Air France riceve l’A220 numero 10

il

Air France continua a rinnovare la sua flotta e prende in consegna il suo decimo Airbus A220-300

–          “Auvers-sur-Oise” è il 10° Airbus A220-300 di Air France

–          1 miliardo di euro investito ogni anno nel rinnovo della flotta per migliorare le prestazioni economiche e ambientali della compagnia aerea

Air France continua a integrare nella propria flotta aeromobili di ultima generazione, con migliori prestazioni economiche e ambientali. Entro il 2030, questi velivoli costituiranno il 70% della flotta di Air France – rispetto al 7% di oggi – grazie a un ambizioso piano di investimenti di un miliardo di euro all’anno.

Ieri Air France ha raggiunto un traguardo simbolico, con l’arrivo del suo decimo Airbus A220-300. L’aereo, con registrazione F-HZUJ, ha lasciato la linea di assemblaggio Airbus a Mirabel (Quebec) per raggiungere Parigi-Charles de Gaulle, dove opererà i voli a corto e medio raggio della compagnia.

Ha operato il suo primo volo commerciale per Venezia oggi 5 luglio 2022 (volo Air France 1126).

L’aereo sfoggia il suo nuovo nome “Auvers-sur-Oise” nella parte anteriore della fusoliera, in riferimento alla città a nord di Parigi, conosciuta a livello internazionale per i paesaggisti e i pittori impressionisti Paul Cézanne, Camille Corot e Vincent Van Gogh. Il pittore olandese trascorse i suoi ultimi giorni ad Auvers-sur-Oise in un periodo di intensa creatività. Dal 2019 e dalla consegna del suo primo Airbus A350, Air France ha ripreso la tradizione di intitolare i suoi aerei alle città francesi. Auvers-sur-Oise è la 96ma città ad essere onorata con un aereo della compagnia.

Da qui alla fine del 2025, 60 A220-300 sostituiranno gradualmente alcuni degli aerei a medio raggio di Air France. Con un massimo di 15 consegne programmate ogni anno, questo è l’ingresso in flotta di un aeromobile più veloce nella storia di Air France.

Un aereo efficiente dal punto di vista economico ed ambientale

L’Airbus A220-300, l’aereo a corridoio singolo più innovativo ed efficiente della sua categoria, si adatta perfettamente alla rete a corto e medio raggio di Air France. Fornisce una riduzione dei costi per posto del 10% rispetto agli Airbus A318 e A319 e si distingue per la sua efficienza energetica, consuma il 20% in meno di carburante rispetto all’aereo che sostituisce e le sue emissioni di CO2 sono ridotte del 20%. Anche l’inquinamento acustico è ridotto del 34%.

Queste caratteristiche giocheranno un ruolo decisivo nella riduzione dell’impronta ambientale di Air France e nel raggiungimento dei suoi obiettivi di sviluppo sostenibile.

Nell’ambito del suo programma “Air France ACT”, la compagnia punta a una riduzione del 30% delle emissioni di CO2 per passeggero/km entro il 2030 rispetto al 2019. Tale obiettivo esclude le cosiddette azioni di compensazione, per tener conto esclusivamente di misure che riducono rigorosamente le emissioni dirette e indirette.

Un comfort ottimale a bordo

Questo aereo ha 148 posti, in una configurazione 3-2 che offre all’80% dei clienti un posto vicino al finestrino o nel corridoio. Il sedile è il più ampio del mercato per gli aerei a corridoio singolo. Reclinabile e con poggiatesta regolabile, è rivestito in pelle e dotato di schiume ergonomiche per un maggiore comfort. Completano il pacchetto un ampio tavolino, un portabicchieri, una custodia per riporre riviste e libri, prese USB A e C individuali e un supporto per tablet o smartphone integrato nello schienale.

La cabina, la più spaziosa e luminosa della sua categoria, è decorata con i colori distintivi di Air France: sfumature di blu, una forte presenza di bianco che fornisce luce e contrasto e una punta di rosso simboleggiano l’eccellenza e il know-how della compagnia aerea. Il corridoio centrale è particolarmente ampio, consentendo ai clienti di muoversi a proprio agio. La moquette del pavimento rivisita il tradizionale motivo ornamentale a spina di pesce, simbolo dell’emblematico mondo haussmanniano degli appartamenti parigini. Grandi finestrini panoramici forniscono luce naturale per tutta la durata del viaggio. Infine, gli ampi vani bagagli consentono di caricare facilmente le valigie.

Quest’estate, l’Air France Airbus A220-300 serve Berlino, Amburgo e Monaco di Baviera (Germania), Milano LinateMilano MalpensaBolognaRomaNapoli e Venezia (Italia), Barcellona, Valencia e Madrid (Spagna), Lisbona (Portogallo), Copenaghen (Danimarca), Atene (Grecia), Helsinki (Finlandia), Vienna (Austria), Varsavia (Polonia) e Stoccolma (Svezia) in partenza dall’hub Air France di Parigi-Charles de Gaulle.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.