CAPODANNO CINESE ALL’AEROPORTO MARCO POLO DI VENEZIA

il

COLLABORAZIONE TRA ISTITUTI CONFUCIO ALL’UNIVERSITA’ DI PADOVA E VENEZIA E GRUPPO SAVE

 

 

Il 5 febbraio 2019 cade il Capodanno Cinese, quest’anno nel dodicesimo segno zodiacale del Maiale (segno di grande solidità e generosità) e l’aeroporto Marco Polo di Venezia lo festeggerà per la prima volta in un’ottica di sempre maggiore attenzione ai flussi di passeggeri cinesi, ai quali già oggi lo scalo dà il benvenuto con una serie di servizi dedicati. Per farlo si avvale della collaborazione degli Istituti Confucio all’Università di Padova e di Ca’ Foscari, diretti dai Prof. Giorgio Picci  e Attilio Andreini.

Un grande evento che non mancherà di rallegrare e stupire i tanti passeggeri in transito all’aeroporto di Venezia. Omaggi portafortuna per tutti, canti, workshop, danze, arti marziali, concerti con strumenti tradizionali e la squisita gentilezza e accoglienza, fiore all’occhiello della millenaria cultura cinese.

Saranno presenti   due notissimi artisti cinesi: il Maestro Li Shaowu specializzato in calligrafia cinese (lo stato cinese ha regalato una sua opera all’ex Segretario di Stato degli Stati Uniti dott. Kissinger) e il Maestro Zhou Shuying, fra gli artisti più importanti di paper cutting; le sue opere sono conservate in diversi musei del mondo.

Gli Istituto Confucio sono organi afferente ad Hanban, l’istituzione   ufficiale del governo Cinese deputata alla diffusione della lingua e della cultura Cinese nel mondo e vantano una tradizione pluriennale di organizzazione e gestione del Capodanno Cinese.

Il Marco Polo, terzo gateway intercontinentale nazionale collegato ad oltre 100 destinazioni da 50 compagnie aeree, da novembre 2017 è certificato “Welcome Chinese”, standard riconosciuto dalla China Tourism Academy, avendo introdotto nel terminal servizi fondamentali quali la segnaletica in lingua cinese e forme di pagamento elettronico utilizzate dal pubblico cinese (Unionpay e Alipay).

Oggi il mercato tra l’aeroporto di Venezia e la Cina (inclusa la provincia autonoma di Hong Kong) è di oltre 150.000 passeggeri complessivi annuali, registrando percentuali in costante crescita che già rappresentano una base di traffico adeguata per l’apertura di un collegamento diretto con la Cina al quale SAVE, società di gestione dello scalo, sta lavorando da tempo insieme alle prime compagnie aeree cinesi.

Per il Capodanno cinese, grazie all’intervento degli Istituto Confucio, è stato organizzato un programma particolarmente ricco, che si svolgerà sia in area partenze al primo piano, dopo i controlli di sicurezza che al gate di uscita. Lo svolgimento della festa avrà i seguenti orari:

10:00:10:30: discorsi introduttivi dei rappresentanti di SAVE, Istituto di Confucio di Padova, Istituto Confucio di Venezia e il Console Cinese di Milano con il quale gli Istituto Confucio vantano ottime relazioni e collaborazioni.

10:30- 11:30: Danza del leone, canzoni cinesi, flashmob, arti marziali, musica tradizionale cinese;

11:30- 15:30:  Attività culturale con la partecipazione anche dei passeggeri. Workshop di paper cutting,  calligrafia, nodi cinesi, Qigongù. In particolare interverranno due artisti molto noti in Cina: il Maestro Li Shaowu specializzato in calligrafia cinese e il Maestro Zhou Shuying, nel  paper cutting.

15:30- 16:30:  ripetizione delle stesse attività svolte in mattinata.

Anche Lagardère, che gestisce il duty free dello scalo, partecipa all’evento dal 17 gennaio al 27 febbraio con promozioni sui prodotti più apprezzati dalla clientela cinese, delle quali possono comunque usufruire tutti i passeggeri del Marco Polo.

Si tratta di un’occasione importante per far conoscere la cultura tradizionale cinese e lo svolgimento e alcune attività culturali che il popolo cinese ama e organizza per il capodanno che è la festività più importante per la Cina, un’occasione che SAVE e Aeroporto Marco Polo con gli Istituti Confucio renderanno davvero speciale, organizzando il Capodanno Cinese in un luogo strategico.

Durante l’inaugurazione saranno presenti alcuni giornalisti delle più importanti testate giornalistiche e televisive cinesi, contattati dal direttore cinese Mr. Michael Yang dell’Istituto Confucio all’Università di Padova.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.