United diventa la prima compagnia aerea statunitense a firmare un accordo per l’acquisto di carburante per l’aviazione sostenibile (SAF) all’estero

il


United Airlines, che ha investito in una produzione di carburante più sostenibile rispetto a qualsiasi altra compagnia aerea al mondo, è diventata la prima compagnia aerea statunitense a firmare un accordo di acquisto internazionale per il carburante sostenibile per l’aviazione (SAF).

La compagnia aerea ha firmato un nuovo accordo di acquisto con Neste che garantisce a United il diritto di acquistare fino a 52,5 milioni di galloni nei prossimi tre anni per i voli United all’aeroporto Schiphol di Amsterdam e potenzialmente anche ad altri aeroporti.

Neste fornirà alla United 2,5 milioni di galloni di SAF ad Amsterdam nel primo anno. United avrà anche il diritto di acquistare fino a 20 milioni di galloni nel secondo anno e fino a 30 milioni di galloni nel terzo anno, ad Amsterdam o in altre località che Neste può fornire in tutto il mondo, poiché Neste aumenta la sua produzione di SAF.

Questo accordo di fornitura è reso possibile dall’ambiziosa strategia di crescita di Neste, che vedrà l’azienda produrre 515 milioni di galloni di SAF (1,5 milioni di tonnellate metriche) all’anno entro la fine del 2023. Neste produce e consegna SAF dal 2011 e ha una comprovata esperienza record di fornitura di SAF a clienti in Europa, Asia e Americhe.

SAF offre le prestazioni del carburante per jet convenzionale ma con un’impronta di carbonio significativamente inferiore sulla base del ciclo di vita. Il SAF di Neste riduce le emissioni di gas serra del ciclo di vita (“GHG”) fino all’80% rispetto al carburante per jet convenzionale e brucia in modo più pulito rispetto al carburante per jet convenzionale riducendo le emissioni non di CO2, compreso il particolato (PM). Neste MY Sustainable Aviation Fuel™ è prodotto al 100% da rifiuti rinnovabili provenienti da fonti sostenibili e da materie prime residue, inclusi olio da cucina usato e rifiuti di grasso animale.

United ha perseguito in modo aggressivo investimenti strategici nei produttori di SAF e tecnologie rivoluzionarie tra cui cattura del carbonio, motori a idrogeno-elettrici, aerei regionali elettrici e mobilità aerea urbana. United ha investito in più produzione SAF di qualsiasi altra compagnia aerea a livello globale.

L’impegno ecologico al 100% dello United

Ecco alcuni dei modi in cui United intende rendere la sostenibilità il nuovo standard in volo:

A marzo, la United ha investito nella società di biologia sintetica Cemvita Factory affinché iniziasse gli sforzi di ricerca e sviluppo per la bioingegneria dei microbi con il preciso scopo di creare SAF.
Nel dicembre 2021, United ha acquistato una partecipazione nello sviluppatore di motori elettrici a idrogeno ZeroAvia, diventando la più grande compagnia aerea a investire in motori a emissioni zero per aerei regionali.
Nel dicembre 2021, lo United è diventato il primo nella storia dell’aviazione a pilotare un aereo con passeggeri utilizzando il 100% di SAF.
Nel settembre 2021, United ha accettato di acquistare 1,5 miliardi di galloni di SAF abbinati a un investimento in Alder Fuels, sufficienti per far volare più di 57 milioni di passeggeri.
United è anche un investitore in Fulcrum BioEnergy, dove United ha un’opzione per acquistare fino a 900 milioni di galloni di SAF.
Nel luglio 2021, United ha annunciato di aver investito, insieme a Breakthrough Energy Ventures e Mesa Airlines, nella startup di aeromobili elettrici Heart Aerospace. Heart Aerospace sta sviluppando l’ES-19, un velivolo elettrico da 19 posti che ha il potenziale per far volare i clienti a zero emissioni se alimentato da elettricità rinnovabile.
Nel luglio 2021, la rivista Air Transport World ha nominato United per la terza volta la compagnia aerea ecologica dell’anno.
Nel febbraio 2021, United ha annunciato un accordo per collaborare con Archer Aviation per accelerare lo sviluppo e la produzione dei propri velivoli elettrici, una soluzione di mobilità urbana che ha il potenziale per fungere da “taxi aereo”, offrendo ai clienti United un’altra opportunità per ridurre le emissioni di carbonio impronta prima ancora di salire a bordo di un volo United.
Nel 2019 United ha operato il Flight for the Planet, che all’epoca rappresentava il volo commerciale più ecologico del suo genere nella storia dell’aviazione commerciale.
Nel 2018, United è diventata la prima compagnia aerea statunitense a impegnarsi a ridurre le proprie emissioni di gas serra del 50% entro il 2050. Da allora questo obiettivo è stato superato dall’impegno 100% green net zero della compagnia aerea.
Nel 2016, United è diventata la prima compagnia aerea al mondo a utilizzare SAF in operazioni regolari su base continuativa con SAF di World Energy.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.