NATO DEFENSE COLLEGE, GLI UFFICIALI DEL SENIOR COURSE IN VISITA A PRATICA DI MARE


09 OTTOBRE 2020

Fonte Comando Logistico – RomaAutore Sez. Pubblica Informazione e Relazioni Esterne

L’Aeroporto di Pratica di Mare ha accolto la visita dei frequentatori italiani e stranieri del Senior Course del NATO Defense College

Lunedì 5 ottobre l’aeroporto militare “Mario de Bernardi” di Pratica di Mare ha ricevuto la visita degli Ufficiali frequentatori del Senior Course del NATO Defense College, il principale istituto di formazione accademica dell’Alleanza che ha la sua sede presso la cittadella militare della Cecchignola a Roma.

Il Senior Course, la più importante attività accademica organizzata dal NATO Defense College, è indirizzato agli ufficiali superiori ed ai paritetici dipendenti civili dell’Alleanza, provenienti dai paesi dell’area Euro-Atlantica o da paesi con i quali la NATO ha instaurato rapporti di cooperazione e partnership.

La delegazione internazionale, guidata  dal Lieutenant General Olivier Rittimann, Comandante del NATO Defense College, è stata accolta e accompagnata, nelle varie fasi dell’evento, dal Comandante del Centro Sperimentale di Volo e del Comando Aeroporto, Generale di Divisione Aerea Mauro Lunardi, e dai Comandanti del Reparto Sperimentale di Volo (Reparto dipendente dal Centro Sperimentale di Volo) del 14° Stormo e dal Direttore del Centro Interforze Telerilevamento Satellitare (Ente interforze dipendente dallo Stato Maggiore della Difesa). La delegazione ha potuto conoscere da vicino la complessa realtà operativa rappresentata dall’aeroporto romano.

Alle presentazioni generali sulle attività svolte dai singoli Reparti interessati dalla visita (Reparto Sperimentale di Volo, 14° Stormo e CITS) a cura dei rispettivi Comandanti (Colonnello Igor Bruni, Colonnello Federico Merola e Colonnello Gianluigi Attingenti) e da Ufficiali relatori esperti nelle singole attività illustrate, si sono alternate brevi visite presso i laboratori e le linee di volo del Reparto Sperimentale di Volo e del 14° Stormo. 

Oltre alle istituzionali attività dei vari Reparti visitati, particolare interesse hanno suscitato le attività svolte dall’RSV e dal 14° Stormo durante l’emergenza epidemiologica in corso, quali l’adattamento delle maschere facciali da snorkeling per trasformarle in dispositivi di protezione dedicati al personale medico e sanitario, la certificazione tecnico operativa dei velivoli utilizzati per i trasporti in alto-biocontenimento, l’effettuazione di tali trasporti ed il rimpatrio di connazionali da zone ad alto rischio.

La visita ha incontrato l’apprezzamento e il vivo interesse degli Ufficiali italiani e stranieri presenti, sentimenti riassunti nelle parole del Generale Rittiman che, nel ringraziare per l’ospitalità e l’accoglienza ricevute, ha sottolineato l’importanza di tali momenti formativi in quanto forniscono ai frequentatori la possibilità di avere prospettive differenti, di conoscere realtà così complesse come quella dell’aeroporto di Pratica di Mare, sia dal punto di vista organizzativo che da quello tattico.

Il Centro Sperimentale di Volo riunisce, sotto un unico comando, tutti gli enti di studio e sperimentazione dell’Aeronautica Militare. L’Ente, alla luce del nuovo riassetto disegnato dalla Forza Armata, si struttura su tre reparti: Reparto Sperimentale Volo, Reparto Tecnologie Materiali Aeronautici e Spaziali e il Reparto Medicina Aeronautica e Spaziale.

Il Centro rappresenta il principale ente di consulenza della Forza Armata e dell’Amministrazione Difesa per le prove in volo dei velivoli e dei sistemi d’arma, l’analisi e la valutazione chimico-fisica dei materiali strutturali e di consumo, l’addestramento e la sperimentazione nel settore della medicina aerospaziale, la gestione del software operativo e la verifica operativa dei sistemi d’arma.

Il Comando Aeroporto di Pratica di Mare, transitato recentemente alle dipendenze del Centro Sperimentale di Volo, è la prima base aerea militare per traffico e movimenti di velivoli, nonché unico punto di ingresso sanitario militare nazionale. Fornisce supporto tecnico-logistico agli Enti dell’Aeronautica Militare e di altre Forze Armate e Corpi Armati dello Stato che insistono sul sedime e gestisce, attraverso l’ATOC (Air Terminal Operation Center), i voli destinati alle operazioni fuori dai confini nazionali.

Il Centro Interforze Telerilevamento Satellitare, costituito nel 1994, ha fra i suoi compiti istituzionali quello di provvedere alla gestione operativa dei satelliti dei programmi multinazionali Hélios e COSMO-SkyMed, costellazioni equipaggiate rispettivamente di sensori elettro-ottici e radar ad apertura sintetica, coordinando lo studio, l’analisi e lo sviluppo di nuove applicazioni per lo sfruttamento dei dati ricevuti.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.