LIBANO: LA 46^ BRIGATA AEREA TRASPORTA 2.000 LITRI DI CARBO-LUBRIFICANTI


La consegna è una delle iniziative dell’Italia a sostegno delle Forze Armate Libanesi (LAF)

Sabato 19 febbraio è avvenuto il primo trasporto in Libano di 2.000 litri di carbo-lubrificanti su 60.000 donati dall’ENI e trasportati da un C-130J della 46^ Brigata Aerea di Pisa.

Tali trasporti continueranno per tutto il mese di marzo.

Tale consegna è una delle iniziative a sostegno delle Forze Armate Libanesi (LAF) stabilite nel giugno 2021 durante una videoconferenza internazionale, alla quale parteciparono 20 paesi, oltre a ONU e UE, co-presieduta dai Ministri della Difesa di Italia e Francia. 

La fornitura di mezzi e materiali è uno dei pilastri dell’impegno internazionale a sostegno del rafforzamento delle capacità delle LAF.

In questo ambito la Difesa italiana, coinvolgendo una serie di donatori, sta impiegando fondi dedicati per oltre 1M€ per l’acquisto di mezzi, al fine di agevolare la mobilità delle forze libanesi, quale esigenza strategica prioritaria prospettata dalle LAF e la cessione di materiali della Marina per manutenzione elicotteri e naviglio.

In questi mesi dall’Italia sono già stati inviati in Libano aiuti alimentari, materiali per la manutenzione dei mezzi da trasporto e carbo-lubrificanti.

In tale contesto, la Difesa italiana conferma la propria determinazione a proseguire l’impegno, ricercando sempre maggiori e migliori forme di cooperazione, nei vincoli imposti dalla normativa nazionale ed internazionale.

Fonte Ministero della Difesa

Autore Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.