Amsterdam verso altre possibili riduzioni nei prossimi mesi. Dimesso il CEO Benschop

il

Tra oggi e domani verrà reso noto quali saranno le riduzioni che saranno chieste al mercato per permettere un funzionamento razionale dell’aeroporto olandese di Schipol nei prossimi mesi.

Le riunioni con il coordinatore degli slot e le compagnie aeree si sono già tenute per misurare i volumi che l’aeroporto dovtà sopprtare in maniera soddisfacente vista la scarsità di personale che tuttora esiste. in particolare dopo la cessazione degli incentivi estivi venuti a decadere da settembre. C’è chi sta cercando lavori più remunerativi.

Si parla di un -18% di passeggeri da gestire in partenza da parte dell’aeroporto olandese per il mese di ottobre, questi volumi sarebbero i volumi ritenuti presumibilmente ottimali. Lo scrive De Telegraaf:

https://www.telegraaf.nl/financieel/2124595242/schiphol-schroeft-capaciteit-nog-verder-terug-reiziger-de-klos

Le compagnie non sono in salute e ridurre i passeggeri significa un segnale negativo per il mercato. E’ anche una sconfitta per il sistema , perchè non è ancora chiaro quante guardie mancano. Dick Benxchop l’AD di Royal Schipol dice ” è stato un pandemonio”. Per il manager è stata chiesta la sua testa e verrà sostituito. Infatti si è dimesso.

Non si parla infatti di ripristino degli incentivo che avevano visto la possibilità di un assunzione importante di personale addetto alla sicurezza e che ora sembra che stiano in molti cercando un nuovo posto di lavoro.

Imbarazzo c’è per il fatto che la Royal Schipol mette i problemi sul tavolo senza avere una soluzione per risolverli. Un imbarazzo generale.

Arjan Kers, direttore generale di TUI Paesi Bassi, spera che il successore del CEO di Schiphol Dick Benschop, dimessosi giovedì, porti “maggiori capacità operative”. “La colpa del rinnovato caos è sulle compagnie di sicurezza e la soluzione deve venire dalle compagnie aeree e dalle compagnie di viaggio. Schiphol non sta prendendo il controllo”.

Il Governo ha detto che per il ripristino degli incentivi ai dipendenti è un problema del gestoire e dei sindacati

Insomma tutti scaricano il problema sugli altri, ognuno si lava le mani. Ma il caos a Schipol permane ogni giorno. E i problemi sono peri passeggeri che rischiano di perdere i voli…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.