Iberia torna ai livelli di attività pre-pandemia per la prossima stagione invernale

il


Iberia ha fatto questo annuncio:

La compagnia aerea ha riaperto le sue ultime due destinazioni in America Latina, Caracas e Rio de Janeiro, e si sta espandendo in altre come L’Avana, Quito-Guayaquil e Guatemala-El Salvador
Negli Stati Uniti, Iberia estenderà i suoi voli diretti a Dallas/Fort Worth nella stagione invernale, sebbene questa rotta sia stata inizialmente lanciata per la stagione estiva e aumenterà le frequenze a New York e Miami.
In Europa, Iberia manterrà la rotta con Funchal e aumenterà la capacità in diverse destinazioni come Milano, Roma e Ginevra
Nel mercato interno, Iberia rafforza il suo impegno verso le città con il più alto traffico aziendale, come Barcellona e Bilbao
Iberia Express aumenterà la propria attività del 49% nelle Isole Baleari e del 28% nelle Isole Canarie

Iberia sta finalizzando il suo programma invernale 2022-2023, che inizierà il 30 ottobre 2022 e durerà fino al 25 marzo 2023. La compagnia aerea continua a consolidare il recupero dell’intera rete di voli e destinazioni e quest’inverno offrirà la stessa capacità come ha fatto prima della pandemia, in gran parte grazie al rilancio delle sue ultime rotte in America Latina, al suo impegno per i suoi voli statunitensi e a un maggiore dispiegamento di voli nella sua rete a corto e medio raggio.

Concentrati sull’America Latina

Iberia mantiene l’impegno di recuperare i voli diretti per Rio de Janeiro e Caracas, le ultime due destinazioni ancora in sospeso dopo la pandemia, e, a partire da novembre, la compagnia aerea offrirà tre frequenze settimanali su ciascuna delle rotte.

Gli altri sviluppi più rilevanti in questo mercato sono L’Avana, da tre a cinque frequenze settimanali, la rotta Guatemala-El Salvador, da cinque a sette frequenze settimanali, Quito, con sei voli settimanali, e Guayaquil, con tre.

Il Messico continua ad essere il mercato con il maggior numero di voli disponibili, insieme a Bogotá e Buenos Aires, dove Iberia consoliderà i suoi due voli giornalieri questa stagione invernale. A Santiago del Cile, Lima e San Paolo effettua un volo giornaliero, così come a San José in Costa Rica, che va da sei a sette frequenze settimanali. Montevideo e Panama avranno sei voli settimanali e Porto Rico ne avrà quattro durante l’inverno.

Dallas si estese alla stagione invernale

Negli Stati Uniti, il cambiamento principale è l’estensione dell’operazione Dallas/Fort Worth alla stagione invernale. Inizialmente, Iberia ha lanciato questa nuova rotta solo per questa estate fino al 29 ottobre 2022. Dallas è l’hub principale per American Airlines -un partner Iberia, British Airways, Finnair e Aer Lingus nella JBA per il router del Nord Atlantico- e genera abbastanza traffico per mantenere questa rotta anche in inverno, con tre frequenze settimanali fino a febbraio e quattro a marzo. Iberia opera questa rotta con l’Airbus A330, consentendo ai clienti di godere della sua gamma completa: Business, Premium Economy ed Economy.

Inoltre, Iberia cresce in diverse destinazioni negli Stati Uniti rispetto allo scorso inverno, poiché le restrizioni di viaggio dall’Europa non sono state revocate fino allo scorso novembre. A Miami passerà da 10 a 14 frequenze settimanali -due voli giornalieri- ea New York da 10 a 13 frequenze settimanali, arrivando a 14 a marzo.

Maggiore capacità sui voli a corto e medio raggio

Nella sua rete a corto e medio raggio, il Gruppo Iberia distribuisce una capacità ancora maggiore rispetto all’inverno 2019, con un impegno sia per i mercati aziendali che per il tempo libero.

In Europa, Iberia punta sull’Italia. La compagnia aggiungerà sette frequenze extra su Milano (passando da 28 a 35 voli settimanali) e quattro extra su Roma (37 voli settimanali). In entrambe le destinazioni, offrirà una media di cinque voli giornalieri in ciascuna direzione.

In Portogallo, Iberia offrirà fino a 40 voli settimanali a Lisbona (fino a sei voli giornalieri) e opererà la sua rotta per Funchal durante l’inverno con tre frequenze settimanali.

Ginevra, Bruxelles e Bordeaux sono altre rotte aziendali dove Iberia aumenterà la sua capacità. A Ginevra raggiungerà 34 frequenze settimanali (fino a cinque voli giornalieri); a Bruxelles offrirà fino a tre frequenze giornaliere; e a Bordeaux, anche Iberia Regional/Air Nostrum aumenterà i suoi voli, raggiungendo tre frequenze giornaliere.

In Spagna, Iberia, Iberia Express e Iberia Regional/Air Nostrum si concentreranno sul traffico business e anche sulle Isole Baleari e Canarie.

Nella stagione invernale, Iberia riprende tutte le sue operazioni sul servizio Madrid-Barcellona Air Shuttle, raggiungendo livelli pre-pandemia, con 87 frequenze settimanali e fino a 15 voli giornalieri in ciascuna direzione.

La compagnia aerea si sta espandendo anche a Bilbao, con un massimo di sei voli giornalieri; a La Coruña, Asturie e Vigo, con un massimo di quattro voli giornalieri; ea Santiago, Santander e San Sebastián, con tre voli giornalieri.

Da parte sua, Iberia Express aumenterà la sua capacità nelle Isole Baleari di circa il 49% rispetto allo stesso periodo del 2019-20, con una crescita particolarmente significativa sulla rotta Madrid-Ibiza.

Nelle Isole Canarie, aumenterà la capacità di circa il 28%, in particolare a Tenerife, Lanzarote e La Palma, con oltre un milione di posti offerti. Iberia Express rafforzerà anche il suo programma di voli verso altre destinazioni nazionali come Malaga e Siviglia e verso destinazioni internazionali come Copenaghen, Dublino, Berlino e Lione.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.