Austrian : Di nuovo in rotta con gli aerei pieni



· Le forti prenotazioni portano risultati leggermente positivi nel secondo trimestre per la prima volta dallo scoppio della pandemia: +2 milioni di EUR (2021: -94 milioni di EUR)
· Tuttavia, a causa di un primo trimestre debole e dei costi elevati del cherosene, il risultato di metà anno per il 2022 rimane negativo
· Un terzo del prestito garantito dal governo è già stato rimborsato nei tempi previsti
· Il CEO Annette Mann: “Grazie ai voli estivi per l’intera estate, Austrian Airlines è chiaramente di nuovo in ascesa. Tuttavia, la pandemia in corso, i massicci aumenti dei costi del carburante e le incertezze economiche continuano a metterci alla prova”.

· Nella prima metà del 2022, quasi il 99% di tutti i voli austriaci è decollato come previsto

Dopo oltre due anni di pandemia e una chiusura parziale e completa dell’aviazione, Austrian Airlines è tornata sulla buona strada. Nelle settimane di punta estiva, la compagnia di bandiera sta già offrendo di nuovo quasi l’87% della capacità pre-crisi, ma per tutto il primo semestre del 2022 l’offerta era ancora ben al di sotto del 2019 (68%). Con 4,2 milioni, Austrian Airlines ha trasportato quasi quattro volte più passeggeri nella prima metà del 2022 rispetto al 2021. Il trend positivo delle prenotazioni si riflette nel risultato del secondo trimestre (2 milioni di euro). Tuttavia, a causa del primo trimestre debole e del massiccio aumento della spesa per il kerosene, l’utile prima di interessi e tasse (EBIT rettificato) nel primo semestre dell’anno rimane ancora negativo (-106 milioni di EUR), ma mostra un miglioramento significativo rispetto al 2021 (EUR -198 milioni di euro).

“Grazie ai voli per l’intera estate, Austrian Airlines è chiaramente di nuovo in aumento. Tuttavia, la pandemia in corso, i massicci aumenti dei costi del carburante e le incertezze economiche continuano a metterci alla prova”, afferma il CEO Annette Mann. E ancora: “Ora abbiamo rimborsato un terzo del prestito garantito dal governo, abbiamo terminato il lavoro ridotto per tutti e completato la ristrutturazione dell’azienda. Il nostro team austriaco e i nostri nuovi dipendenti sono “pronti a volare”. Nonostante le numerose sfide esterne, dimostriamo di essere ben posizionati quest’estate”.
I risultati in dettaglio
Con 502 milioni di EUR, i ricavi totali nel secondo trimestre del 2022 sono stati quasi quattro volte superiori rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente (secondo trimestre 2021: 136 milioni di EUR). Le spese totali sono quasi raddoppiate nel secondo trimestre a causa dell’aumento della produzione, ma anche a causa degli elevati costi del carburante, e sono ammontate a 500 milioni di EUR (secondo trimestre 2021: 230 milioni di EUR). Il forte aumento dei passeggeri e le elevate prenotazioni per i mesi estivi si riflette in un utile prima di interessi e tasse leggermente positivo (EBIT rettificato) di 2 milioni di EUR, un miglioramento significativo rispetto al risultato negativo dell’anno precedente (2° trimestre 2021: -94 milioni di EUR ).

Nella prima metà del 2022, i ricavi totali sono aumentati del 253% su base annua a 710 milioni di EUR (1a metà del 2021: 201 milioni di EUR) e sono stati il ​​doppio rispetto alla prima metà del 2020, quando è iniziata la pandemia ( 363 milioni di euro). A questo risultato ha contribuito principalmente l’andamento positivo dei rendimenti medi per passeggero-chilometro (+8,1% rispetto al livello pre-crisi). Oltre il 70% delle entrate totali della prima metà del 2022 è stato generato nel secondo trimestre (502 milioni di EUR). I costi operativi sono aumentati nello stesso periodo a causa della maggiore produzione e degli elevati costi del carburante e ammontano a 816 milioni di EUR (1° semestre 2021: 399 milioni di EUR, 1° semestre 2020: 598 milioni di EUR). L’EBIT rettificato è stato quindi di -106 milioni di euro nel primo semestre 2022, che corrisponde a un miglioramento del 46 per cento rispetto al 2021 (-198 milioni di euro) e del 55 per cento rispetto al 2020 (-235 milioni di euro).

Il ritorno dell’aviazione si riflette principalmente nell’aumento del numero di passeggeri. Nella prima metà dell’anno, Austrian Airlines ha volato 4,2 milioni di passeggeri, quattro volte di più rispetto al 2021
(1,1 milioni) e in raddoppio rispetto al 2020 (1,9 milioni). Di conseguenza, i chilometri di posti disponibili nella prima metà del 2022 (9,2 milioni) sono aumentati del 216 per cento rispetto allo stesso periodo del 2021 (prima metà del 2021: 2,9 milioni) e del 100 per cento rispetto al 2020 (4,6 milioni). Inoltre, è stato registrato un aumento del fattore di carico passeggeri per i circa 40.000 voli operati al 72,1% (1a metà del 2021: 53,1%, 1a metà del 2020 (68,1%).

Sfide nel ritorno alle normali operazioni
Nella prima metà dell’anno è stato interrotto il lavoro a orario ridotto per tutti i dipendenti di Austrian Airlines. La compagnia di bandiera ha ricominciato a reclutare membri dell’equipaggio di cabina in primavera. “Una pianificazione lungimirante del personale e uno strumento efficace di riduzione dell’orario di lavoro sono attualmente i fattori decisivi affinché Austrian Airlines possa attenersi al suo programma di voli estivo e non dover effettuare tagli su larga scala come altre compagnie aeree in Europa. Quasi il 99% di tutti i voli austriaci previsti è decollato nella prima metà del 2022″, spiega il COO Francesco Sciortino. Tuttavia, fattori esterni come la situazione della corona costantemente tesa, la carenza di personale in numerosi aeroporti e controllori del traffico aereo, nonché scioperi o eventi meteorologici possono influenzare l’orario dei voli in qualsiasi momento e presentare al personale di Austrian Airlines una situazione difficile che richiede un livello elevato di impegno e flessibilità. “Siamo orgogliosi del nostro team, che fa di tutto ogni giorno per mantenere il livello di servizio il più alto possibile e per far volare i nostri ospiti il ​​più spensierato possibile. Partiamo dal presupposto che i colli di bottiglia del personale dei nostri partner saranno risolti entro il prossimo anno e che saremo in grado di offrire nuovamente in qualsiasi momento il consueto servizio”, conclude Francesco Sciortino.

Prospettive per il resto dell’anno
La liquidità di Austrian Airlines rimane costantemente elevata. Alla fine della prima metà del 2022, la compagnia di bandiera ha rimborsato un’ulteriore rata programmata del prestito garantito dal governo di 30 milioni di euro, quindi un terzo del prestito totale di 300 milioni di euro è stato estinto. Nel picco estivo, i voli per le vacanze verso alcune destinazioni del Mediterraneo europeo sono pieni per oltre il 90%. L’offerta per le destinazioni turistiche continentali è attualmente addirittura del 20% superiore rispetto al 2019. La produzione di Austrian Airlines si sta avvicinando ai livelli pre-pandemia con attualmente l’87% del 2019. “I nostri ospiti volano di più, ma anche in modo più sostenibile. Poiché l’opzione per il volo a emissioni zero è stata integrata direttamente nel processo di prenotazione online austriaco, quasi un passeggero su dieci ha sostenuto progetti di protezione del clima o di carburante sostenibile. La domanda non è se voliamo, ma come voliamo”, afferma il CCO Michael Trestl. La domanda di voli rimane alta. Trestl: “Questo inverno iniziamo le nostre rotte turistiche a lungo raggio verso sud prima rispetto agli anni precedenti. Offriamo una colorata varietà di destinazioni durante la stagione fredda: quest’anno, per la prima volta, Austrian Airlines vola verso l’aurora boreale a Tromsø e di nuovo verso la soleggiata Marrakech, e in inverno serve anche Keflavik, Firenze, Valencia e Napoli! Tuttavia, i numeri volatili di infezione da corona e l’aumento dei costi del carburante pongono sfide per l’aviazione nel corso dell’anno. Rimane esitante il ritorno dei viaggi d’affari e dei flussi passeggeri verso l’Asia, interessata anche dalla circumnavigazione dello spazio aereo ucraino e russo.

Panoramica dei fatti e delle cifre chiave:


 
Q2 2022Q2 2021Q2 2020Change YOY2021Change YOY2020
Revenue in € million47812635+279%+1266 %
Adj. total operating revenue in € million50213659+269%+751 %
Adj. total operating expenditures in € million500230158+117%+216 %
Adjusted EBIT in € million2-94-99  
EBIT in € million-1-95-101+99%+99 %

 1-6 20221-6 2021 1-6 2020Change YOY2021Change YOY2020
Revenue in € million678187322+263 %+111 %
Adj. total operating revenue in € million710201363+253 %+96 %
Adj. total operating expenditures in € million816399598+105 %+36 %
Adjusted EBIT in € million-106-198-235+46 %+55%
EBIT in € million-110-200-298+45 %+63%
      
Passengers in thousands4,1691,1121.986+275 %+110 %
Available seat kilometers (ASK) in millions   9,1742,9064,598+216 %+100 %
Capacity utilization (passenger load factor) in %72.153.168.1+19.0 pp+4.0 pp
Number of flights39,50616,28623,635+143 %+67 %
Fleet size (fleet in operation)617385-12-24
      
Regularity of operation98.7%99.5 %95.2 %-0.8 pp+3.5 pp
Punctuality on departure82.1%86.0 %87.9 %-3.9 pp-5.8 pp
Punctuality on arrival86.1%90.2 %88.5 %-4.1 pp-2.4 pp

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.