sia nell’istituzione di un patto dell’UE per la decarbonizzazione dell’aviazione, sia a livello globale mentre guardiamo all’ICAO delle Nazioni Unite per fissare un obiettivo globale per l’aviazione internazionale entro la fine dell’anno.

Gli aeroporti sono stati a lungo i primi a guidare la sfida della decarbonizzazione dell’aviazione. Con quasi 200 aeroporti europei ora certificati nell’ambito del programma Airport Carbon Accreditation e quasi 400 aeroporti in tutto il mondo1, il nostro lavoro per raggiungere entro il 2050 le emissioni nette di carbonio per le operazioni sotto il nostro controllo continua a fare progressi tangibili. Gli aeroporti europei hanno assunto congiuntamente questo impegno pubblico nel 2019 e da allora hanno riconfermato questo obiettivo con la pubblicazione di tabelle di marcia che li porteranno a questo obiettivo entro il 2030 e una manciata di pionieri già presenti. Si stanno inoltre impegnando attivamente con i loro partner commerciali e le parti interessate per promuovere la decarbonizzazione del più ampio sistema di trasporto aereo.

La firma della Dichiarazione da parte di ACI EUROPE, sia a pieno titolo che come partner nella roadmap dell’industria aeronautica di Destinazione 2050, è ora completata dall’impegno individuale di oltre 200 aeroporti in tutto il continente che aggiungono le proprie firme.

L’Aeroporto G. Marconi di Bologna (Aeroporto di Bologna) in qualità di membro attivo di ACI EUROPE, l’associazione di categoria per l’industria aeroportuale europea, nel 2019 ha firmato un impegno storico per diventare netto zero per le sue emissioni di carbonio entro il 2050 e nel 2021 ha ottenuto l’accreditamento “Livello 3 – Ottimizzazione” nell’ambito del programma internazionale “Airport Carbon Accreditation”, la certificazione inizialmente promossa da ACI Europe rivolta alle società di gestione aeroportuale che intendono perseguire obiettivi di “carbon neutrality”.

Olivier Jankovec, Direttore Generale di ACI EUROPE ha dichiarato: “Ogni aeroporto che sottoscrive questa Dichiarazione sta facendo una differenza tangibile per il nostro futuro come industria, come economia e come società. Continuano a dimostrare ambizione, visione ed eccellenza nelle loro azioni sostenibili. Ammiro e applaudo ognuno di loro”.

Nazareno Ventola, Amministratore Delegato di Bologna Airport ha dichiarato: “L’approvazione di questa Dichiarazione Ue rappresenta oggi un altro passo che rafforza il nostro impegno in termini di sostenibilità e rispetto dell’ambiente, anche in un periodo ancora fortemente condizionato dall’impatto del Covid-19 pandemia. Siamo determinati a contribuire attivamente alla creazione di un ecosistema aeronautico sostenibile in Italia e in Europa per le nostre generazioni presenti e future”.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.