Come eravamo: Il radiomisure dell’ATI

il

Ripercorriamo i tempi andati con il bianco e nero di Maurizio Noè.

Quest’oggi è il turno dei Fokker 27 Radiomisure, erano alcuni esemplari che in passato avevano servito i servizi passeggeri delle rotte minori dai primi anni 60 con ATI-Aero Trasporti Italiani e poi sono stati passati al Servizio Radiomisure per il mantenimento in efficienza di tutte le radioassistenze esistenti in Italia.

Inizio’ nel 1973 per dare manforte all’Aeronautica Militare. tre di questi aerei furono configurati con tutte le apparecchiature per effettuare le attività di calibrazione periodica.

Nella foto c’è l’esemplare I-ATIC con la prima colorazione dell’ATI e le modifiche vistose degli elementi amaranto. Poi con l’arrivo nei primi anni 80 della nuova colorazione vennero dotati di quella livrea.

Quando nella metà degli anni 80 vennero introdotti i G222RM del 14°Stormo, i quali sostituirono anche i C-47 impiegati in questo servizio, anche i tre Fokker 27 vennero radiati.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.