Lufthansa e Shell formano una cooperazione orientata al futuro sui carburanti sostenibili per l’aviazione

il

Shell International Petroleum Co Ltd e il Gruppo Lufthansa hanno firmato un Memorandum of Understanding (MoU) per esplorare la fornitura di SAF negli aeroporti di tutto il mondo. Le parti intendono concordare un contratto per un volume totale di fornitura fino a 1,8 milioni di tonnellate di SAF a partire dal 2024, per un periodo di sette anni. Un tale accordo sarebbe una delle più significative collaborazioni commerciali SAF nel settore dell’aviazione, nonché il più grande impegno SAF di entrambe le società fino ad oggi.

La cooperazione consentirebbe al gruppo Lufthansa di promuovere la disponibilità, l’aumento del mercato e l’uso di SAF come elemento essenziale per un futuro dell’aviazione a emissioni zero. Il Gruppo Lufthansa è già il più grande cliente SAF in Europa e mira a rimanere uno dei principali gruppi di compagnie aeree mondiali nell’uso del cherosene sostenibile. Il MoU si basa sull’ambizione di Shell di avere almeno il dieci percento delle sue vendite globali di carburante per l’aviazione come SAF entro il 2030.

SAF – il carburante sostenibile per l’aviazione

Il SAF è un carburante per aviazione che viene prodotto senza l’uso di fonti energetiche fossili, come petrolio greggio o gas naturale, e mostra un risparmio di CO2 rispetto al cherosene convenzionale. Esistono vari processi di produzione e diverse materie prime sono disponibili come fonti di energia. L’attuale generazione di SAF, che consente di risparmiare l’80% di CO2 rispetto al cherosene convenzionale, è prodotta principalmente da residui biogenici, ad esempio da oli da cucina usati. A lungo termine, SAF può consentire un’aviazione praticamente a emissioni zero.

Il Gruppo Lufthansa è stato coinvolto nella ricerca SAF per molti anni, ha costruito un’ampia rete di partnership e sta portando avanti l’introduzione in particolare di carburanti sostenibili per l’aviazione di prossima generazione. Particolare attenzione è rivolta alle tecnologie lungimiranti power-to-liquid e sun-to-liquid, che utilizzano le energie rinnovabili o l’energia solare termica come vettori energetici.

Utilizzando SAF, i clienti del Gruppo Lufthansa possono già volare a CO2 neutrale già oggi. Inoltre, possono documentare le loro emissioni di CO2 ridotte con certificati verificati e avere i risparmi di CO2 accreditati sul loro bilancio di CO2 individuale.

Una chiara strategia per un futuro sostenibile

Il Gruppo Lufthansa si assume la responsabilità di un’efficace protezione del clima con un percorso chiaramente definito verso la neutralità di CO2: entro il 2030, le emissioni nette di CO2 dell’azienda devono essere dimezzate rispetto al 2019 ed entro il 2050 il Gruppo Lufthansa vuole raggiungere un bilancio di CO2 neutro. A tal fine, l’azienda punta sulla modernizzazione accelerata della flotta, sull’ottimizzazione continua delle operazioni di volo, sull’uso di carburanti aeronautici sostenibili e su offerte innovative per i propri clienti per rendere un volo neutrale in termini di CO2.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.